Educatori tecniche teatrali

-
loading
Solo con l'immagine

EDUCATORI TECNICHE TEATRALI

Guarda le offerte educatori tecniche teatrali
[Di più]

EDUCATORI CON TECNICHE TEATRALI IN CONTESTI EDUCATIVI COD

Cerchiamo Educatori, Insegnanti interessati a diventare Operatori con uso delle tecniche teatrali nei contesti educativi con il MASTER ON LINE E WEBINAR IN PEDAGOGIA TEATRALEEDUCARE COL TEATROErogato da I.N.PE.F. ISTITUTO NAZIONALE di PEDAGOGIA FAMILIARE®Ente Accreditato presso il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca con Decr. Prot. n. AOODPIT.852 del 30/07/2015 Ente aderente all'iniziativa "Carta del Docente"Ente con Sistema di Gestione Certificato da KIWA CERMET secondo la norma UNI EN ISO 9001:2008 Progettazione ed erogazione attività formative Da molti anni le pratiche educative e riabilitative insistono sullo sviluppo delle capacità creative della persona. Il nuovo dettato normativo del MIUR - "Indicazioni strategiche per l'utilizzo didattico delle attività teatrali a.s. 2016/2017" - eleva il teatro a scelta didattica complementare, per perseguire gli obiettivi sia istituzionali che curricolari.La Pedagogia teatrale è un valido strumento per aprire o potenziare i canali di comunicazione, sperimentare forme espressive diverse e superare le barriere e difficoltà che ostacolano relazioni interpersonali. Le attività teatrali devono, quindi, essere inserite nell'offerta formativa e nel piano didattico disciplinare per due grandi obiettivi: educare gli studenti a essere sia produttori (autori, attori, registi ecc.) che fruitori di spettacoli e formare docenti/operatori specializzati.Il Master professionalizzante forma Operatori con l'uso didattico-pedagogico delle tecniche teatrali nei contesti educativi, per accompagnare percorsi di crescita e di arricchimento. Ha un'impostazione laboratoriale per sperimentare linguaggi, tecniche e metodologie ed attivare processi educativi a matrice artistica e realizzare interventi nel rispetto degli obiettivi definiti dalle conferenze mondiali sull'educazione artistica promossi dall'UNESCO. L'iniziativa rientra tra le attività formative riservate ai Docenti per le quali può essere concesso esonero dal servizio ai sensi della Nota MIUR 02.02.2016-Prot. n. 30DESTINATARI Si rivolge a Insegnanti, Insegnanti di Sostegno, AEC, Pedagogisti, Pedagogisti Familiari, Psicologi, Educatori Professionali, Operatori di Case Famiglia e Comunità, Assistenti Sociali,Counselor, Attori, Laureati e laureandi in Arti Scienze dello Spettacolo, Laureati e laureandi DAMS e chi, fortemente motivato, presenti un adeguato Cv.DURATA, ATTESTATO FINALEHa una durata complessiva di 12 mesi, pari a circa 1500 ore di formazione. Le lezioni si svolgeranno a cadenza mensile in formula weekend. Al termine del Percorso gli Studenti riceveranno un Attestato di Frequenza ed un Certificato di Competenze.OPPORTUNITA' DI STAGE Al termine del percorso di formazione, è previsto inoltre l'inserimento del CV dei partecipanti all'interno della banca dati di iAgorà, in esclusiva solo per gli Studenti dell'INPEF, con le migliori offerte di Stage e Lavoro di 81 Paesi.Richiedi maggiori informazioni e invia il tuo cv. L'offerta è rivolta ad ambosessi (L.903/77). Clicca sul link sottostante "sito web" per inviarci la tua candidatura.
Brescia (Lombardia)

EDUCATORE CON TECNICHE TEATRALI IN CONTESTI EDUCATIVI MASTER

Cerchiamo Educatori, Insegnanti interessati a diventare Operatori con uso delle tecniche teatrali nei contesti educativi con il MASTER IN PEDAGOGIA TEATRALEEDUCARE COL TEATROErogato da I.N.PE.F. ISTITUTO NAZIONALE di PEDAGOGIA FAMILIARE®Ente Accreditato presso il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca con Decr. Prot. n. AOODPIT.852 del 30/07/2015 Ente aderente all'iniziativa "Carta del Docente"Ente con Sistema di Gestione Certificato da KIWA CERMET secondo la norma UNI EN ISO 9001:2008 Progettazione ed erogazione attività formative Da molti anni le pratiche educative e riabilitative insistono sullo sviluppo delle capacità creative della persona. Il nuovo dettato normativo del MIUR - "Indicazioni strategiche per l'utilizzo didattico delle attività teatrali a.s. 2016/2017" - eleva il teatro a scelta didattica complementare, per perseguire gli obiettivi sia istituzionali che curricolari.La Pedagogia teatrale è un valido strumento per aprire o potenziare i canali di comunicazione, sperimentare forme espressive diverse e superare lebarriere e difficoltà che ostacolano relazioni interpersonali. Le attività teatrali devono, quindi, essere inserite nell'offerta formativa e nel piano didattico disciplinare per due grandi obiettivi: educare gli studenti a essere sia produttori (autori, attori, registi ecc.) che fruitori di spettacoli e formare docenti/operatori specializzati.Il Master professionalizzante forma Operatori con l'uso didattico-pedagogico delle tecniche teatrali nei contesti educativi, per accompagnare percorsi di crescita e di arricchimento. Ha un'impostazione laboratoriale per sperimentare linguaggi, tecniche e metodologie ed attivare processi educativi a matrice artistica e realizzare interventi nel rispetto degli obiettivi definiti dalle conferenze mondiali sull'educazione artistica promossi dall'UNESCO. L'iniziativa rientra tra le attività formative riservate ai Docenti per le quali può essere concesso esonero dal servizio ai sensi della Nota MIUR 02.02.2016-Prot. n. 30DESTINATARI Si rivolge a Insegnanti, Insegnanti di Sostegno, AEC, Pedagogisti, Pedagogisti Familiari, Psicologi, Educatori Professionali, Operatori di Case Famiglia e Comunità, Assistenti Sociali,Counselor, Attori, Laureati e laureandi in Arti Scienze dello Spettacolo, Laureati e laureandi DAMS e chi, fortemente motivato, presenti un adeguato Cv.DURATA, ATTESTATO FINALEHa una durata complessiva di 12 mesi, pari a circa 1500 ore di formazione. Le lezioni si svolgeranno a cadenza mensile in formula weekend. Al termine del Percorso gli Studenti riceveranno un Attestato di Frequenza ed un Certificato di Competenze.OPPORTUNITA' DI STAGE Al termine del percorso di formazione, è previsto inoltre l'inserimento del CV dei partecipanti all'interno della banca dati di iAgorà, in esclusiva solo per gli Studenti dell'INPEF, con le migliori offerte di Stage e Lavoro di 81 Paesi.Richiedi maggiori informazioni e invia il tuo cv. L'offerta è rivolta ad ambosessi (L.903/77). Clicca sul link sottostante "sito web" per inviarci la tua candidatura.
Biella (Piemonte)

LABORATORIO DI TEATRO PER EDUCATORI

Sabato 27 + Domenica 28 Ottobre dalle 10.00 alle 17.00 Max 12 posti Non è necessaria alcuna esperienza né abilità particolare. A Roma con Progetto GRAF Laboratorio di Teatro per Educatori - Impara strumenti di comunicazione, interazione, lavoro ed apprendimento che vengono dal mondo del teatro, dalla sua storia e dalle sue ricerche, facilmente assimilabili e replicabili nei vari contesti educativi. ->>Sei un educatore, un insegnante, un operatore socio culturale, un assistente educativo, un animatore? Se ti riconosci in una di queste definizioni o se ti incuriosiscono questi mestieri, a te è rivolto questo breve viaggio nella galassia del teatro. Di un teatro, tra gli infiniti che esistono. In questo laboratorio infatti cercheremo di esplorare il teatro inteso come strumento di comunicazione, non come mestiere da attore professionale né come semplice forma ricreativa, ma come utile veicolo di socializzazione e autodeterminazione, così che un gioco diventi educazione! Questi mestieri hanno come presupposto fondamentale che ci sia una comunicazione tra le parti coinvolte e alla base della comunicazione ci deve essere un'affinità e una realtà condivisa. Quindi si deve, a nostro avviso, essere disposti a mettersi insieme con gli utenti, i bambini, i ragazzi “difficili”, ecc, nel fare ciò che si sta facendo. Il teatro aiuta a fare questo, nella misura in cui può farci mantenere una mente razionale, che segue il percorso dal punto di vista didattico, tecnico e formale e far esistere contemporaneamente davanti agli utenti, i bambini, i ragazzi, ecc (e a noi stessi) la parte emotiva, genuina e curiosa dell'educatore. Chi partecipa amerà conoscere quella parte di voi e vi seguirà nel viaggio. Tecniche, trucchi e dinamiche teatrali possono arricchire le interazioni lavorative e personali, possono essere usate durante incontri, lezioni, percorsi educativi e, senza che ce ne accorgiamo, amplificano l'empatia e la comunicazione tra coloro che partecipano a questo “gioco” serio. Si costruisce così un percorso dove la storia e le potenzialità di ognuno si fondono in una narrazione comune. Teatro, infatti, è anche il gusto di accordarsi per realizzare un racconto condiviso: l'emozione di viaggiare tra le persone, curiosando in vari mondi e personaggi, in diverse identità, in tutte le storie possibili. Ã^ una ricerca della nostra parte più creativa e vitale. Ã^ ascolto della nostra realtà. L'obiettivo del laboratorio è, quindi, quello di fornire degli strumenti e delle suggestioni per arricchire le possibilità che un educatore, un insegnante, ha di avvicinarsi al mondo e al sentire dei suoi utenti. Si tratterà di aggiungere un colore in più sulla tavolozza del pittore-educatore. I giochi, gli esercizi, gli incontri saranno incentrati su: • La scoperta delle nostre innate capacità di giocare • La relazione con l'altro • La fiducia • La cooperazione • La condivisione • L'Ascolto • L'uso del corpo, della voce e delle emozioni come linguaggio • La scoperta delle potenzialità individuali in contesti e situazioni inconsuete • La valorizzazione dei limiti Gli obiettivi del percorso sono: • Proporre ai presenti nuovi strumenti teorico-pratici, che accompagnino il lavoro educativo nei diversi contesti: tecniche e trucchi teatrali come strumenti educativi basati su un approccio ludico ed esperienziale, che coinvolgano i destinatari tanto da metterli in gioco in prima persona, sperimentando una modalità di comunicare non esclusivamente verbale. • Esplorare la possibilità di imparare e pensare in modo alternativo, così da migliorare e crescere con cooperazione, divertimento e serenità. • Fare “gruppo” utilizzando una modalità di relazionarsi fondata sulle “risorse umane” e sulla condivisione di contenuti ed esperienze. Non è richiesta una precedente esperienza teatrale. Di seguito una nota dell'insegnante.. "Programma del laboratorio, qualche indizio per i curiosi e per gli interessati: Lo scopo del laboratorio è suggerire degli strumenti di comunicazione, interazione e apprendimento che vengono dal mondo del teatro, dalla sua storia e dalle sue ricerche. I partecipanti sperimenteranno i giochi e le dinamiche teatrali proposte, sia come utenti che come conduttori, in un continuo confronto tra esperienza dell'esercizio teatrale e riflessione sulla sua utilità in ambito educativo. Le ore di laboratorio si svilupperanno come segue: breve introduzione. giochi teatrali di gestione del corpo, della voce, dello spazio scenico. giochi di trasformazioni di oggetti o personaggi (principio trasformativo). improvvisazioni. scrittura/narrazione collettiva. letture ad alta voce (letture animate, interattive, come quelle che possono servire in ambito educativo). simulazioni di situazioni tra educatore e utenti, in cui si possano sperimentare le dinamiche teatrali appena esplorate:. infine, saluti. anzi no! (ripeto) domande, dubbi, perplessità, approfondimenti, curiosità, pettegolezzi serissimi e solo alla fine, i saluti. se questo programma ancora non vi basta, se la curiosità vi attanaglia... vi resta una sola cosa da fare: venire a sperimentare di persona! vi aspetto il 27 ottobre per cominciare l'avventura..." Ambra Moriconi - La docente Ancora una nota da ambra per chi ha frequentato il nostro primo laboratorio: "vorrei subitissimo aggiungere che chi ha già fatto il corso a febbraio, può tornare pieno di curiosità, perchè anche se con qualche veloce ripasso ci avventureremo in esperimenti tutti nuovi. dai dai daiiii!" COME CI SI ISCRIVE? Per informazioni o prenotazioni (scadenza al raggiungimento di max 12 PARTECIPANTI) contattare - 3474728611 oppure al 3459702288 oppure rispondere a questo messaggio
Roma (Lazio)

110 €

LAUREATI DAMS (DISCIPLINE DELLE ARTI, DELLA MUSICA E DELLO

RICERCHIAMO LAUREATI DAMS PER PERCORSO PROFESSIONALIZZANTE MASTER in PEDAGOGIA TEATRALE - EDUCARE COL TEATRO Professionalizzante per Operatori Specializzati nell’utilizzo di Tecniche Teatrali nei contesti educativi DISPONIBILI BORSE DI STUDIO PRESENTAZIONE Da molti anni le pratiche educative e riabilitative insistono sullo sviluppo delle capacità creative della persona. Con l’introduzione del nuovo dettato normativo del MIUR il teatro diventa una scelta didattica complementare per perseguire sia gli obiettivi istituzionali che quelli curricolari. La Pedagogia teatrale aiuta ad aprire o potenziare canali di comunicazione, a sperimentare forme espressive diverse, a superare le barriere che ostacolano i rapporti tra culture differenti, tra studenti e tra studenti e docenti. Il Master professionalizzante ha lo scopo di formare Operatori Specializzati nell’uso didattico-pedagogico delle tecniche teatrali nei contesti educativi. Il master ha un’impostazione laboratoriale, per poter sperimentare linguaggi, tecniche e metodologie utili per attivare processi educativi a matrice artistica. NOTA: L’iniziativa rientra tra le attività formative riservate ai Docenti per le quali può essere concesso esonero dal servizio ai sensi della Nota MIUR 02.02.2016-Prot. n. 309 NOTA IMPORTANTE: le persone fisiche possono portare in detrazione il 19% dell'importo complessivo corrisposto, in base a quanto stabilito dal T.U. 917/86. A CHI SI RIVOLGE Insegnanti Curriculari, Insegnanti di Sostegno, Pedagogisti, Pedagogisti Familiari, Psicologi, Educatori Professionali, Operatori di Case Famiglia e Comunità, Assistenti Sociali,Counselor, Attori, Laureati e laureandi in Arti Scienze dello Spettacolo, Laureati e laureandi DAMS e chiunque, fortemente motivato, presenti un adeguato Cv. DURATA Il Master ha una durata complessiva di 12 mesi. E’ previsto un monte ore complessivo pari a circa 1500 ore di formazione. Le lezioni si svolgeranno a cadenza mensile in formula weekend. ORGANIZZATO DA I.N.PE.F - ISTITUTO NAZIONALE di PEDAGOGIA FAMILIARE Ente Accreditato presso il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca Ente adeguato Direttiva n° 170/2016 del 23/11/2016 - Ente aderente all'iniziativa "Carta del Docente" Ente autorizzato alla formazione degli Assistenti Sociali dal Consiglio Nazionale dell'Ordine degli Assistenti Sociali CNOAS Ente con Sistema di Gestione Certificato da KIWA CERMET secondo la norma UNI EN ISO 9001:2008 Progettazione ed erogazione attività formative SEDE I Corsi si svolgeranno nella sede dell’Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare, con possibilità di variare la sede a seconda del numero dei partecipanti. CERTIFICAZIONE FINALE Al termine del Percorso gli Studenti riceveranno un Attestato di Frequenza ed un Certificato di Competenze. DOCENTI Il Team dei Docenti dell’INPEF è composto da Accademici ed esperti professionisti nel campo. Interverranno tra gli altri: Rodolfo Baldini - Attore, Autore RAI Prof.ssa Maria Buccolo - Pedagogista esperta di Teatro e Formazione docente a c. presso l’Università degli Studi di Roma Tre, Docente Scuola Primaria Andrea Bullano - Attore, Doppiatore Fabio La Rosa - Insegnante di recitazione, regista di attività teatrali con soggetti diversamente abili e con disagio sociale, Direttore Artistico Dott.ssa Stefania Papirio - Attrice e Regista, Script Editor, Casting Director Prof.ssa Stefania Petrera – Pedagogista, Tutor organizzatore di tirocini didattici c/o l’Università degli Studi Roma Tre Dott.ssa Rosamaria Reale - Coordinatore dei Servizi Educativi e dei Servizi Sociali, Segreteria Didattica INPEF, Counsellor a Mediazione Artistica Dott. Antonio Turco - Responsabile Area pedagogica e regista della Compagnia teatrale del Carcere di Rebibbia
Italia

MASTER IN PEDAGOGIA TEATRALE

- Master con Borsa di Studio - Lâ€(TM)iniziativa rientra tra le attività formative riservate ai Docenti per le quali può essere concesso esonero dal servizio ai sensi della Nota MIUR 02.02.2016-Prot. N. 309 Obiettivo - Sviluppare il pensiero critico - Stimolare la creatività - Favorire attività di cooperative learning - Migliorare, a scopo professionale, lâ€(TM)attitudine comunicativa e relazionale attraverso lâ€(TM)analisi dei diversi stili vocali e comunicativi - Sperimentare, a fini educativi e didattici, le dinamiche teatrali fondamentali quali la tecnica vocale, lâ€(TM)espressione corporea e lâ€(TM)improvvisazione - Acquisire le tecniche espressive della lettura ad alta voce e della narrazione teatrale - Sviluppare e potenziare competenze espressive e creative attraverso lâ€(TM)utilizzo della tecnica del doppiaggio vocale e della mimesis -Ideare, progettare e mettere in scena attività teatrali nei contesti educativi Struttura Il Master si struttura in circa 1500 ore di formazione, per un totale di 12 mesi. Le lezioni si svolgeranno a cadenza mensile in formula weekend. Nuova edizione: 13 gennaio 2018 Programma Il programma è articolato nei seguenti punti: - Le indicazioni strategiche del MIUR per lâ€(TM)utilizzo didattico delle attività teatrali e cinematografiche per il potenziamento della formazione nel settore delle arti nel curricolo delle scuole di ogni ordine e grado (2016) - Pedagogia della Creatività e contesti educativi (comunità, carceri, case famiglia, comunità per minori, ospedali) - Metodi e tecniche dellâ€(TM)animazione educativa e dellâ€(TM)intrattenimento - Lâ€(TM)evoluzione del teatro nella storia: dallâ€(TM)oralità poetica dei giullari al teatro sociale e multimediale - Le tecniche e i generi teatrali fondamentali - La relazione dâ€(TM)aiuto in educazione e il teatro come suo mediatore - Esprimere le emozioni e le relazioni attraverso il timbro, il volume e il ritmo di voce - Lâ€(TM)uso del silenzio e delle pause - La lettura espressiva ad alta voce - La letteratura orale e i cantastorie - Lâ€(TM)uso dellâ€(TM)albo illustrato nei contesti educativi - Lâ€(TM)ideazione di trame narrative e la caratterizzazione dei personaggi - Interpretare azioni ed emozioni attraverso la tecnica del doppiaggio - La comunicazione non verbale: il corpo e il valore del silenzio. - Tecniche di mimo per la rappresentazione di emozioni e di azioni attraverso lâ€(TM)espressione corporea - Lâ€(TM)attività teatrale con soggetti diversamente abili e con disagio sociale - Lâ€(TM)arte della clownerie a scuola e in ospedale - La fabbrica del Teatro: le scenografie, la musica, i costumi, le luci, la scrittura, la - Saggio finale con performances e proiezioni filmate individuali e di gruppo Destinatari Insegnanti Curriculari, Insegnanti di Sostegno, AEC, Pedagogisti, Pedagogisti Familiari, Psicologi, Educatori Professionali, Operatori di Case Famiglia e Comunità, Assistenti Sociali, Operatori del settore psico-socio-pedagogico, Attori, Counsellor, Laureati e laureandi in Storia dellâ€(TM)Arte e Spettacolo, Laureati e laureandi in DAMS. Docenti -Rodolfo Baldini - Attore, Autore RAI -Andrea Bullano - Attore, Doppiatore -Lorenzo Cantatore - Prof. Associato di Letteratura per lâ€(TM)Infanzia c/o lâ€(TM)Università degli Studi Roma Tre -Fabio La Rosa - Insegnante di recitazione, esperto attività teatrali con soggetti diversamente abili e con disagio sociale -Stefania Papirio - Attrice, Script Editor, Casting Director -Stefania Petrera â€" Pedagogista, Tutor organizzatore di tirocini didattici c/o lâ€(TM)Università degli Studi Roma Tre -Rosamaria Reale - Coordinatore dei Servizi Educativi e dei Servizi Sociali, Counsellor a Mediazione Artistica -Antonio Turco - Responsabile Area pedagogica c/o Carcere di Rebibbia Modalità di ammissione Le iscrizioni dovranno pervenire via mail corredate di CV e saranno accettate secondo l'ordine di arrivo fino a raggiungimento del numero previsto. Sede Il corso si svolgerà presso la sede dellâ€(TM)Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare, Via dei Papareschi, 11 (Angolo Piazzale della Radio) - Roma, con possibilità di variare la sede a seconda del numero dei partecipanti. Contatti Per ulteriori informazioni vi invitiamo a rispondere allâ€(TM)annuncio o contattare lâ€(TM)Istituto ai recapiti indicati nel nostro profilo. N.B. Il costo del Master è da intendersi IVA esclusa.
Roma (Lazio)

PEDAGOGIA TEATRALE

Master con Borsa di Studio autorizzato Miur L’iniziativa rientra tra le attività formative riservate ai Docenti per le quali può essere concesso esonero dal servizio ai sensi della Nota MIUR 02.02.2016-Prot. N. 309 Obiettivi - Sviluppare il pensiero critico - Stimolare la creatività - Favorire attività di cooperative learning - Migliorare, a scopo professionale, l’attitudine comunicativa e relazionale attraverso l’analisi dei diversi stili vocali e comunicativi - Sperimentare, a fini educativi e didattici, le dinamiche teatrali fondamentali quali la tecnica vocale, l’espressione corporea e l’improvvisazione - Acquisire le tecniche espressive della lettura ad alta voce e della narrazione teatrale - Sviluppare e potenziare competenze espressive e creative attraverso l’utilizzo della tecnica del doppiaggio vocale e della mimesis -Ideare, progettare e mettere in scena attività teatrali nei contesti educativi Durata del Master, frequenza, orari delle lezioni Il Master ha una durata di 8-10 mesi. 1500 ore di formazione comprensive dell’intero carico didattico (lezioni in aula, moduli formativi a distanza con esercitazioni, lettura di tesi consigliati, simulazioni, visite d’istruzione, elaborazione di progetti d’intervento e di percorsi rieducativi, visite di istruzione, eventuale tirocinio, stesura e discussione dell’elaborato finale) Le lezioni in aula si terranno una volta al mese in formula weekend: Sabato ore 10.00-17.00/18.00 Domenica ore 10.00-13.00/14.00 Destinatari Insegnanti Curriculari, Insegnanti di Sostegno, AEC, Pedagogisti, Pedagogisti Familiari, Psicologi, Educatori Professionali, Operatori di Case Famiglia e Comunità, Assistenti Sociali, Operatori del settore psico-socio-pedagogico, Attori, Counsellor, Laureati e laureandi in Storia dell’Arte e Spettacolo, Laureati e laureandi in DAMS. Programma - Le indicazioni strategiche del MIUR per l’utilizzo didattico delle attività teatrali e cinematografiche per il potenziamento della formazione nel settore delle arti nel curricolo delle scuole di ogni ordine e grado (2016) - Pedagogia della Creatività e contesti educativi (comunità, carceri, case famiglia, comunità per minori, ospedali) - Metodi e tecniche dell’animazione educativa e dell’intrattenimento - L’evoluzione del teatro nella storia: dall’oralità poetica dei giullari al teatro sociale e multimediale - Le tecniche e i generi teatrali fondamentali - La relazione d’aiuto in educazione e il teatro come suo mediatore - Esprimere le emozioni e le relazioni attraverso il timbro, il volume e il ritmo di voce - L’uso del silenzio e delle pause - La lettura espressiva ad alta voce - La letteratura orale e i cantastorie - L’uso dell’albo illustrato nei contesti educativi - L’ideazione di trame narrative e la caratterizzazione dei personaggi - Interpretare azioni ed emozioni attraverso la tecnica del doppiaggio - La comunicazione non verbale: il corpo e il valore del silenzio. - Tecniche di mimo per la rappresentazione di emozioni e di azioni attraverso l’espressione corporea - L’attività teatrale con soggetti diversamente abili e con disagio sociale - L’arte della clownerie a scuola e in ospedale - La fabbrica del Teatro: le scenografie, la musica, i costumi, le luci, la scrittura, la - Saggio finale con performances e proiezioni filmate individuali e di gruppo Attestato finale Il Master rilascerà un Attestato di Frequenza ed un Certificato di Competenze con riconoscimento MIUR. Il Certificato ha validità per tutti gli usi consentiti dalla Legge, per esigenze concorsuali, curricolari, per aggiornamento dei docenti, qualificazione e riqualificazione professionale. Opportunità di Stage Inserimento del CV nella banca dati di iAgorà, servizio in esclusiva solo per gli Studenti dell'Istituto Nazionale di Pedagogia Familiare con le migliori offerte di Stage e Lavoro di 81 Paesi. Sede del Corso Le lezioni del Corso si svolgeranno a Roma presso una delle sedi dell’Istituto, distanti tra loro poche centinaia di metri: Sede di Via dei Papareschi, 11 - Angolo Piazza della Radio (Palazzo Fedeli ex Gruppo Clark). Sede di Viale Trastevere, 209 N.B. Il costo del Master è da intendersi IVA esclusa. Inserzionista: Inpef
Roma (Lazio)

1.400 €

ANIMAZIONE. CORSO IN 50 ORE DI MASSIMO MADELLA.

Animazione. Corso in 50 ore di Massimo Madella. A partire da sabato 16 novembre 2019 dalle 9:00 alle 16:30 (con pausa dalle 13:00 alle 14:00) per 8 appuntamenti settimanali. Il corso di Animazione si terrà in via Pasubio 27 a Cagliari. Info e Iscrizioni: qui.eora@libero.it – 327 0544471. Descrizione del corso Il corso di formazione è rivolto a chi opera o intende operare in scuole dell’infanzia e scuole dell’obbligo, centri di aggregazione giovanili, case di vacanza e centri ricreativi estivi, strutture turistiche, oratori, centri per anziani, ludoteche, centri culturali, proloco, cral aziendali. La formazione, teorico-pratica, è imperniata sulla metodologia e sulle tecniche comunicative, espressive e ludiche di cui l’operatore deve servirsi per intervenire in un gruppo. Parte teorica a) Brevi cenni di storia dell’animazione socioculturale in Europa e in Italia. b) La figura e le caratteristiche dell’animatore socio-culturale-ricreativo. c) La progettazione quale metodologia di lavoro per la organizzazione degli interventi Parte pratica: tecniche di animazione a) Il gioco: presentazione e simulazione di giochi organizzati di quiete e di movimento per piccoli e grandi gruppi, da proporre in ambienti aperti o chiusi: giochi di conoscenza, giochi a quiz, caccia al tesoro, giochi di abilità motoria, giochi musicali e danzanti, giochi psicopedagogici. b) Attività espressive ed artistiche, tra cui: – La “luce nera”: guida all’utilizzo della lampada di Wood e del colore fluorescente per la creazione di effetti suggestivi: scenografie teatrali, coreografie, allestimento di ambienti per feste danzanti, creazione di effetti cromatici particolari per ambienti di gioco e di fantasia. – La cartellonistica – La costruzione di giocattoli di legno. – Il laboratorio di “cianfrusaglierie” (materiali di recupero). – La creazione e la decorazione di ambienti per l’allestimento di eventi festosi, con diverse tecniche. – Le maschere e i travestimenti. – Il teatro delle ombre con sagome: una espressione teatrale antica e suggestiva, poco conosciuta, proponibile ai bambini e non soltanto. Il programma dettagliato sarà fornito direttamente agli interessati via email. Obiettivo importante di questi momenti formativi è quello di far sì che i partecipanti acquistino una maggior consapevolezza del loro ruolo educativo e una preparazione teorica di base, che acquisiscano una impostazione metodologica e si impadroniscano di tecniche da sviluppare. I frequentanti, lavorando in gruppo, hanno modo di condividere il lavoro e partecipare al raggiungimento di obiettivi comuni: in questo modo si realizza il “lavoro d’équipe”. Alla fine del corso si può dar vita ad un intervento di animazione condotto dal gruppo degli allievi e coordinato dal docente, all’interno dei quali ciascun corsista abbia la possibilità di mettere in campo le abilità apprese. Sarà rilasciato a fine corso l’attestato di partecipazione (riconosciuto per cfu). Massimo Madella: – ha conseguito il diploma di “animatore del tempo libero” frequentando un corso biennale presso la Regione Lombardia; – ha conseguito la laurea in pedagogia con 110/110 e lode presso l’Università di Verona, presentando una tesi sulla animazione, e un successivo diploma di perfezionamento sulla direzione pedagogica presso l’Università Cattolica; – ha insegnato in scuole elementari e superiori; – ha insegnato didattiche interdisciplinari presso l’Alta Scuola Pedagogica del Cantone Ticino; – ha diretto scuole dell’infanzia, case di vacanza e centri estivi; – ha collaborato con numerosi enti pubblici e privati per la formazione e l’aggiornamento di insegnanti, animatori, educatori extrascolastici (Regione Lombardia, ACLI, Amministrazioni Comunali); – è stato insignito di medaglia d’oro dal Comune di Milano per il servizio prestato in qualità di funzionario di servizi educativi. Qui e Ora Associazione Culturale Pedagogica Cura, produce, organizza laboratori, eventi, attività culturali, artistiche, pedagogiche e di counseling per persone di tutte le età. Collabora con artisti, autori, professionisti e istituzioni con l’intento di diffondere iniziative che hanno come filo conduttore la ricerca del Ben-Essere Personale e della Comunità. Referente: Roberta Sirigu, pedagogista e gestalt counsellor.
Cagliari (Sardegna)


Pubblicare Annunci Gratuiti - comprare e vendere usato in Italia | CLASF - copyright ©2020 www.clasf.it.