Corso rls new skill

-
loading
Solo con l'immagine

CORSO RLS

Alla New Skill RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA (RLS) Corso di formazione per Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza ai sensi dell'art. 37 comma 10 e 11 del D.lgs 81/08 correttivo D.Lgs 106/09 della durata di 32 ore - Principi costituzionali e civilistici - La legislazione generale e speciale in materia di prevenzione infortuni e sicurezza sul lavoro: D.Lgs. 81/08, Accordi Stato-Regioni, Legge 231, buone prassi - I principali soggetti coinvolti ed i relativi obblighi - La definizione e l'individuazione dei fattori di rischio - La valutazione del rischio: rischi, prevenzione e protezione, miglioramento - Il DVR - Misure organizzative - Aspetti normativi dell'attività di rappresentanza dei lavoratori - Il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza aziendale e Territoriale - Ruolo, compiti e adempimenti - Il RLS ed il sindacato - Nozioni di tecnica della comunicazione - La comunicazione interpersonale - La riunione periodica - Il coinvolgimento del RSL - La consultazione dei lavoratori D.Lgs. 81/08 MODALITA’ ORGANIZZATIVE DELLA DIDATTICA Tipologia della didattica: lezioni frontali per tutta la durata del corso dalle ore 09.00 alle ore 18.00 (quattro incontri da 8 ore per un totale di 32 ore; è prevista un’ora di spacco per il pranzo dalle ore 13.00 alle ore 14.00). Test finale: ai discenti sarà somministrato, l’ultimo giorno d’aula, un test di 30 domande da svolgere in 60 minuti e con numero di errori ammessi pari a 5. Inserzionista: New Skill
Napoli (Campania)

350 €

CORSO RSPP MODULO C ALLA NEW SKILL

PROGRAMMA DEL CORSO RSPP MODULO C -24 ORE Corso di specializzazione obbligatorio per tutti gli RSPP (art.32, comma 2, D.Lgs. 81/2008 “Testo unico sicurezza“ e ss.mm.ii. e Accordo Stato Regioni del 07 Luglio 2016). Il corso è progettato considerando anche l’ex D.Lgs. 195/03. MODULO 1 - Presentazione e apertura del corso. - Gli obiettivi didattici del modulo. - L’articolazione del corso in termini di programmazione. - Le metodologie impiegate. - Il ruolo e la partecipazione dello staff. - Le informazioni organizzative. - Presentazione dei partecipanti. - Ruolo dell'Informazione e della Formazione. - Dalla valutazione dei rischi alla predisposizione dei piani di informazione e formazione in azienda. - Le fonti informative su salute e sicurezza del lavoro. - Strumenti di informazione su salute e sicurezza del lavoro (circolari, cartellonistica, opuscoli, audiovisivi, avvisi, news, sistemi in rete, ecc..). - Metodologie per una corretta informazione in azienda (riunioni, gruppi di lavoro specifici, conferenze, seminari informativi, ecc.). - La formazione: il concetto di apprendimento. - Le metodologie didattiche attive: analisi e presentazione delle principali metodologie utilizzate nell’andragogia. - Elementi di progettazione didattica: analisi del fabbisogno, definizione degli obiettivi didattici, scelta dei contenuti in funzione degli obiettivi, metodologie didattiche, sistemi di valutazione dei risultati della formazione in azienda. MODULO 2 - Organizzazione e Sistemi di gestione. - La valutazione del rischio come: processo di pianificazione della prevenzione; conoscenza del sistema di organizzazione aziendale come base per l'individuazione e l'analisi dei rischi con particolare riferimento ad obblighi; responsabilità e deleghe funzionali e organizzative; elaborazione di metodi per il controllo della efficacia ed efficienza nel tempo dei provvedimenti di sicurezza adottati. - Il sistema di gestione della sicurezza: linee guida UNI INAIL, integrazione confronto con norme e standard (OSHAS 18001, ISO, ecc.). - Il processo del miglioramento continuo. - Organizzazione e gestione integrata: sinergie tra i sistemi di gestione di qualità (ISO 9001), ambiente (ISO14001), sicurezza (OHSAS 18001). - Procedure semplificate MOG (D.M. 13/02/14). - Attività tecnico amministrative (capitolati, percorsi amministrativi, aspetti economici). - Programma pianificazione e organizzazione della manutenzione ordinaria e straordinaria. - La responsabilità amministrativa delle persone giuridiche (D.Lgs. 231/01): ambito di operatività e effetti giuridici (art.9 legge 123/2007). MODULO 3 - Il sistema delle relazioni e della comunicazione. - Il sistema delle relazioni: RLS, Medico competente, lavoratori, datore di lavoro, enti pubblici, fornitori, lavoratori autonomi, appaltatori, ecc. - Caratteristiche e obiettivi che incidono sulle relazioni. - Ruolo della comunicazione nelle diverse situazioni di lavoro. - Individuazione dei punti di consenso e disaccordo per mediare le varie posizioni. - Cenni ai metodi, tecniche e strumenti della comunicazione. - La rete di comunicazione in azienda. - Gestione degli incontri di lavoro e della riunione periodica. - Chiusura della riunione e pianificazione delle attività. - Attività post riunione. - La percezione individuale dei rischi. - Aspetti sindacali. - Negoziazione e gestione delle relazioni sindacali (art 9 della legge 300/1970) rapporto fra gestione della sicurezza e aspetti sindacali. MODULO 4 - Benessere organizzativo compresi i fattori di natura ergonomica e da stress lavoro correlato. - Cultura della sicurezza: analisi del clima aziendale e elementi fondamentali per comprendere il ruolo dei bisogni dello sviluppo della motivazione delle persone. - Benessere organizzativo: motivazione, collaborazione, corretta circolazione delle informazioni, analisi delle relazioni, gestione del conflitto. - Fattori di natura ergonomica e stress lavoro correlato. - Team Building. - Aspetti metodologici per la gestione del team building finalizzato al benessere organizzativo.
Napoli (Campania)

300 €

SCUOLE E CORSI NEW SKILL NA

Corso di formazione per Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza ai sensi dell'art. 37 comma 10 e 11 del D.lgs 81/08 correttivo D.Lgs 106/09 della durata di 32 ore - Principi costituzionali e civilistici. - La legislazione generale e speciale in materia di prevenzione infortuni e sicurezza sul lavoro: d.Lgs. 81/08, Accordi Stato-Regioni, Legge 231, buone prassi. - I principali soggetti coinvolti ed i relativi obblighi. - La definizione e l'individuazione dei fattori di rischio. - La valutazione del rischio: rischi, prevenzione e protezione, miglioramento. - Il DVR - Misure organizzative - Aspetti normativi dell'attività di rappresentanza dei lavoratori. - Il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza aziendale e Territoriale - Ruolo, compiti e adempimenti. - Il RLS ed il sindacato. Nozioni di tecnica della comunicazione. - La comunicazione interpersonale. - La riunione periodica. - Il coinvolgimento del RSL. - La consultazione dei lavoratori dlgs81/08 MODALITA’ ORGANIZZATIVE DELLA DIDATTICA Tipologia della didattica: lezioni frontali per tutta la durata del corso dalle ore 09.00 alle ore 18.00(quattro incontri da 8 ore per un totale di 32 ore; è prevista un’ora di spacco per il pranzo dalle ore 13.00 alle ore 14.00). Test finale: ai discenti sarà somministrato, l’ultimo giorno d’aula, un test di 30 domande da svolgere in 60 minuti e con numero di errori ammessi pari a 5. Personale docente: per ogni corso è previsto sia un docente che un tutor d’aula con esperienza pratica e pluriennale nel settore. Materiale didattico: cartellina, blocco, penna e slide del corso.
Italia (Tutte le città)

SCUOLE E CORSI NEW SKILL NA

Corso di formazione per Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza ai sensi dell'art. 37 comma 10 e 11 del D.lgs 81/08 correttivo D.Lgs 106/09 della durata di 32 ore - Principi costituzionali e civilistici - La legislazione generale e speciale in materia di prevenzione infortuni e sicurezza sul lavoro: D.Lgs. 81/08, Accordi Stato-Regioni, Legge 231, buone prassi - I principali soggetti coinvolti ed i relativi obblighi - La definizione e l'individuazione dei fattori di rischio - La valutazione del rischio: rischi, prevenzione e protezione, miglioramento - Il DVR - Misure organizzative - Aspetti normativi dell'attività di rappresentanza dei lavoratori - Il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza aziendale e Territoriale - Ruolo, compiti e adempimenti - Il RLS ed il sindacato - Nozioni di tecnica della comunicazione - La comunicazione interpersonale - La riunione periodica - Il coinvolgimento del RSL - La consultazione dei lavoratori D.Lgs. 81/08 MODALITA’ ORGANIZZATIVE DELLA DIDATTICA Tipologia della didattica: lezioni frontali per tutta la durata del corso dalle ore 09.00 alle ore 18.00(quattro incontri da 8 ore per un totale di 32 ore; è prevista un’ora di spacco per il pranzo dalle ore 13.00 alle ore 14.00). Test finale: ai discenti sarà somministrato, l’ultimo giorno d’aula, un test di 30 domande da svolgere in 60 minuti e con numero di errori ammessi pari a 5.
Italia (Tutte le città)

SCUOLE E CORSI NEW SKILL NA

RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA (RLS) Corso di formazione per Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza ai sensi dell'art. 37 comma 10 e 11 del D.lgs 81/08 correttivo D.Lgs 106/09 della durata di 32 ore - Principi costituzionali e civilistici - La legislazione generale e speciale in materia di prevenzione infortuni e sicurezza sul lavoro: D.Lgs. 81/08, Accordi Stato-Regioni, Legge 231, buone prassi - I principali soggetti coinvolti ed i relativi obblighi - La definizione e l'individuazione dei fattori di rischio - La valutazione del rischio: rischi, prevenzione e protezione, miglioramento - Il DVR - Misure organizzative - Aspetti normativi dell'attività di rappresentanza dei lavoratori - Il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza aziendale e Territoriale - Ruolo, compiti e adempimenti - Il RLS ed il sindacato - Nozioni di tecnica della comunicazione - La comunicazione interpersonale - La riunione periodica - Il coinvolgimento del RSL - La consultazione dei lavoratori D.Lgs. 81/08 MODALITA’ ORGANIZZATIVE DELLA DIDATTICA Tipologia della didattica: lezioni frontali per tutta la durata del corso dalle ore 09.00 alle ore 18.00(quattro incontri da 8 ore per un totale di 32 ore; è prevista un’ora di spacco per il pranzo dalle ore 13.00 alle ore 14.00). Test finale: ai discenti sarà somministrato, l’ultimo giorno d’aula, un test di 30 domande da svolgere in 60 minuti e con numero di errori ammessi pari a 5.
Italia (Tutte le città)

SCUOLE E CORSI NEW SKILL NA

PROGRAMMA DEL CORSO RSPP MODULO C - 24 ORE Corso di specializzazione obbligatorio per tutti gli RSPP (art.32, comma 2, D.Lgs. 81/2008 “Testo unico sicurezza“ e ss.mm.ii. e Accordo Stato Regioni del 07 Luglio 2016). Il corso è progettato considerando anche l’ex D.Lgs. 195/03. MODULO 1 - Presentazione e apertura del corso. - Gli obiettivi didattici del modulo. - L’articolazione del corso in termini di programmazione. - Le metodologie impiegate. - Il ruolo e la partecipazione dello staff. - Le informazioni organizzative. - Presentazione dei partecipanti. - Ruolo dell'Informazione e della Formazione. - Dalla valutazione dei rischi alla predisposizione dei piani di informazione e formazione in azienda. - Le fonti informative su salute e sicurezza del lavoro. - Strumenti di informazione su salute e sicurezza del lavoro (circolari, cartellonistica, opuscoli, audiovisivi, avvisi, news, sistemi in rete, ecc..). - Metodologie per una corretta informazione in azienda (riunioni, gruppi di lavoro specifici, conferenze, seminari informativi, ecc.). - La formazione: il concetto di apprendimento. - Le metodologie didattiche attive: analisi e presentazione delle principali metodologie utilizzate nell’andragogia. - Elementi di progettazione didattica: analisi del fabbisogno, definizione degli obiettivi didattici, scelta dei contenuti in funzione degli obiettivi, metodologie didattiche, sistemi di valutazione dei risultati della formazione in azienda. MODULO 2 - Organizzazione e Sistemi di gestione. - La valutazione del rischio come: processo di pianificazione della prevenzione; conoscenza del sistema di organizzazione aziendale come base per l'individuazione e l'analisi dei rischi con particolare riferimento ad obblighi; responsabilità e deleghe funzionali e organizzative; elaborazione di metodi per il controllo della efficacia ed efficienza nel tempo dei provvedimenti di sicurezza adottati. - Il sistema di gestione della sicurezza: linee guida UNI INAIL, integrazione confronto con norme e standard (OSHAS 18001, ISO, ecc.). - Il processo del miglioramento continuo. - Organizzazione e gestione integrata: sinergie tra i sistemi di gestione di qualità (ISO 9001), ambiente (ISO14001), sicurezza (OHSAS 18001). - Procedure semplificate MOG (D.M. 13/02/14). - Attività tecnico amministrative (capitolati, percorsi amministrativi, aspetti economici). - Programma pianificazione e organizzazione della manutenzione ordinaria e straordinaria. - La responsabilità amministrativa delle persone giuridiche (D.Lgs. 231/01): ambito di operatività e effetti giuridici (art.9 legge 123/2007). MODULO 3 - Il sistema delle relazioni e della comunicazione. - Il sistema delle relazioni: RLS, Medico competente, lavoratori, datore di lavoro, enti pubblici, fornitori, lavoratori autonomi, appaltatori, ecc. - Caratteristiche e obiettivi che incidono sulle relazioni. - Ruolo della comunicazione nelle diverse situazioni di lavoro. - Individuazione dei punti di consenso e disaccordo per mediare le varie posizioni. - Cenni ai metodi, tecniche e strumenti della comunicazione. - La rete di comunicazione in azienda. - Gestione degli incontri di lavoro e della riunione periodica. - Chiusura della riunione e pianificazione delle attività. - Attività post riunione. - La percezione individuale dei rischi. - Aspetti sindacali. - Negoziazione e gestione delle relazioni sindacali (art 9 della legge 300/1970) rapporto fra gestione della sicurezza e aspetti sindacali. MODULO 4 - Benessere organizzativo compresi i fattori di natura ergonomica e da stress lavoro correlato. - Cultura della sicurezza: analisi del clima aziendale e elementi fondamentali per comprendere il ruolo dei bisogni dello sviluppo della motivazione delle persone. - Benessere organizzativo: motivazione, collaborazione, corretta circolazione delle informazioni, analisi delle relazioni, gestione del conflitto. - Fattori di natura ergonomica e stress lavoro correlato. - Team Building. - Aspetti metodologici per la gestione del team building finalizzato al benessere organizzativo.
Italia (Tutte le città)

CORSO RSPP MODULO C

Alla New Skill PROGRAMMA DEL CORSO RSPP MODULO C -24 ORE Corso di specializzazione obbligatorio per tutti gli RSPP (art.32, comma 2, D.Lgs. 81/2008 “Testo unico sicurezza“ e ss.mm.ii. E Accordo Stato Regioni del 07 Luglio 2016). Il corso è progettato considerando anche l’ex D.Lgs. 195/03. MODULO 1 - Presentazione e apertura del corso. - Gli obiettivi didattici del modulo. - L’articolazione del corso in termini di programmazione. - Le metodologie impiegate. - Il ruolo e la partecipazione dello staff. - Le informazioni organizzative. - Presentazione dei partecipanti. - Ruolo dell'Informazione e della Formazione. - Dalla valutazione dei rischi alla predisposizione dei piani di informazione e formazione in azienda. - Le fonti informative su salute e sicurezza del lavoro. - Strumenti di informazione su salute e sicurezza del lavoro (circolari, cartellonistica, opuscoli, audiovisivi, avvisi, news, sistemi in rete, ecc..). - Metodologie per una corretta informazione in azienda (riunioni, gruppi di lavoro specifici, conferenze, seminari informativi, ecc.). - La formazione: il concetto di apprendimento. - Le metodologie didattiche attive: analisi e presentazione delle principali metodologie utilizzate nell’andragogia. - Elementi di progettazione didattica: analisi del fabbisogno, definizione degli obiettivi didattici, scelta dei contenuti in funzione degli obiettivi, metodologie didattiche, sistemi di valutazione dei risultati della formazione in azienda. MODULO 2 - Organizzazione e Sistemi di gestione. - La valutazione del rischio come: processo di pianificazione della prevenzione; conoscenza del sistema di organizzazione aziendale come base per l'individuazione e l'analisi dei rischi con particolare riferimento ad obblighi; responsabilità e deleghe funzionali e organizzative; elaborazione di metodi per il controllo della efficacia ed efficienza nel tempo dei provvedimenti di sicurezza adottati. - Il sistema di gestione della sicurezza: linee guida UNI INAIL, integrazione confronto con norme e standard (OSHAS 18001, ISO, ecc.). - Il processo del miglioramento continuo. - Organizzazione e gestione integrata: sinergie tra i sistemi di gestione di qualità (ISO 9001), ambiente (ISO14001), sicurezza (OHSAS 18001). - Procedure semplificate MOG (D.M. 13/02/14). - Attività tecnico amministrative (capitolati, percorsi amministrativi, aspetti economici). - Programma pianificazione e organizzazione della manutenzione ordinaria e straordinaria. - La responsabilità amministrativa delle persone giuridiche (D.Lgs. 231/01): ambito di operatività e effetti giuridici (art.9 legge 123/2007). MODULO 3 - Il sistema delle relazioni e della comunicazione. - Il sistema delle relazioni: RLS, Medico competente, lavoratori, datore di lavoro, enti pubblici, fornitori, lavoratori autonomi, appaltatori, ecc. - Caratteristiche e obiettivi che incidono sulle relazioni. - Ruolo della comunicazione nelle diverse situazioni di lavoro. - Individuazione dei punti di consenso e disaccordo per mediare le varie posizioni. - Cenni ai metodi, tecniche e strumenti della comunicazione. - La rete di comunicazione in azienda. - Gestione degli incontri di lavoro e della riunione periodica. - Chiusura della riunione e pianificazione delle attività. - Attività post riunione. - La percezione individuale dei rischi. - Aspetti sindacali. - Negoziazione e gestione delle relazioni sindacali (art 9 della legge 300/1970) rapporto fra gestione della sicurezza e aspetti sindacali. MODULO 4 - Benessere organizzativo compresi i fattori di natura ergonomica e da stress lavoro correlato. - Cultura della sicurezza: analisi del clima aziendale e elementi fondamentali per comprendere il ruolo dei bisogni dello sviluppo della motivazione delle persone. - Benessere organizzativo: motivazione, collaborazione, corretta circolazione delle informazioni, analisi delle relazioni, gestione del conflitto. - Fattori di natura ergonomica e stress lavoro correlato. - Team Building. - Aspetti metodologici per la gestione del team building finalizzato al benessere organizzativo. Inserzionista: New Skill
Napoli (Campania)

300 €


Pubblicare Annunci Gratuiti - comprare e vendere usato in Italia | CLASF - copyright ©2019 www.clasf.it.