Rifugio degli animali

-
loading
Solo con l'immagine

CASA CAPANNA BOX CUCCIA PER ANIMALI LEGNO ALTA QUALITA'

Casa capanna box cuccia per animali questa pratica casetta e' adatta per ospitare conigli, lepri, cavie, roditori, polli, ecc.. questo rifugio per animali puo' essere adattato come cuccia per cani o utilizzato come zona di allevamento per altri animali, offrendo una pratica gestione delle situazioni di pulizia e alimentazione di cui gli animali necessitano. * realizzata in legno e con materiali di altissima qualita'. il tetto, interamente in bitume con cerniera, ben fissato, garantisce la massima impermeabilita', proteggendo gli animali da pioggia, neve, grandine, freddo e giornate di eccessivo calore. la porta, posta nella parte frontale della cuccia, una volta aperta, puo'servire anche da rampa, per facilitare l'entrata e l'uscita degli animali da essa. >> peso: 5 kg >> contenuto: 1. casetta per animali
Agrigento (Sicilia)

70 €

CASA NUOVA POLLAIO LEGNO CASETTA ANIMALI CONIGLI 2 PIANI XXL

Casa xxl gigante pollaio legno casetta animali domestici coniglio lepre roditori 2 piani prodotto nuovo, imballato e spedito con cura spedizione gratis in tutta italia garanzia su tutti i difetti di fabbrica pagamento sicuro paypal - bonifico finalmente potete offrire ai vostri piccoli animali (conigli, porcellini d'india, criceti ecc..) una dimora confortevole e allo stesso tempo dare un aspetto piacevole al vostro giardino. questa casa degli animali ha una eccellente ventilazione adeguata, un buon isolamento ed è sufficientemente luminosa: una stalla confortevole con un grande recinto all'aperto è la soluzione ideale per dare rifugio e protezione ai vostri animaletti. vi offriamo una casetta resistente alle intemperie con recinto, ideale per piccoli animali; essa è fabbricata in legno di pino non trattato ed è bella e solida. la costruzione a due piani si compone di due segmenti, collegati da una passerella mediante la quale gli animali possono scegliere tra il recinto all'aperto e la zona protetta al piano superiore contro le intemperie. le dimensioni sono: 137 x 65,2 x 121,5 cm. il tetto di legno è isolato col bitume e offre protezione in qualsiasi condizione climatica; è facile da aprire sia per pulire la stalla, sia per accarezzare i vostri animaletti. la stalla ha una porta che permette l'accesso all'interno e la pulizia; c'è anche una vaschetta rimuovibile, che facilita la pulizia. attraverso una piccola finestra, potete osservare i vostri animaletti in tutta tranquillità. il grande recinto è interamente coperto con un tetto e il telaio di legno è circondato da una rete in filo d'acciaio inossidabile. il recinto è collocato direttamente sull'erba, permettendo così ai vostri animali di essere a diretto contatto col terreno o con l'erba e di sentirsi liberi come nella natura. il montaggio è molto facile e richiede pochi minuti. disponibili altri tantissimi modelli contattaci ! contatto telefonico 3899890621 reparto 1 anche whatsapp
Agrigento (Sicilia)

130 €

POLLAIO ABIANCE IN LEGNO CON RECINTI 200 CM

Quando Ambiance con nuovi colori è un meraviglioso pensiero fuori nei minimi dettagli pollaio con un comodo cassetto estraibile e tetto rimovibile. Un pollaio estremamente attraente con dettagli pratici e belle e aggiungere-outlet, che offre innumerevoli possibilità di espansione tramite moduli di uscita aggiuntivi che è possibile ordinare da noi. Sono completamente felxibel perché il pollaio con modulo di corsa può essere integrato nella maggior parte dei giardini. Il dormitorio può ospitare fino a 4-6 polli, a seconda delle dimensioni della razza.Dimensioni massime del bordo esterno al bordo esterno del pollaio atmosfera 200x77x99cm con add-beccuccio (BxTxH.) Dormitorio può ospitare un massimo di 4-8 polli, a seconda delle dimensioni della razza Dormitorio con serratura 2 posatoi Pratico cassetto estraibile Adatto anche bene per la sistemazione dei conigli Costruire anche una immagine speculare Dimensioni del bordo esterno al bordo esterno compreso il tetto 200x77x99cm.(LxPxH) Dimensioni del bordo esterno al bordo esterno senza tetto 197x65cm. (W x D) Dimensioni interne dormitorio 60x60x72cm.(LxPxH) Dimensioni interne 95x60x58cm (LxPxH) Realizzato in legno di pino È necessaria una manutenzione regolare Il pollaio è stato preparato secondo la tradizione artigianale del legno di pino. Quando il legno di pino è particolarmente bella conifera che è stato a lungo apprezzato nel nostro programma rifugio.In particolare, il grano, la venatura del legno e le tinte cangianti del rifugio per animali creano un'atmosfera accogliente e piacevole. Caratteristiche: Il legno utilizzato per il ricovero degli animali è un prodotto naturale unico che è stato la qualità rifinita a mano nel paese d'origine dopo attenta selezione e sotto ogni aspetto è caratteristica unica. Questo prodotto legno è stato anche modificato manualmente. Non un unico pezzo di legno è uguale in termini di forma, struttura o colore, in modo che i toni di colore sono inevitabili anche all'interno di un unico pezzo di legno.Crepe vento, incrinature, urti, e la presenza di grandi e piccoli Asteinschlüssen testimoniano anni di crescita e di originalità. Irregolarità era post-elaborati nella maggior parte dei casi a mano con un pannello di legno. Con l'uso e l'esposizione alla luce, le abitazioni degli animali nel corso del tempo ottenere un colore più caldo. Differenze di colore rispetto alla mostra sono quindi evidenti. Il canile è stato infine dotato di un mordente. È necessario Prevalenza decapaggio. Muffe e marciumi di nuovo il legno.
Italia

256 €

POLLAIO ABIANCE IN LEGNO CON RECINTI 200 CM

VISITA IL NOSTRO SITO WWW.ANIMALMARKETONLINE.COM Quando Ambiance con nuovi colori è un meraviglioso pensiero fuori nei minimi dettagli pollaio con un comodo cassetto estraibile e tetto rimovibile. Un pollaio estremamente attraente con dettagli pratici e belle e aggiungere-outlet, che offre innumerevoli possibilità di espansione tramite moduli di uscita aggiuntivi che è possibile ordinare da noi. Sono completamente felxibel perché il pollaio con modulo di corsa può essere integrato nella maggior parte dei giardini. Il dormitorio può ospitare fino a 4-6 polli, a seconda delle dimensioni della razza.Dimensioni massime del bordo esterno al bordo esterno del pollaio atmosfera 200x77x99cm con add-beccuccio (BxTxH.) Dormitorio può ospitare un massimo di 4-8 polli, a seconda delle dimensioni della razza Dormitorio con serratura 2 posatoi Pratico cassetto estraibile Adatto anche bene per la sistemazione dei conigli Costruire anche una immagine speculare Dimensioni del bordo esterno al bordo esterno compreso il tetto 200x77x99cm.(LxPxH) Dimensioni del bordo esterno al bordo esterno senza tetto 197x65cm. (W x D) Dimensioni interne dormitorio 60x60x72cm.(LxPxH) Dimensioni interne 95x60x58cm (LxPxH) Realizzato in legno di pino Ã^ necessaria una manutenzione regolare Il pollaio è stato preparato secondo la tradizione artigianale del legno di pino. Quando il legno di pino è particolarmente bella conifera che è stato a lungo apprezzato nel nostro programma rifugio.In particolare, il grano, la venatura del legno e le tinte cangianti del rifugio per animali creano un'atmosfera accogliente e piacevole. Caratteristiche: Il legno utilizzato per il ricovero degli animali è un prodotto naturale unico che è stato la qualità rifinita a mano nel paese d'origine dopo attenta selezione e sotto ogni aspetto è caratteristica unica. Questo prodotto legno è stato anche modificato manualmente. Non un unico pezzo di legno è uguale in termini di forma, struttura o colore, in modo che i toni di colore sono inevitabili anche all'interno di un unico pezzo di legno.Crepe vento, incrinature, urti, e la presenza di grandi e piccoli Asteinschlüssen testimoniano anni di crescita e di originalità. Irregolarità era post-elaborati nella maggior parte dei casi a mano con un pannello di legno. Con l'uso e l'esposizione alla luce, le abitazioni degli animali nel corso del tempo ottenere un colore più caldo. Differenze di colore rispetto alla mostra sono quindi evidenti. Il canile è stato infine dotato di un mordente. Ã^ necessario Prevalenza decapaggio. Muffe e marciumi di nuovo il legno.
Torino (Piemonte)

256 €

POLLAIO ABIANCE IN LEGNO CON RECINTI 200 CM

VISITA IL NOSTRO SITO WWW.ANIMALMARKETONLINE.COM Quando Ambiance con nuovi colori è un meraviglioso pensiero fuori nei minimi dettagli pollaio con un comodo cassetto estraibile e tetto rimovibile. Un pollaio estremamente attraente con dettagli pratici e belle e aggiungere-outlet, che offre innumerevoli possibilità di espansione tramite moduli di uscita aggiuntivi che è possibile ordinare da noi. Sono completamente felxibel perché il pollaio con modulo di corsa può essere integrato nella maggior parte dei giardini. Il dormitorio può ospitare fino a 4-6 polli, a seconda delle dimensioni della razza.Dimensioni massime del bordo esterno al bordo esterno del pollaio atmosfera 200x77x99cm con add-beccuccio (BxTxH.) Dormitorio può ospitare un massimo di 4-8 polli, a seconda delle dimensioni della razza Dormitorio con serratura 2 posatoi Pratico cassetto estraibile Adatto anche bene per la sistemazione dei conigli Costruire anche una immagine speculare Dimensioni del bordo esterno al bordo esterno compreso il tetto 200x77x99cm.(LxPxH) Dimensioni del bordo esterno al bordo esterno senza tetto 197x65cm. (W x D) Dimensioni interne dormitorio 60x60x72cm.(LxPxH) Dimensioni interne 95x60x58cm (LxPxH) Realizzato in legno di pino È necessaria una manutenzione regolare Il pollaio è stato preparato secondo la tradizione artigianale del legno di pino. Quando il legno di pino è particolarmente bella conifera che è stato a lungo apprezzato nel nostro programma rifugio.In particolare, il grano, la venatura del legno e le tinte cangianti del rifugio per animali creano un'atmosfera accogliente e piacevole. Caratteristiche: Il legno utilizzato per il ricovero degli animali è un prodotto naturale unico che è stato la qualità rifinita a mano nel paese d'origine dopo attenta selezione e sotto ogni aspetto è caratteristica unica. Questo prodotto legno è stato anche modificato manualmente. Non un unico pezzo di legno è uguale in termini di forma, struttura o colore, in modo che i toni di colore sono inevitabili anche all'interno di un unico pezzo di legno.Crepe vento, incrinature, urti, e la presenza di grandi e piccoli Asteinschlüssen testimoniano anni di crescita e di originalità. Irregolarità era post-elaborati nella maggior parte dei casi a mano con un pannello di legno. Con l'uso e l'esposizione alla luce, le abitazioni degli animali nel corso del tempo ottenere un colore più caldo. Differenze di colore rispetto alla mostra sono quindi evidenti. Il canile è stato infine dotato di un mordente. È necessario Prevalenza decapaggio. Muffe e marciumi di nuovo il legno.
Torino (Piemonte)

256 €

LABORATORI DIDATTICI

Laboratori Didattici e uscite diattiche a Genova Portofino Camogli C.a. COMMISSIONE GITE – FIDUCIARIA Per la sede principale ed i plessi Uscita Didattica LIGURIA VIAGGI DI ISTRUZIONE IN LIGURIA SCUOLA PRIMARIA - a.s. 2018-2019 LA NOSTRA LIGURIA P.I. 01437710096 Percorsi didattici – Visite guidate in Liguria VIA PARCO DEGLI ULIVI, 1 17024 VARIGOTTI (SV) 339-4402668 Http: //digilander.libero.it/guideliguria COMUNE DI FINALE LIGURE Il Comune di Finale Ligure / Pubblica Istruzione Promuove visite guidate a Finalborgo (merc. H16) e Finalmarina (mart h10) Aperte anche alle scuole di ogni ordine e grado. PERCORSI GUIDATI_ (durata 2 h ciascuno)_ GROTTE di TOIRANO (SOLO PRENOTANDO CON NOI: 6 € ANZICHE’ 7 €) Scenderemo nelle viscere della terra e contempleremo le fantasiose architetture della natura…Ascolteremo i suoni delle stalattiti e scopriremo misteriose tracce lasciate da uomini preistorici…le grotte, un mondo incantato! (In alternativa: Grotte di Borgio Verezzi / Grotta del treno di Bergeggi). Costo: 6 euro UNA GIORNATA CON… GLI ANTICHI ROMANI ? ALBENGA, VIVERE SOPRA UN ‘CASTRUM’ ROMANO. L’itinerario nel centro storico sarà articolato in momenti ludici in cui scopriremo le vestigia di Albingaunum e approfondiremo aspetti di storia romana (il divide et impera, lo scontro con le tribù liguri…). I bambini, in piccole squadre, avranno le immagini di reperti romani riutilizzati nella città medievale: i particolari verranno scoperti durante il percorso. Visita del Museo Navale Romano: tra anfore e preziosi reperti della nave oneraria affondata scopriremo alcune curiosità, come i dadi da gioco dell’equipaggio, nocciole del I sec. A.C. Ed un fedele modellino della nave. Visita del Museo Archeologico Romano Costo: 6 € (guida Albenga romana + due Musei) Nel pomeriggio: LA VIA JULIA AUGUSTA. Passeggiata storico-naturalistica lungo la necropoli romana e la via Julia Augusta, di fronte all’isola Gallinaria, dalla curiosa forma di tartaruga. Otium e negotium: le passioni e gli svaghi dei romani (visita ai resti dell’anfiteatro e delle terme). Costo: 4 € FINALBORGO… ALLA RICERCA DEGLI ANIMALI NASCOSTI !!! Attraverso un originale percorso i bambini verranno guidati alla scoperta di dipinti, sculture, intarsi, in cui si cela una grande varietà di animali (leoni, conigli, lumache, farfalle, porcospini…): sono allegorie di vizi e virtù, simboli legati a curiose vicende... Rivivremo in modo divertente la storia di Finale, uno dei “Borghi più belli d’Italia”! Scopriremo i resti del “castello fantasma” (Castel Gavone, distrutto nel 1713) reimpiegati nei secoli a Finalborgo (capitelli che diventano fontane, caminetti trasformati in portoni...), perché in Liguria non si butta via niente! Costo: 4 € NOLI, ANTICO BORGO SUL MARE, PAESE DI PESCATORI La V° Repubblica Marinara è oggi un tranquillo borgo dove molte famiglie vivono della pesca, praticata ancora con metodi tradizionali. Percorso giocato nei carruggi per conoscere la storia di Noli e il funzionamento dei principali sistemi per difendersi da nemici e pirati (torri, castello, case-forti, cinta muraria…). Vita da… lupi di mare! In spiaggia osserveremo il lavoro dei pescatori, tra le reti, i gozzi e... I gabbiani! Costo: 4 € DALL’ULIVETO AL FRANTOIO LA CIVILTA’ DELL’OLIVO. COME FUNZIONA UN FRANTOIO? “I nostri monumenti non sono nelle piazze delle nostre città, sono le nostre fasce” affermava il poeta ligure G. Boine. Molte fasce sono popolate da un mare argenteo di ulivi secolari. Presso un frantoio (entroterra di Albenga) conosceremo l’ulivo – pianta simbolo della cultura mediterranea –, le tecniche di coltivazione e raccolta. Degustazione. Costo: 4 € PREISTORIA IL MUSEO ARCHEOLOGICO DI FINALBORGO. Dopo un’introduzione sulla formazione delle grotte finalesi, rifugio dei nostri antenati fin dal paleolitico, inizierà il percorso nel Museo archeologico. Qui ci imbatteremo nel gigantesco scheletro dell’orso delle caverne, con il suo cucciolo, e i bambini conosceranno la commovente vicenda del “giovane principe” e del “bambino degli scoiattoli”. Laboratorio didattico di archeologia sperimentale presso il Museo (a scelta: il mestiere dell’archeologo, la pittura sulle pareti delle caverne, la produzione di oggetti in ceramica, e molti altri…). Costo: 9 € (Visite guidata + Ingresso Museo + Laboratorio) VARIGOTTI... UNA GITA AL MARE! INFORMAZIONI: 339.4402668 ****@****.** (utilizza il modulo di contatto per inviare email) VEGETAZIONE DELLA COSTA LIGURE Il Sentiero dei “cinque sensi”: profumi di terra e di mare Lungo un sentiero che dalla spiaggia conduce all’antica torre di avvistamento dei pirati, i bambini impareranno a conoscere la macchia mediterranea attraverso l’uso dei sensi. Seguendo gli indizi della guida i ragazzi scopriranno curiose strategie di difesa delle piante e il loro adattamento alle condizioni climatiche dell’ambiente: luce, siccità, temperatura, salinità (con le formazioni alofite). L'Area Naturale di Punta Crena, tra “fasce”, ulivi e macchia mediterranea, ci farà godere uno splendido panorama sulla Baia dei Saraceni e sul mar ligure. Costo: 4 € VARIGOTTI, CACCIA AL TESORO DEL PIRATA SARACENO! Amata per la sua quiete da molti esponenti del mondo della cultura e dello spettacolo, Varigotti si compone di piccoli nuclei medievali abbarbicati tra gli ulivi e di un borgo “saraceno”, con variopinte case dai tetti a terrazza affacciate direttamente sulla spiaggia. La caccia al tesoro ci farà rivivere il passato e scoprire i segreti di questo antico borgo di marinai! Costo: 4 € E per chi ama camminare… Dal borgo vecchio di Varigotti un suggestivo sentiero raggiunge l’antica e silenziosa chiesa di S. Lorenzo: cenobio benedettino in un passato ormai remoto, fu parrocchia di Varigotti fino al 1585. Alta su uno sperone roccioso a dominio della baia dei Saraceni, San Lorenzo ricorda la lirica “Sere di Liguria”, dove Vincenzo Cardarelli paragona le nostre chiese a “navi che stanno per salpare”. (visita interno – necessarie calzature comode). Costo: 4 € ATTIVITA' DIDATTICHE: AMBIENTE MARINO Le attività si svolgono nella suggestiva cornice del molo di Varigotti tra le antiche case di pescatori affacciate sulla spiaggia. I bambini conosceranno i principali organismi marini ed i pesci dei nostri fondali. Laboratorio A): Costruiamo l’acquario mediterraneo In spiaggia verrà costruito un piccolo acquario mediterraneo. I bambini raccoglieranno sassolini, sabbia, conchiglie, alghe….da incollare per creare il fondale. Quindi verranno realizzate sagome di pesci, stelle marine, cavallucci… da colorare ed appendere nell’habitat più idoneo all’interno dell’acquario. Materiale che ogni bambino dovrebbe portare: astuccio con matite colorate, scotch, vinavil, colla, forbici. Costo: 4 € Laboratorio B): Alla scoperta dei quattro ambienti marini L'attività si svolge in spiaggia: attraverso simpatici indovinelli i bambini, divisi in squadre, dovranno riconoscere pesci ed organismi marini e attribuirli al relativo ambiente (fondale sabbioso – razze, sogliole…-, fondale roccioso – polpi, murene, stelle marine…-, mare aperto – squali, pesci spada, delfini, meduse, tartarughe…-, fondale a prateria di posidonia – cavalluccio marino…-). Costo: 4 € ALTRI LABORATORI: Albisola, la Scuola di Ceramica. Manipolazione dell'argilla. ____________E INOLTRE…__________ ACQUARIO DI GENOVA. (mezza giornata) ALLA SCOPERTA DI…GENOVA! (mezza giornata) Le tante facciate a trompe l’oeil fanno di Genova una città dipinta (Genua picta). Percorso guidato dai popolari “carrugi” alla magnifica “Via Aurea” una delle più belle strade d’Europa. Visita di una dimora dell’antica nobiltà genovese: Palazzo Rosso, con salita al belvedere del tetto (magnifica vista sulla città e sul porto). In alternativa il Galata - il Museo del Mare PORTOFINO e il Parco Naturale. A scelta: A) Escursione in battello con visita di piccoli borghi affacciati sul mare e della splendida baia di Portofino, l’antica "Portus Delphini" per il gran numero di delfini che si rifugiavano nelle sue acque. B) Escursione naturalistica sui sentieri del Parco di Portofino (calzature idonee) Le CINQUE TERRE, le isole, il Golfo dei Poeti. A scelta: A) La via dell’Amore, i suggestivi borghi di Riomaggiore, Manarola, Vernazza, Monterosso. Spostamenti in battello (o treno) e lungo facili sentieri. B) Escursione naturalistica sui sentieri del Parco Nazionale delle Cinque Terre (calzature idonee) IL FASCINO DELL’ENTROTERRA LIGURE - L’IMPERIESE. Dove il tempo si è fermato: Dolceacqua, Apricale, Pigna. – Triora, il paese delle streghe… –– Cervo, come un’ostrica sullo scoglio. – San Remo – Ventimiglia romana – Taggia. – I Giardini Hanbury. –– Imperia e il Museo dell’Olivo. – i Balzi Rossi. MONACO – COSTA AZZURRA Escursioni a Monaco, Montecarlo, Eze, Nizza. Presso il Museo Oceanografico/Acquario di Monaco: laboratori didattici (ex: la vasca tattile). ESCURSIONI IN BATTELLO /BARCA A VELA ALCUNE PROPOSTE PER SOGGIORNI_IN LIGURIA________ 1) PREISTORIA E NATURA in Liguria. Primo giorno: Finalborgo, in viaggio nella preistoria (Visita del Museo Archeologico e laboratorio di archeologia sperimentale) – Pranzo – Varigotti: il "sentiero dei cinque sensi". Secondo giorno: Noli, il borgo e la pesca – Pranzo. – Le grotte di Toirano e le misteriose tracce lasciate da uomini preistorici… 2) ETA’ ROMANA e antichi borghi liguri. Primo giorno: una giornata con gli antichi romani: Albenga, vivere sopra un castrum romano – Pranzo. – La antica strada romana Julia Augusta. Secondo giorno: Finalborgo, alla ricerca degli animali nascosti – Pranzo. – Varigotti: il "sentiero dei cinque sensi". 3) LA CIVILTA’ DELL’OLIVO, mare e borghi antichi. Primo giorno: Noli, il borgo e la pesca – Pranzo. – Finalborgo, alla ricerca degli animali nascosti. Secondo giorno: Passeggiata nell’ uliveto e visita di un frantoio. – Pranzo. – Le grotte di Toirano: chi ha paura del buio? 4) PORTOFINO e le CINQUE TERRE. Primo giorno: Scopriamo Genova (o ACQUARIO) – Pranzo. – escursione nel Parco di Portofino. Secondo giorno: Percorsi guidati nel Parco Nazionale delle Cinque Terre. A partire da 49 euro. Disponibili anche programmi per tre o più giorni. Contattateci per ricevere il dettaglio delle attività e per conoscere i programmi delle gite di più giorni. INFORMAZIONI: 339-4402668 ****@****.** (utilizza il modulo di contatto per inviare email) LA NOSTRA LIGURIA - VIA PARCO DEGLI ULIVI, 1 - 17029 VARIGOTTI (SV) – 339-4402668 - 0196988029 - ****@****.** (utilizza il modulo di contatto per inviare email): //digilander.libero.it/guideliguria. Inserzionista: Guide Varigotti
Camogli (Liguria)

2 €

POLLAIO IN LEGNO 100 X 144 X 65CM

Questo fienile è l'ideale per gli amanti degli animali. Il contenitore è reso disponibile sulla base della struttura specifica di qualsiasi tipo. E 'robusto, facile da pulire e molto semplice. Dall'alto attraverso il tetto o dal lato, si ha accesso a causa delle molte opportunità per l'accesso diretto ai vostri animali o per l'inventario. Lavoro di cura e la pulizia è completata in pochi minuti! Sia sul terrazzo, sul balcone o in giardino - Tutte le informazioni Dimensioni: 100 x 144 x 65 cm (H x L x P) cassetto estraibile in acciaio inossidabile nel piano intermedio per facilitare la pulizia del piano superiore qualità in acciaio inox cerniere tetto rimovibile al piano superiore è accessibile agli animali tramite una rampa il piano superiore è anche una zona schermato che serve da rifugio per gli animali attraverso il fondo aperto consente agli animali di pascolare direttamente sul prato resistente alle intemperie, poiché impregnato (non contengono sostanze pericolose!)
Italia

166 €

POLLAIO IN LEGNO 100 X 144 X 65CM CONIGLIERA

Questo fienile è l'ideale per gli amanti degli animali. Il contenitore è reso disponibile sulla base della struttura specifica di qualsiasi tipo. E 'robusto, facile da pulire e molto semplice. Dall'alto attraverso il tetto o dal lato, si ha accesso a causa delle molte opportunità per l'accesso diretto ai vostri animali o per l'inventario. Lavoro di cura e la pulizia è completata in pochi minuti! Sia sul terrazzo, sul balcone o in giardino - Tutte le informazioni Dimensioni: 100 x 144 x 65 cm (H x L x P) cassetto estraibile in acciaio inossidabile nel piano intermedio per facilitare la pulizia del piano superiore qualità in acciaio inox cerniere tetto rimovibile al piano superiore è accessibile agli animali tramite una rampa il piano superiore è anche una zona schermato che serve da rifugio per gli animali attraverso il fondo aperto consente agli animali di pascolare direttamente sul prato resistente alle intemperie, poiché impregnato (non contengono sostanze pericolose!) INFO 3427534665 ALEX
Italia

166 €

POLLAIO IN LEGNO 100 X 144 X 65CM

VISITA IL NOSTRO SITO WWW.ANIMALMARKETONLINE.COM Questo fienile è l'ideale per gli amanti degli animali. Il contenitore è reso disponibile sulla base della struttura specifica di qualsiasi tipo. E 'robusto, facile da pulire e molto semplice. Dall'alto attraverso il tetto o dal lato, si ha accesso a causa delle molte opportunità per l'accesso diretto ai vostri animali o per l'inventario. Lavoro di cura e la pulizia è completata in pochi minuti! Sia sul terrazzo, sul balcone o in giardino - Tutte le informazioni Dimensioni: 100 x 144 x 65 cm (H x L x P) cassetto estraibile in acciaio inossidabile nel piano intermedio per facilitare la pulizia del piano superiore qualità in acciaio inox cerniere tetto rimovibile al piano superiore è accessibile agli animali tramite una rampa il piano superiore è anche una zona schermato che serve da rifugio per gli animali attraverso il fondo aperto consente agli animali di pascolare direttamente sul prato resistente alle intemperie, poiché impregnato (non contengono sostanze pericolose!)
Torino (Piemonte)

166 €

COL DOLORE NEL CUORE, CERCO UN NUOVO AMICO PER I MIEI

Brian, Spud e Schatz sono degli orfanelli. Quando li ho trovati, nel 2011 circa, erano delle pallette di pelo. Non ho potuto fare a meno di portarli a casa, anche se non potevo tenere dei gatti. Ho provato a darli in adozione ma poi mi sono arreso. Brian e Spud sono stati i primi due. Brian è il classico "Silvestro", bianco e nero. Si crede furbo e ama giocare, ma in realtà è un coccolone. Spud è uno striato. Ha solo un occhio perché quando era piccolo deve essersi fatto male con con qualche spiga di grano, anche se io non ho mai creduto a questa versione. Qualcuno, spero un altro animale e non una persona, deve avergli fatto del male perché è sempre stato timido anche se con il tempo è tornato a fidarsi di noi umani. E' stato medicato e quell'occhietto solo, da "pirata", lo rende ancora più dolce. Schatz è arrivato alcuni mesi dopo, salvato dal motore di una macchina in cui aveva cercato rifugio, sopravvivendo al viaggio. E' tutto nero e legatissimo a me ma quando c'è qualcuno in casa con il tempo impara a fidarsi, soprattutto quando gli si dà da mangiare. E dopo poco tempo la fiducia diventa una voglia matta di essere coccolato. Sono gatti molto buoni, abituati all'uomo e a stare in casa. Fra loro sono sempre andati d'accordo anche se nell'ultimo anno Spud e Schatz sembrano non volersi più bene come una volta. Purtroppo fra alcuni mesi è probabile che mi debba spostare all'estero per lavoro e non potrò portarli con me. Potrei far venire qualcuno a casa a prendersene cura ma ho notato che soffrono troppo la solitudine anche quando via solo per qualche giorno. Sono gatti abituati a stare in casa e al contatto con gli umani. Si cercano persona affidabili e amanti degli animali a cui cederli, anche solo uno o due di loro. Ci si impegna a mantenere comunque un contatto, una o due volte all'anno, per sapere come stanno. Scrivetemi anche solo per avere informazioni. Valuterò con calma tutte le richieste di adozione.
Milano (Lombardia)

ALBISOLA CERAMICA

Albisola e la ceramica. Visite guidate in Liguria PERCORSI GUIDATI_ (durata 2 h ciascuno)_ GROTTE di TOIRANO Scenderemo nelle viscere della terra e contempleremo le fantasiose architetture della natura…Ascolteremo i suoni delle stalattiti e scopriremo misteriose tracce lasciate da uomini preistorici…le grotte, un mondo incantato! (In alternativa: Grotte di Borgio Verezzi / Grotta del treno di Bergeggi). PREISTORIA ? FINALBORGO, IL MUSEO ARCHEOLOGICO. Dopo un’introduzione sulla formazione delle grotte finalesi, rifugio dei nostri antenati fin dal paleolitico, inizierà il percorso nel Museo archeologico. Qui ci imbatteremo nel gigantesco scheletro dell’orso delle caverne, con il suo cucciolo, e i bambini conosceranno la commovente vicenda del “giovane principe” e del “bambino degli scoiattoli”. Laboratorio didattico di archeologia sperimentale presso il Museo (a scelta: il mestiere dell’archeologo, la pittura sulle pareti delle caverne, la produzione di oggetti in ceramica…). UNA GIORNATA CON… GLI ANTICHI ROMANI ? ALBENGA, VIVERE SOPRA UN ‘CASTRUM’ ROMANO. L’itinerario nel centro storico sarà articolato in momenti ludici in cui scopriremo le vestigia di Albingaunum e approfondiremo aspetti di storia romana (il divide et impera, lo scontro con le tribù liguri, vita sociale…). I bambini, in piccole squadre, avranno le immagini di reperti romani riutilizzati nella città medievale: i particolari verranno scoperti durante il percorso. Visita del Museo Navale Romano: tra anfore e preziosi reperti della nave oneraria affondata scopriremo alcune curiosità, come i dadi da gioco dell’equipaggio, nocciole del I sec. A.C. Ed un fedele modellino della nave. In alternativa visita a “Magiche trasparenze”. LA VIA JULIA AUGUSTA. Passeggiata storico-naturalistica lungo la necropoli romana e la via Julia Augusta, di fronte all’isola Gallinaria, dalla curiosa forma di tartaruga. Otium e negotium: le passioni e gli svaghi dei romani (visita ai resti dell’anfiteatro e delle terme). FINALBORGO… ALLA RICERCA DEGLI ANIMALI NASCOSTI !!! Attraverso un originale percorso i bambini verranno guidati alla scoperta di dipinti, sculture, intarsi, in cui si cela una grande varietà di animali (leoni, conigli, lumache, farfalle, porcospini…): sono allegorie di vizi e virtù, personificazioni di casate nobiliari, simboli legati a curiose vicende. Rivivremo in modo divertente la storia di Finale, uno dei “Borghi più belli d’Italia”! Scopriremo insieme il… “castello fantasma”: i resti di Castel Gavone (distrutto nel 1713) reimpiegati nei secoli dai finalesi (capitelli che diventano fontane, caminetti trasformati in portoni...), perché in Liguria non si butta via niente! [indicato anche per 1° - 2° elem.] NOLI, ANTICO BORGO SUL MARE, PAESE DI PESCATORI La V° Repubblica Marinara è oggi un tranquillo borgo dove molte famiglie vivono della pesca, praticata ancora con metodi tradizionali. Percorso giocato nei carruggi per conoscere la storia di Noli e il funzionamento dei principali sistemi per difendersi da nemici e pirati (torri, castello, case-forti, cinta muraria…). VITA DA… lupi di mare! I commerci tra mare ed entroterra, la navigazione, l’alimentazione in mare, le tempeste e i naufragi… ci faranno comprendere il significato del detto nolese: “U mâ u l’a u numme cun le”). In spiaggia, tra reti e gozzi, incontro con i pescatori. DALL’ULIVETO AL FRANTOIO? LA CIVILTA’ DELL’OLIVO. COME FUNZIONA UN FRANTOIO? Passeggiata in un uliveto di fronte al mare (Varigotti). “I nostri monumenti non sono nelle piazze delle nostre città, sono le nostre fasce” affermava il poeta ligure G. Boine. Molte fasce sono popolate da un mare argenteo di ulivi secolari. Presso un frantoio (entroterra di Albenga) conosceremo l’ulivo – pianta simbolo della cultura mediterranea –, le tecniche di coltivazione e raccolta. Degustazione. LABORATORI E ATTIVITA’ DIDATTICHE a VARIGOTTI_ Attività che uniscono una fase teorica di spiegazione ad una attività pratica. Durata: 2 ore. Materiale che ogni bambino dovrebbe portare: astuccio con matite colorate, scotch, Vinavil, colla, forbici. ? VEGETAZIONE DELLA COSTA LIGURE ? Le attività si svolgono prevalentemente a Varigotti. Si inizia con una passeggiata tra storia e natura lungo un sentiero che, salendo tra “fasce”, ulivi e macchia mediterranea, con begli scorci sul mare, raggiunge l’Area Naturale di Punta Crena. Tra un panorama di candide rocce a dominio della Baia dei Saraceni, i bambini apprenderanno le peculiarità della vegetazione costiera ligure. Laboratorio A): il Sentiero dei “cinque sensi” Lungo un sentiero che dalla spiaggia conduce all’antica torre di avvistamento dei pirati, i bambini Impareranno ad ascoltare i messaggi dell’ambiente naturale attraverso l’uso dei sensi. Guidati dai simpatici indizi della farfalla Isabella scopriremo le piante principali della vegetazione costiera ligure ed il loro rapporto con il mare. Laboratorio B): Profumi di terra e di mare, caccia al tesoro nella natura Tramite l’ausilio di schede didattiche e seguendo gli indizi della guida i ragazzi dovranno orientarsi alla ricerca di piante tipiche della vegetazione mediterranea. La caccia al tesoro ci farà scoprire curiose strategie di difesa e adattamento alle condizioni climatiche dell’ambiente: luce, siccità, temperatura, salinità (con le formazioni alofite)… AMBIENTE MARINO Le attività si svolgono nella suggestiva cornice del molo di Varigotti tra le antiche case di pescatori affacciate sulla spiaggia. I bambini conosceranno i principali organismi marini ed i pesci dei nostri fondali. Laboratorio A): Costruiamo l’acquario mediterraneo In spiaggia si svolgerà il laboratorio in cui verrà costruito un piccolo acquario mediterraneo. I bambini raccoglieranno sassolini, sabbia, conchiglie, alghe….da incollare per creare il fondale. Quindi verranno realizzate sagome di pesci, stelle marine, cavallucci… da colorare ed appendere nell’habitat più idoneo all’interno dell’acquario. Laboratorio B): Alla scoperta dei quattro ambienti marini Il laboratorio si svolgerà in spiaggia: attraverso simpatici indovinelli i bambini, divisi in squadre, dovranno riconoscere pesci ed organismi e posizionarli nel relativo ambiente marino (fondale sabbioso – razze, sogliole…-, fondale roccioso – polpi, murene, stelle marine…-, mare aperto – squali, pesci spada, delfini, meduse, tartarughe…-, fondale a prateria di posidonia – cavalluccio marino…-). E per chi ama camminare… Dal borgo vecchio di Varigotti un suggestivo sentiero raggiunge l’antica e silenziosa chiesa di S. Lorenzo: cenobio benedettino in un passato ormai remoto, fu parrocchia di Varigotti fino al 1585. Alta su uno sperone roccioso a dominio della baia dei Saraceni, San Lorenzo ricorda la lirica “Sere di Liguria”, dove Vincenzo Cardarelli paragona le nostre chiese a “navi che stanno per salpare”. (visita interno – necessarie calzature comode). ALTRI LABORATORI: Costruiamo un accampamento romano in miniatura – Albisola, produzione di oggetti in ceramica. __E INOLTRE…____________________ ACQUARIO DI GENOVA. (mezza giornata) ALLA SCOPERTA DI…GENOVA! (mezza giornata) Le tante facciate a trompe l’oeil fanno di Genova una città dipinta (Genua picta). Percorso guidato dai popolari “carrugi” alla magnifica “Via Aurea” una delle più belle strade d’Europa. Visita di una dimora dell’antica nobiltà genovese: Palazzo Rosso, con salita al belvedere del tetto (magnifica vista sulla città e sul porto). In alternativa il Galata - il Museo del Mare. Per le classi quarte: preistoria, antichi egizi, greci al Museo Archeologico di Pegli. PORTOFINO e il Parco Naturale. A) Escursione in battello con visita di piccoli borghi affacciati sul mare e della splendida baia di Portofino, l’antica "Portus Delphini" per il gran numero di delfini che si rifugiavano nelle sue acque. B) Escursione naturalistica sui sentieri del Parco di Portofino (calzature idonee) Le CINQUE TERRE, le isole, il Golfo dei Poeti. A) La via dell’Amore, i suggestivi borghi di Riomaggiore, Manarola, Vernazza, Monterosso. Spostamenti in battello (o treno) e lungo semplici sentieri. B) Escursione naturalistica sui sentieri del Parco Nazionale delle Cinque Terre (calzature idonee) IL FASCINO DELL’ENTROTERRA LIGURE - L’IMPERIESE. Dove il tempo si è fermato: Dolceacqua, Apricale, Pigna. – Triora, il paese delle streghe… –– Cervo, come un’ostrica sullo scoglio. – San Remo e il Museo civico (preistoria). – Ventimiglia roman.a – Taggia. – I Giardini Hanbury. –– Imperia e il Museo dell’Olivo. – i Balzi Rossi. MONACO – COSTA AZZURRA Escursioni a Monaco, Montecarlo, Eze. Presso il Museo Oceanografico/Acquario: laboratori didattici (ex: la vasca tattile). ESCURSIONI IN BATTELLO /BARCA A VELA. Inserzionista: Guide Varigotti
Albissola Marina (Liguria)

2 €

AUTAN AUTAN PROTECTOR PLUS SPRAY 50 ML

AUTAN PROTECTION PLUS SPRAY 50 ML Molti degli insetti nostri commensali sono originari di zone tropicali o subtropicali e nelle regioni di provenienza vivono al di fuori dell’ambiente antropico. Essi hanno trovato nelle nostre case un ambiente favorevole e a volte simile alle condizioni dei paesi di origine (elevata temperatura ed umidità). La maggior parte delle specie di insetti che vivono nella natura sono utili. Alcune di esse trascorrono l’inverno anche negli edifici senza arrecare danno (ad esempio le coccinelle). Ma attenzione, tra gli insetti che trovano rifugio nelle nostre case ve ne sono anche alcuni di nocivi. Fra questi vanno senz’altro ricordati, zanzare, mosche, scarafaggi, formiche, tarme, tarli, pidocchi e cimici. Ad essi vanno aggiunti acari e zecche, che fanno parte della famiglia degli aracnidi. Molti insetti possono non solo risultare molesti, ma mettere anche a serio repentaglio la salute dell’uomo attraverso la trasmissione di agenti patogeni, batteri saprofagi e spore di funghi. Attraverso la ricerca e lo sviluppo di insetticidi per uso domestico e mediante la loro corretta applicazione è possibile ottenere una valida protezione dagli insetti molesti, senza mettere in pericolo la salute dell’uomo e degli animali domestici. A volte, infatti, la puntura di un insetto non lascia sulla vostra pelle solo un ''bubbone'' inestetico. Ci sono casi in cui le zanzare o altri insetti sono portatori di vere e proprie infezioni o nei casi più gravi di malattie. Queste ultime sono numerose ed estremamente frequenti in aree geografiche tropicali e subtropicali. La situazione epidemologica di queste forme patologiche nel nostro Paese è simile a quella presente in altre nazioni con paragonabili condizioni climatiche, igienico-sociali ed economiche. Descrizione: La linea Autan Protection Plus è la linea di repellenti che ti permette la massima protezione nelle situazioni più fastidiose e difficili, è ideale per le vacanze ai tropici, per il trekking, per occasioni estreme o in qualsiasi situazione in cui vi sia elevata presenza di insetti. Il prodotto è efficace contro tutte le zanzare notturne, diurne, tigre e tropicali. Autan Protection Plus Spray forma sulla pelle una barriera impenetrabile agli insetti molesti per 6-8 ore. La sua formulazione bilanciata ed il suo esclusivo principio attivo rendono il prodotto efficace, ben tollerato e quindi adatto ai bambini. Uso: Applicare sulle parti da proteggere (circa 6-7 spruzzi o 1 ml per avambraccio) e spalmare uniformemente con le mani. Per l'utilizzo sul viso dell'adulto e del bambino spruzzare sulle mani ed applicare moderatamente evitando gli occhi e la bocca. Utilizzare soltanto in luogo ben ventilato. Avvertenze: Non usare su bambini con meno di due anni. Non usare sulle mani dei bambini. Non usare su pelli abrase o ferite. In caso di ingestione, incidente o malessere consultare immediatamente un medico e mostrargli il contenitore o l’etichetta. In caso dì contatto con gli occhi lavare con acqua. Evitare di inalare i vapori. Conservare fuori dalla portata dei bambini. Composizione: Icaridina 20 g, Solventi e Coadiuvanti q.b. a 100 g.
Italia

4,90 €

PRINCIPESSA BELLA IN ADOZIONE

Mi chiamo Bella, sono una micia tigrata giovane di meno di un anno. Mi hanno chiamata così perché oltre ad essere Bella fuori sono bellissima anche dentro. Faccio fusa a profusione, do tanti baci, mi piace essere presa in braccio e amo le crocchette saporite. Sono in cerca di una mamma o papà speciali che mi amino e io saprò restituire con altrettanto amore e dolcezza. Mi trovo in un rifugio a Perugia Se cercate una gattina dolce socievole e coccolona lei è la gatta che fa per voi! Si affida a Perugia, a soli amanti degli animali che possano prendersene cura e darle ciò di cui ha bisogno. Controlli pre e post affido. Per info chiamare al 3913991564 O inviare whatsup a 3405311512
Perugia (Umbria)

ADOTTA MORGANA: GATTINA BIANCA E NERA

Morgana, gattina bianca e nera, cerca una famiglia del Centro o Nord Italia che la adotti. Ã^ nata ad Aprile 2018 e al momento si trova a Gaeta, presso A.D.A., Associazione Difesa degli Animali. Ã^ nata in associazione dopo che abbiamo recuperato la mamma dalla strada quando era incinta. Dopo alcune settimane sono nati Morgana e i fratellini Artù e Ginevra. Dopo aver svezzato i micetti mamma gatta è stata sterilizzata e poi l'abbiamo reimmesa sul territorio: si tratta, infatti, di una gatta selvatica che non può essere data in adozione. Morgana è la più discola del gruppo: adora giocare, correre ed esplorare. Ã^ indipendente e avventurosa, ma essendo nata in rifugio e coccolata dalle volontarie, è socievole con le persone e abituata al contatto umano. Va, ovviamente, d'accordo con gli altri gatti. Morgana è in salute, spulciata, sverminata e vaccinata e si può adottare in tutto il Centro e Nord Italia.
Latina (Lazio)

REGALO GATTA SQUAMINA SHADA

Propongo in adozione, a veri amanti degli animali, questa bellissima squamina di due anni sterilizzata, vaccinata e con trattamenti parassitari in regola.Vive in un rifugio a Napoli, ideale x compagnia a chi ha gia' un gatto.Si affida solo dopo visita di preaffido di un volontario.In caso di appartamenti con giardino e' necessario che ci siano sicurezze, diversamente la gatta non puo' essere adottata.Chiamare la sig Raffaella al 3470061161 solo se davvero interessati.Anche whats up.Zona Napoli
Napoli (Campania)

PERCORSI DIDATTICI LIGURI

Viaggi istruzione in Liguria. Grotte Toriano e Liguria PERCORSI GUIDATI E LABORATORI DIDATTICI PER LA SCUOLA PRIMARIA Provincia di Savona A.s. 2016-17 La Nostra Liguria propone 8 percorsi guidati e 5 laboratori didattici (durata: 2/3 ore ciascuno) per viaggi di istruzione e uscite didattiche delle scuole primarie. Il programma della giornata va costruito abbinando 2 proposte a vostra scelta. Su richiesta inviamo il dettaglio delle opzioni contenute nel dépliant. In caso di maltempo il pranzo e le attività didattiche si svolgeranno in locali coperti. PER INFORMAZIONI: 339-4402668 I PERCORSI GUIDATI IN VIAGGIO NELLA… PREISTORIA 1) FINALBORGO, UN GIARDINO DI PIETRA. Facciate, sculture, colonne sono ricche di fossili e conchiglie: è la pietra del Finale, una roccia nata in mare, e che oggi forma i nostri altopiani. Dopo una breve introduzione sulla formazione delle grotte finalesi, rifugio dei nostri antenati fin dal paleolitico, visiteremo il Museo archeologico. Qui ci imbatteremo nel gigantesco scheletro dell’orso delle caverne, con il suo cucciolo, e i bambini conosceranno la commovente vicenda del “giovane principe” e del “bambino degli scoiattoli”. Laboratorio didattico di archeologia sperimentale presso il Museo (a scelta: il mestiere dell’archeologo, la pittura sulle pareti delle caverne, la produzione di oggetti in ceramica…). LE GROTTE …CHI HA PAURA DEL BUIO? 2) GROTTE DI TOIRANO. Scendere nelle viscere della terra e ammirare le straordinarie architetture della natura…Ascoltare i suoni delle stalattiti e scoprire misteriose tracce lasciate da uomini preistorici…le grotte, un mondo incantato! (In alternativa: Grotte di Borgio Verezzi). UNA GIORNATA CON… GLI ANTICHI ROMANI 3) ALBENGA, VIVERE SOPRA UN ‘CASTRUM’ ROMANO. L’itinerario nel centro storico sarà articolato in momenti ludici in cui i bambini scopriranno le vestigia di Albingaunum e approfondiranno aspetti di storia romana (le guerre di conquista, la sottomissione delle tribù liguri, vita sociale, religione…). Visita del Museo Navale Romano: tra anfore e preziosi reperti della nave oneraria affondata scopriremo alcune curiosità, come i dadi da gioco dell’equipaggio e nocciole del I sec. A.C. 4) LA VIA JULIA AUGUSTA. Passeggiata storico-naturalistica lungo la necropoli romana e la via Julia Augusta, di fronte all’isola Gallinaria. Otium e negotium: le passioni e gli svaghi dei romani (visita ai resti dell’anfiteatro e delle terme). L’UOMO E IL MARE 5) NOLI: GLI ULTIMI “LUPI DI MARE”. La V° Repubblica Marinara è oggi un tranquillo borgo dove molte famiglie vivono della pesca, praticata ancora con metodi tradizionali. Introduzione con un percorso giocato nei carruggi per conoscere la storia di Noli e il funzionamento dei principali sistemi difensivi (torri, castello, case-forti, cinta muraria…). VITA DA MARINAI. I commerci tra mare ed entroterra, la navigazione (orientarsi in mare con stelle e bussola, i venti di mare, l’alimentazione, le tempeste e i naufragi che… ci faranno comprendere il significato del detto nolese: “U mâ u l’a u numme cun le”). In spiaggia, tra reti e gozzi, incontro i pescatori. MARE E… NATURA 6) VARIGOTTI… UN COVO DI SARACENI? Passeggiata tra storia e natura lungo un sentiero che, salendo tra “fasce”, ulivi e macchia mediterranea, raggiunge l’antica e silenziosa chiesa di S. Lorenzo (visita interno). Alta su uno sperone roccioso a dominio della baia dei Saraceni, San Lorenzo ricorda la lirica “Sere di Liguria”, dove V. Cardarelli paragona le nostre chiese a “navi che stanno per salpare”. Tutto attorno uno strapiombo vertiginoso di candide rocce, che si tingono di rosa alla luce del tramonto. ITINERARIO STORICO – ARTISTICO 7) FINALBORGO, UN MARE D’ARTE.. Stretti nell’abbraccio delle mura, i suoi palazzi, le Chiese, i Chiostri di Santa Caterina ne fanno uno dei “Borghi più belli d’Italia”. Attraverso un originale percorso i bambini verranno guidati alla scoperta di dipinti, sculture, intarsi, in cui si cela una grande varietà di animali, reali o fantastici: sono allegorie di vizi e virtù, personificazioni di casate nobiliari, simboli legati a curiose vicende. Rivivremo in modo divertente la storia di Finale. (Su richiesta visita del Teatro Aycardi (1806), un’autentica “bomboniera” con tre ordini di palchi quasi in miniatura!). In alternativa: “Il castello fantasma”: caccia al tesoro alla ricerca dei resti di castel Gavone (distrutto nel 1713) reimpiegati nei secoli dai finalesi (capitelli che diventano fontane, caminetti trasformati in portoni...); perché in Liguria non si butta via niente! Premio per i vincitori. LA CULTURA DELL’OLIVO 8) COME FUNZIONA UN FRANTOIO? “I nostri monumenti non sono nelle piazze delle nostre città, sono le nostre fasce” affermava il poeta ligure G. Boine. Molte fasce sono popolate da un mare argenteo di ulivi secolari. Presso un frantoio conosceremo l’ulivo – pianta simbolo della cultura mediterranea –, le tecniche di coltivazione e raccolta. I LABORATORI (a Finale, Varigotti, Noli) Attività che uniscono una fase teorica di spiegazione ad una attività pratica. LA VEGETAZIONE: A) A CACCIA DI…PIANTE. Una particolare caccia al tesoro tra olivi e macchia mediterranea permetterà di conoscere le forme di adattamento dei vegetali rispetto alle condizioni climatiche dell’ambiente (luce, temperatura, siccità, salinità…), di esaminare alcuni aspetti delle foglie (dimensione, forma, consistenza, odore…) e le caratteristiche generali della flora mediterranea. Il tesoro sarà dato dall’erbario che nascerà unendo il lavoro di ogni ragazzo. B) IL SENTIERO DEI CINQUE SENSI. I bambini impareranno ad ascoltare i messaggi dell’ambiente naturale attraverso l’uso dei sensi. L’attività proseguirà con la “tombola della macchia mediterranea”, divertente gioco a squadre per verificare ed approfondire quanto appreso durante l’escursione. L’AMBIENTE MARINO C) UN MOSAICO DI MARE. Dopo un’escursione per conoscere le differenti forme di vita animale e vegetale presenti in una costa rocciosa ed in una sabbiosa, i bambini potranno realizzare un semplice mosaico con pietre, alghe, conchiglie ed altri materiali raccolti sulla spiaggia… un’originale opera d’arte da portare con sé come ricordo. D) ALLA SCOPERTA DELLA SPIAGGIA E DEL MARE. L’attività comprende una breve escursione lungo la costa per scoprire le principali specie animali e vegetali dell’ambiente marino mediterraneo, le proprietà fisiche e chimiche del mare, i fattori che regolano l’equilibrio dell’ecosistema mare e gli adattamenti di animali e piante alle condizioni ambientali. In spiaggia si svolgerà il laboratorio “A ciascuno il suo ambiente”. E)COSTRUIAMO L’ACQUARIO MEDITERRANEO. Il laboratorio illustra peculiarità anatomiche e strategie difensive di organismi marini e pesci del mar Ligure. ALTRI LABORATORI: Costruiamo la nassa, un’antica trappola per i pesci! – Il risseu, una pavimentazione di ciottoli di mare – Le casette di Varigotti – Costruiamo un accampamento romano in miniatura – La realizzazione di un mosaico – I nodi dei marinai – Albisola, la ceramica - I muretti a secco delle fasce. SONO DISPONIBILI I PROGRAMMI RELATIVI ALLA… § PROVINCIA DI GENOVA: L’Acquario di Genova; in abbinamento: itinerario nel centro storico, oppure visita ad un Museo a scelta (Palazzo Reale; Musei di strada Nuova; Museo Archeologico di Pegli, tra preistoria, antichi egizi, greci e romani; Museo Navale; Museo di Storia Naturale). Portofino e il Golfo Paradiso. § PROVINCIA DI IMPERIA: I Giardini Hanbury. Ventimiglia romana. San Remo e il Museo civico (preistoria). Imperia e il Museo dell’Olivo. Triora, il paese delle streghe… Dove il tempo si è fermato: Dolceacqua, Apricale, Pigna. Cervo, come un’ostrica sullo scoglio. Taggia. § PROVINCIA DI LA SPEZIA: la magia delle Cinque Terre. § COSTA AZZURRA: Monaco e il Museo Oceanografico (laboratorio didattico: la vasca tattile). PERCORSI GUIDATI E LABORATORI DIDATTICI PER LE SCUOLE SECONDARIE DI PRIMO GRADO Provincia di Savona A.s. 2009-10 La Nostra Liguria propone 9 percorsi guidati e alcuni laboratori didattici (durata: 2/3 ore ciascuno) per i viaggi di istruzione delle scuole secondarie di primo grado. Il programma della giornata va costruito abbinando 2 proposte a vostra scelta. Su richiesta inviamo il dettaglio delle opzioni contenute nel presente dépliant. In caso di maltempo il pranzo e le attività didattiche si svolgeranno in locali coperti. PER INFORMAZIONI: 339-4402668 I PERCORSI GUIDATI Storico - Artistici IL MEDIOEVO 1) NOLI…QUINTA REPUBBLICA MARINARA? Ricordata da Dante nel IV canto del Purgatorio (“Vassi in San Leo e discendesi in Noli…”) l’antica Repubblica ha un passato glorioso. Attraverso un Percorso giocato nei carruggi i ragazzi conosceranno le caratteristiche del Castello feudale, la nascita del Comune e il funzionamento dei principali sistemi difensivi di Noli (metodi di comunicazione tra le torri, case-forti, cinta muraria…). VITA DA MARINAI: i commerci tra mare ed entroterra, la navigazione con gli strumenti del tempo, l’alimentazione e i naufragi che…ci spiegheranno il significato del detto “U mâ u l’a u numme cun le”. Terra di impavidi naviganti, diede un importante contributo nell’epoca delle scoperte geografiche: Anton da Noli raggiunse le isole di Capo Verde. La potente Repubblica è oggi un tranquillo borgo dove molte famiglie vivono della pesca, praticata ancora con metodi tradizionali. In spiaggia, tra reti e gozzi, incontreremo i pescatori. 2) ALBENGA, ALL’OMBRA DELLE TORRI MEDIEVALI Tra logge e palazzi medievali, si svelano ambienti raccolti e silenziosi, come la suggestiva Piazzetta dei Leoni. Con l’ausilio di schede didattiche (o attraverso un Percorso giocato, per le classi prime) i ragazzi approfondiranno temi legati alle attività commerciali, alle lotte tra guelfi e ghibellini, alla spiritualità. Visiteremo lo splendido Battistero paleocristiano (V°sec.) che conserva un magnifico mosaico in stile bizantino, tra i pochi presenti nel nord Italia insieme a Ravenna. 3) CASTEVECCHIO, IL FASCINO SENZA TEMPO DELLA LIGURIA. Per approfondire la differenza architettonica ed amministrativa tra feudo e Comune si può abbinare ad Albenga la visita di Castelvecchio di Rocca Barbena e di Villanova. Il primo è un borgo dai vicoli contorti e labirintici, abbarbicato alla rupe su cui sorge il Castello dei marchesi di Clavesana. Villanova è un paese-fortezza creato nel ‘200 dal Comune di Albenga per difendere la sua liberà dalle minacce dei feudatari. L’ETA’ MODERNA 4) FINALBORGO, UN GIARDINO DI PIETRA. Stretti nell’abbraccio delle mura, i suoi palazzi, le Chiese, il Convento Domenicano ne fanno uno dei “Borghi più belli d’Italia”. La ricca storia consente, con l’ausilio di schede didattiche, molteplici chiavi di lettura. I marchesi Del Carretto, che ne ebbero il dominio dal medioevo fino al 1598, furono i mecenati che durante il Rinascimento vollero i Chiostri di S. Caterina, lo splendido Castel Gavone, i tanti polittici cinquecenteschi. Dopo la pace di Cateau-Cambrèsis Finale fu acquistata dalla Spagna e ne divenne l’accesso marittimo per raggiungere il ducato di Milano: il XVII sec. Fu un’altra epoca d’oro per il Borgo, che si arricchì di monumenti secondo il nuovo gusto barocco. Splendide le statue vestite conservate in S. Biagio, ispirate ai princìpi della Controriforma. § Per le classi prime: potremo rivivremo in modo divertente la storia di Finale attraverso un originale percorso: i bambini verranno guidati alla scoperta di dipinti, sculture, intarsi, in cui si cela una grande varietà di animali, reali o fantastici: sono allegorie di vizi e virtù, personificazioni di casate nobiliari locali, simboli legati a curiose vicende storiche… § In alternativa: “Il castello fantasma”: caccia al tesoro alla ricerca dei resti di castel Gavone (distrutto nel 1713) reimpiegati nei secoli dai finalesi (capitelli che diventano fontane, caminetti trasformati in portoni...); perché in Liguria non si butta via niente! Premio speciale per i vincitori! (Su richiesta visita del Teatro Aycardi (1806), una “bomboniera” con tre ordini di palchi quasi in miniatura). 5) SAVONA, CITTA’ DI PAPI. 6) ITINERARIO NAPOLENICO, Savona e Valbormida. Ambientali LE GROTTE …CHI HA PAURA DEL BUIO? 7) GROTTE DI TOIRANO. Scendere nelle viscere della terra e ammirare le straordinarie architetture della natura…Ascoltare i suoni delle stalattiti e scoprire misteriose tracce lasciate da uomini preistorici…Le grotte, un mondo incantato! (In alternativa: Grotte di Borgio Verezzi). MARE E… NATURA 8) VARIGOTTI… UN COVO DI SARACENI? Passeggiata tra storia e natura lungo un sentiero che, salendo tra “fasce”, ulivi e macchia mediterranea, raggiunge l’antica e silenziosa chiesa di S. Lorenzo (visita interno). Alta su uno sperone roccioso a dominio della baia dei Saraceni, San Lorenzo ricorda la lirica “Sere di Liguria”, dove V. Cardarelli paragona le nostre chiese a “navi che stanno per salpare”. Tutto attorno uno strapiombo vertiginoso di candide rocce, che si tingono di rosa alla luce del tramonto. LA CULTURA DELL’OLIVO 9) COME FUNZIONA UN FRANTOIO? “I nostri monumenti non sono nelle piazze delle nostre città, sono le nostre fasce” affermava il poeta ligure G. Boine. Molte fasce sono popolate da un mare argenteo di ulivi secolari. Presso un frantoio conosceremo l’ulivo – pianta simbolo della cultura mediterranea –, le tecniche di coltivazione e raccolta. I LABORATORI (a Finale, Varigotti, Noli) Attività che uniscono una fase teorica di spiegazione ad una attività pratica. LA VEGETAZIONE: A) A CACCIA DI…PIANTE. Una caccia al tesoro tra olivi e macchia mediterranea permetterà di conoscere le forme di adattamento dei vegetali rispetto alle condizioni climatiche dell’ambiente (luce, temperatura, siccità, salinità…), di esaminare alcuni aspetti delle foglie (dimensione, forma, consistenza, odore…) e le caratteristiche della flora mediterranea. L’AMBIENTE MARINO B) ALLA SCOPERTA DELLA SPIAGGIA E DEL MARE. L’attività comprende una breve escursione lungo la costa per scoprire le principali specie animali e vegetali presenti in una costa rocciosa ed in una sabbiosa, i fattori che regolano l’equilibrio dell’ecosistema mare e gli adattamenti di animali e piante alle condizioni ambientali. In spiaggia si svolgerà il laboratorio “A ciascuno il suo ambiente”: la Posidonia, perché è tanto importante; le cause dell’impoverimento della flora nelle coste; il Santuario dei cetacei: morfologia, strategie di orientamento, evoluzione. Su richiesta: escursione in battello o barca a vela. ALTRI LABORATORI: Costruiamo la nassa, un’antica trappola per i pesci! – Il risseu, una pavimentazione di ciottoli di mare – La realizzazione di un mosaico – Albisola, la ceramica - I muretti a secco delle fasce. SONO DISPONIBILI I PROGRAMMI IN.... § PROVINCIA DI GENOVA.: ACQUARIO - Genova, la Superba… Itinerario nel centro storico più vasto d’Europa. Il contrasto tra i “carruggi” e le strade dell’aristocrazia. La Repubblica marinara e il “secolo d’Oro”. La chiesa di S. Matteo e la famiglia D’Oria. La Cattedrale di San Lorenzo. La casa di Colombo, Porta Soprana, il Palazzo Ducale, Piazza De Ferrari, il Porto antico. Itinerario in un Museo, a scelta tra: Palazzo Reale, saloni di rappresentanza, ambienti di vita quotidiana e la celeberrima galleria degli specchi. Galleria Nazionale di Palazzo Spinola. Palazzo Bianco, Rosso, Doria - Tursi con il violino di Paganini. Museo del Risorgimento e casa natale di Giuseppe Mazzini. Portofino e il Golfo Paradiso. § PROVINCIA DI IMPERIA: I Giardini Hanbury a Ventimiglia. San Remo. Imperia e il museo dell’Olivo. Triora, quale scenografia migliore dei suoi oscuri carruggi per la folle realtà della caccia alle streghe? - Dove il tempo si è fermato: Dolceacqua, Apricale, Pigna. Cervo, come un’ostrica sullo scoglio. § PROVINCIA DI LA SPEZIA: magiche Cinque Terre. § COSTA AZZURRA: Monaco e il Museo Oceanografico (laboratorio didattico: la vasca tattile) I membri di “La nostra Liguria” non sono solo guide turistiche ed ambientali abilitate dalla Provincia e operatori didattici con formazione universitaria, ma in primo luogo liguri che amano la loro terra e le sue tradizioni. Grazie al suo radicamento sul territorio “La Nostra Liguria” ha accesso ad ambienti di rilevante interesse storico e artistico ma normalmente chiusi al pubblico (il Teatro Aycardi e la Pieve Paleocristiana a Finale, la chiesa di S.Lorenzo Vecchio a Varigotti, salita su torri medievali, antiche fornaci di ceramica…). “La Nostra Liguria” progetta e conduce percorsi guidati e laboratori adeguando linguaggio e contenuto all’età dei ragazzi. Attraverso partecipazione attiva e coinvolgimento gli studenti diventano protagonisti delle visite e non solo osservatori della realtà esterna. Tra sentieri immersi nel verde a strapiombo sul mare ed antichi villaggi di pescatori scopriremo insieme la bellezza segreta della Liguria. LA NOSTRA LIGURIA P.I. 01437710096 VIA PARCO DEGLI ULIVI, 1 17029 VARIGOTTI (SV) TEL: 339-4402668. Inserzionista: Guide Turistiche
Toirano (Liguria)

USCITE DIDATTICHE LIGURIA

Laboratori didattici e attività didattiche in LIGuria VIAGGI DI ISTRUZIONE IN LIGURIA RIVIERA DELL’OUTDOOR SCUOLA PRIMARIA GUIDE TURISTICHE-AMBIENTALI LA NOSTRA LIGURIA Info tel: 339-4402668 ****@****.** (utilizza il modulo di contatto per inviare email) PERCORSI GUIDATI_ (durata 2 h ciascuno)_____ PREISTORIA FINALBORGO, IL MUSEO ARCHEOLOGICO. Dopo un’introduzione sulla formazione delle grotte finalesi, rifugio dei nostri antenati fin dal paleolitico, inizierà il percorso nel Museo archeologico. Qui ci imbatteremo nel gigantesco scheletro dell’orso delle caverne, con il suo cucciolo, e i bambini conosceranno la commovente vicenda del “giovane principe” e del “bambino degli scoiattoli”. Laboratorio didattico di archeologia sperimentale presso il Museo (a scelta: il mestiere dell’archeologo, la pittura sulle pareti delle caverne, la produzione di oggetti in ceramica…). GROTTE DI TOIRANO. Scendere nelle viscere della terra e ammirare le straordinarie architetture della natura…Ascoltare i suoni delle stalattiti e scoprire misteriose tracce lasciate da uomini preistorici…Le grotte, un mondo incantato! (In alternativa: Grotte di Borgio Verezzi). UNA GIORNATA CON… GLI ANTICHI ROMANI ALBENGA, VIVERE SOPRA UN ‘CASTRUM’ ROMANO. L’itinerario nel centro storico sarà articolato in momenti ludici in cui i bambini scopriranno le vestigia di Albingaunum e approfondiranno aspetti di storia romana (il divide et impera, lo scontro con le tribù liguri, vita sociale, religiosità…). Ogni bambino avrà la fotografia di un reperto romano riutilizzato nella città medievale: i particolari verranno scoperti durante il percorso. Visita del Museo Navale Romano: tra anfore e preziosi reperti della nave oneraria affondata scopriremo alcune curiosità, come i dadi da gioco dell’equipaggio, nocciole del I sec. A.C. Ed un fedele modellino della nave. LA VIA JULIA AUGUSTA. Passeggiata storico-naturalistica lungo la necropoli romana e la via Julia Augusta, di fronte all’isola Gallinaria, dalla curiosa forma di tartaruga. Otium e negotium: le passioni e gli svaghi dei romani (visita ai resti dell’anfiteatro e delle terme). L’UOMO E IL MARE NOLI: UN ANTICO BORGO DI PESCATORI. La V° Repubblica Marinara è oggi un tranquillo borgo dove molte famiglie vivono della pesca, praticata ancora con metodi tradizionali. Percorso giocato nei carruggi per conoscere la storia di Noli e il funzionamento dei principali sistemi difensivi (torri, castello, case-forti, cinta muraria…). VITA DA… lupi di mare! I commerci tra mare ed entroterra, la navigazione (l’alimentazione in mare, le tempeste e i naufragi… ci faranno comprendere il significato del detto nolese: “U mâ u l’a u numme cun le”). In spiaggia, tra reti e gozzi, incontro i pescatori. ITINERARIO STORICO – ARTISTICO FINALBORGO, UNO SCRIGNO D’ARTE… Attraverso un originale percorso i bambini verranno guidati alla scoperta di dipinti, sculture, intarsi, in cui si cela una grande varietà di animali, reali o fantastici: sono allegorie di vizi e virtù, personificazioni di casate nobiliari, simboli legati a curiose vicende. Rivivremo in modo divertente la storia di Finale – uno dei “Borghi più belli d’Italia” –, e scopriremo insieme il… “castello fantasma”: i resti di Castel Gavone (distrutto nel 1713) reimpiegati nei secoli dai finalesi (capitelli che diventano fontane, caminetti trasformati in portoni...), perché in Liguria non si butta via niente! (Su richiesta visita del Teatro Aycardi (1806), un’autentica “bomboniera” con tre ordini di palchi quasi in miniatura!). LA CULTURA DELL’OLIVO COME FUNZIONA UN FRANTOIO? “I nostri monumenti non sono nelle piazze delle nostre città, sono le nostre fasce” affermava il poeta ligure G. Boine. Molte fasce sono popolate da un mare argenteo di ulivi secolari. Presso un frantoio conosceremo l’ulivo – pianta simbolo della cultura mediterranea –, le tecniche di coltivazione e raccolta. Passeggiata in un uliveto. Degustazione. LABORATORI E ATTIVITA’ DIDATTICHE_ Attività che uniscono una fase teorica di spiegazione ad una attività pratica. Durata: 2 ore. Materiale che ogni bambino deve portare: astuccio con matite colorate, scotch, forbici, colla. LA VEGETAZIONE DELLA COSTA LIGURE A) A CACCIA DI…PIANTE. Lungo un sentiero di fronte al mare, una caccia al tesoro tra olivi e macchia mediterranea permetterà di conoscere le caratteristiche generali della flora mediterranea. Dopo una breve lezione sulla macchia mediterranea e sulla gariga, verranno distribuite delle schede con un disegno ed alcune informazioni sulla pianta da cercare. Durante l’escursione ciascuno dovrà trovare la sua pianta, leggere ciò che è scritto sulla scheda, e rispondere ad alcune domande. B) LA TOMBOLA DELLA MACCHIA MEDITERRANEA. Risalendo un sentiero di fronte al mare, i bambini apprenderanno le peculiarità della vegetazione costiera ligure. L’attività proseguirà con la “tombola della macchia mediterranea”, divertente gioco per verificare ed approfondire quanto appreso. Si gioca a squadre. Viene estratto un numero: la squadra che lo possiede deve guadagnarselo riconoscendo il nome della pianta corrispondente, rappresentata nel cartellone della tombola, e fornendo alcuni dati. Naturalmente vinceranno coloro che completeranno la casella per primi. L’AMBIENTE MARINO C) ESPLORANDO LA SPIAGGIA E IL MARE. L’attività comprende una breve escursione lungo la costa per scoprire le principali specie animali e vegetali dell’ambiente marino mediterraneo, i fattori che regolano l’equilibrio dell’ecosistema mare e gli adattamenti di animali e piante alle condizioni ambientali. In spiaggia si svolgerà il laboratorio “A ciascuno il suo ambiente”. D) COSTRUIAMO L’ACQUARIO MEDITERRANEO. Il laboratorio illustra peculiarità anatomiche e strategie difensive di organismi marini e pesci del mar Ligure. Costruzione di alcuni acquari con sassolini, sabbia e sagome di pesci, stelle marine, cavallucci…da ritagliare e colorare. E) UN MOSAICO IN SPIAGGIA. Dopo un’escursione per conoscere le forme di vita animale e vegetale presenti in prossimità della costa, i bambini realizzeranno un piccolo mosaico con pietre, alghe, conchiglie ed altri materiali raccolti in spiaggia. Un simpatico ricordo del mare di Varigotti… ALTRI LABORATORI: Costruiamo un accampamento romano in miniatura – Albisola, produzione di oggetti in ceramica. SOGGIORNI IN LIGURIA (scuole primarie)____ 1) In viaggio nella Preistoria, tra mare e natura Primo giorno: un'avventura nella Preistoria... Percorso guidato e laboratorio di archeologia sperimentale presso il Museo Archeologico di Finalborgo – Pranzo – Grotte di Toirano: chi ha paura del buio? (o grotte di Borgio Verezzi). Secondo giorno: Noli...antico borgo di pescatori – Pranzo – Varigotti, un covo di pirati saraceni? Laboratorio sull'ambiente marino o attività didattica sulla vegetazione costiera. 2) Itinerario Romano. Primo giorno: Albenga, vivere sopra un “castrum romano”- visita al museo Navale Romano – Pranzo – Percorso lungo la via romana Julia Augusta. Possibile visita di un frantoio con degustazione. Secondo giorno: Finalborgo...antico paese ligure scrigno di tesori – Pranzo – Varigotti, un covo di pirati saraceni? Laboratorio sull'ambiente marino o attività didattica sulla vegetazione costiera. 3) Itinerario tra Arte, Mare e Natura. Primo giorno: Finalborgo...antico paese ligure scrigno di tesori – Pranzo – Varigotti, un covo di pirati saraceni? Laboratorio sull'ambiente marino o attività didattica sulla vegetazione costiera. Secondo giorno: Noli...antico borgo di pescatori – Pranzo – Grotte di Toirano: chi ha paura del buio? (o grotte di Borgio Verezzi). Contattateci per ricevere il dettaglio delle attività INFORMAZIONI: 339-4402668 ****@****.** (utilizza il modulo di contatto per inviare email) LA NOSTRA LIGURIA - P.I. 01437710096 - VIA PARCO DEGLI ULIVI, 1 - 17029 VARIGOTTI (SV) – 0196988029 - ****@****.** (utilizza il modulo di contatto per inviare email) §§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§ VIAGGI DI ISTRUZIONE IN LIGURIA RIVIERA DELL’OUTDOOR SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO GUIDE TURISTICHE-AMBIENTALI LA NOSTRA LIGURIA Info tel: 339-4402668 ****@****.** (utilizza il modulo di contatto per inviare email) PERCORSI GUIDATI_ (durata 2 h ciascuno)_____ Percorsi Storico – Artistici: IL MEDIOEVO NOLI…QUINTA REPUBBLICA MARINARA? Ricordata da Dante nel IV canto del Purgatorio (“Vassi in San Leo e discendesi in Noli…”) l’antica Repubblica ha un passato glorioso. Attraverso un Percorso giocato nei carruggi i ragazzi conosceranno le caratteristiche del Castello feudale, la nascita del Comune e il funzionamento dei principali sistemi difensivi di Noli (metodi di comunicazione tra le torri, case-forti, cinta muraria…). Vita da...lupi di mare: i commerci tra mare ed entroterra, l’alimentazione e i naufragi che…ci spiegheranno il significato del detto “U mâ u l’a u numme cun le”. Terra di impavidi naviganti, diede un importante contributo nell’epoca delle scoperte geografiche: Anton da Noli raggiunse le isole di Capo Verde. La potente Repubblica è oggi un tranquillo borgo dove molte famiglie vivono della pesca, praticata ancora con metodi tradizionali. In spiaggia, tra reti e gozzi, incontreremo i pescatori. ALBENGA, ALL’OMBRA DELLE TORRI MEDIEVALI Tra logge e palazzi medievali, si svelano ambienti raccolti e silenziosi, come la suggestiva Piazzetta dei Leoni. Con un Percorso giocato i ragazzi approfondiranno temi legati all'architettura medioevale, alle lotte tra guelfi e ghibellini, allo sviluppo dei Comuni. Visiteremo lo splendido Battistero paleocristiano (V°sec.) che conserva un magnifico mosaico in stile bizantino, tra i pochi presenti nel nord Italia insieme a Ravenna. CASTELVECCHIO DI ROCCA BARBENA, IL FASCINO SENZA TEMPO DELLA LIGURIA. Per approfondire la differenza architettonica ed amministrativa tra feudo e Comune si può abbinare ad Albenga la visita di Castelvecchio di Rocca Barbena e di Villanova. Il primo è un borgo dai vicoli contorti e labirintici, aggrappato alla rupe su cui sorge il Castello dei marchesi di Clavesana. Villanova è un paese-fortezza creato nel ‘200 dal Comune di Albenga per difendere la sua liberà dalle minacce dei feudatari. L’ETA’ MODERNA FINALBORGO, UN GIARDINO DI PIETRA. Stretti nell’abbraccio delle mura, i suoi palazzi, le Chiese, il Convento Domenicano ne fanno uno dei “Borghi più belli d’Italia”. La ricca storia consente, con l’ausilio di schede didattiche, molteplici chiavi di lettura. I marchesi Del Carretto, che ne ebbero il dominio dal medioevo fino al 1598, furono i mecenati che durante il Rinascimento vollero i Chiostri di S. Caterina, lo splendido Castel Gavone, i tanti polittici cinquecenteschi. Dopo la pace di Cateau-Cambrèsis Finale fu acquistata dalla Spagna e ne divenne l’accesso marittimo per raggiungere il ducato di Milano: il XVII sec. Fu un’altra epoca d’oro per il Borgo, che si arricchì di monumenti secondo il gusto barocco. Splendide le statue vestite conservate in S. Biagio, ispirate ai princìpi della Controriforma. § Per le classi prime: potremo rivivremo in modo divertente la storia di Finale attraverso un originale percorso: i bambini verranno guidati alla scoperta di dipinti, sculture, intarsi, in cui si cela una grande varietà di animali, reali o fantastici: sono allegorie di vizi e virtù, personificazioni di casate nobiliari locali, simboli legati a curiose vicende storiche… Scopriremo insieme il… “castello fantasma”: i resti di Castel Gavone (distrutto nel 1713) reimpiegati nei secoli dai finalesi (capitelli che diventano fontane, caminetti trasformati in portoni...), perché in Liguria non si butta via niente! (Su richiesta visita del Teatro Aycardi (1806), un’autentica “bomboniera” con tre ordini di palchi quasi in miniatura!). Percorsi Ambientali: LE GROTTE… CHI HA PAURA DEL BUIO? GROTTE DI BORGIO VEREZZI. Scenderemo nelle viscere della terra e contempleremo le fantasiose architetture della natura…Ascolteremo i suoni delle stalattiti …le grotte, un mondo incantato! (In alternativa: Grotte di Toirano). LA CULTURA DELL’OLIVO COME FUNZIONA UN FRANTOIO? “I nostri monumenti non sono nelle piazze delle nostre città, sono le nostre fasce” affermava il poeta ligure G. Boine. Molte fasce sono popolate da un mare argenteo di ulivi secolari. Presso un frantoio conosceremo le caratteristiche dell’ulivo – pianta simbolo della cultura mediterranea –, le tecniche di coltivazione e di raccolta. Passeggiata in un uliveto. Degustazione. LABORATORI E ATTIVITA’ DIDATTICHE_ Attività che uniscono una fase teorica di spiegazione ad una attività pratica. Durata: 2 ore. Materiale che ogni bambino deve portare: astuccio con matite colorate, scotch, forbici, colla. LA VEGETAZIONE DELLA COSTA LIGURE A) A CACCIA DI…PIANTE. Lungo un sentiero di fronte al mare, una caccia al tesoro tra olivi e macchia mediterranea permetterà di conoscere le caratteristiche generali della flora mediterranea. Dopo una breve lezione sulla macchia mediterranea e sulla gariga, verranno distribuite delle schede con un disegno ed alcune informazioni sulla pianta da cercare. Durante l’escursione ciascuno dovrà trovare la sua pianta, leggere ciò che è scritto sulla scheda, e rispondere ad alcune domande. B) LA TOMBOLA DELLA MACCHIA MEDITERRANEA. Risalendo un sentiero di fronte al mare, i bambini apprenderanno le peculiarità della vegetazione costiera ligure. L’attività proseguirà con la “tombola della macchia mediterranea”, divertente gioco per verificare ed approfondire quanto appreso. Si gioca a squadre. Viene estratto un numero: la squadra che lo possiede deve guadagnarselo riconoscendo il nome della pianta corrispondente, rappresentata nel cartellone della tombola, e fornendo alcuni dati. Naturalmente vinceranno coloro che completeranno la casella per primi. L’AMBIENTE MARINO C) ALLA SCOPERTA DELLA SPIAGGIA E DEL MARE. L’attività comprende una breve escursione lungo la costa per scoprire le principali specie animali e vegetali dell’ambiente marino mediterraneo, l’equilibrio dell’ecosistema mare e gli adattamenti di animali e piante alle condizioni ambientali. In spiaggia si svolgerà il laboratorio “A ciascuno il suo ambiente”. ALTRI LABORATORI: Albisola, produzione di oggetti in ceramica.. SOGGIORNI IN LIGURIA_____________ Proponiamo soggiorni combinando mete da voi prescelte o seguendo tracce da noi proposte. 1) In viaggio nel Medioevo Primo giorno: Il fascino della Liguria segreta: Albenga medioevale – Pranzo – Varigotti, un covo di pirati saraceni? Laboratorio sull'ambiente marino o attività didattica sulla vegetazione costiera. Secondo giorno: Noli...antico borgo di pescatori – Pranzo – Come funziona un frantoio? In alternativa (o come 3° giorno): Finalborgo...antico paese ligure scrigno di tesori – Pranzo – Grotte di Toirano: chi ha paura del buio? (o grotte di Borgio Verezzi). 2) Itinerario tra Arte, Mare e Natura. Primo giorno: Finalborgo...antico paese ligure scrigno di tesori – Pranzo – Varigotti, un covo di pirati saraceni? Laboratorio sull'ambiente marino o attività didattica sulla vegetazione costiera. Secondo giorno: Noli...antico borgo di pescatori – Pranzo – Grotte di Toirano: chi ha paura del buio? (o grotte di Borgio Verezzi). Contattateci per ricevere il dettaglio delle attività INFORMAZIONI: 339-4402668 ****@****.** (utilizza il modulo di contatto per inviare email) LA NOSTRA LIGURIA - P.I. 01437710096 - VIA PARCO DEGLI ULIVI, 1 - 17029 VARIGOTTI (SV) – 0196988029 - ****@****.** (utilizza il modulo di contatto per inviare email). Inserzionista: Guide Turistiche
Toirano (Liguria)

1 €

ESCURSIONI PORTOFINO

Uscite didattiche e laboratori per scuole a Portofino e Liguria PERCORSI GUIDATI E LABORATORI DIDATTICI PER LA SCUOLA PRIMARIA Provincia di Savona A.s. 2018-2019 La Nostra Liguria propone 8 percorsi guidati e 5 laboratori didattici (durata: 2/3 ore ciascuno) per viaggi di istruzione e uscite didattiche delle scuole primarie. Il programma della giornata va costruito abbinando 2 proposte a vostra scelta. Su richiesta inviamo il dettaglio delle opzioni contenute nel dépliant. In caso di maltempo il pranzo e le attività didattiche si svolgeranno in locali coperti. PER INFORMAZIONI: 339-4402668 I PERCORSI GUIDATI IN VIAGGIO NELLA… PREISTORIA 1) FINALBORGO, UN GIARDINO DI PIETRA. Facciate, sculture, colonne sono ricche di fossili e conchiglie: è la pietra del Finale, una roccia nata in mare, e che oggi forma i nostri altopiani. Dopo una breve introduzione sulla formazione delle grotte finalesi, rifugio dei nostri antenati fin dal paleolitico, visiteremo il Museo archeologico. Qui ci imbatteremo nel gigantesco scheletro dell’orso delle caverne, con il suo cucciolo, e i bambini conosceranno la commovente vicenda del “giovane principe” e del “bambino degli scoiattoli”. Laboratorio didattico di archeologia sperimentale presso il Museo (a scelta: il mestiere dell’archeologo, la pittura sulle pareti delle caverne, la produzione di oggetti in ceramica…). LE GROTTE …CHI HA PAURA DEL BUIO? 2) GROTTE DI TOIRANO. Scendere nelle viscere della terra e ammirare le straordinarie architetture della natura…Ascoltare i suoni delle stalattiti e scoprire misteriose tracce lasciate da uomini preistorici…le grotte, un mondo incantato! (In alternativa: Grotte di Borgio Verezzi). UNA GIORNATA CON… GLI ANTICHI ROMANI 3) ALBENGA, VIVERE SOPRA UN ‘CASTRUM’ ROMANO. L’itinerario nel centro storico sarà articolato in momenti ludici in cui i bambini scopriranno le vestigia di Albingaunum e approfondiranno aspetti di storia romana (le guerre di conquista, la sottomissione delle tribù liguri, vita sociale, religione…). Visita del Museo Navale Romano: tra anfore e preziosi reperti della nave oneraria affondata scopriremo alcune curiosità, come i dadi da gioco dell’equipaggio e nocciole del I sec. A.C. 4) LA VIA JULIA AUGUSTA. Passeggiata storico-naturalistica lungo la necropoli romana e la via Julia Augusta, di fronte all’isola Gallinaria. Otium e negotium: le passioni e gli svaghi dei romani (visita ai resti dell’anfiteatro e delle terme). L’UOMO E IL MARE 5) NOLI: GLI ULTIMI “LUPI DI MARE”. La V° Repubblica Marinara è oggi un tranquillo borgo dove molte famiglie vivono della pesca, praticata ancora con metodi tradizionali. Introduzione con un percorso giocato nei carruggi per conoscere la storia di Noli e il funzionamento dei principali sistemi difensivi (torri, castello, case-forti, cinta muraria…). VITA DA MARINAI. I commerci tra mare ed entroterra, la navigazione (orientarsi in mare con stelle e bussola, i venti di mare, l’alimentazione, le tempeste e i naufragi che… ci faranno comprendere il significato del detto nolese: “U mâ u l’a u numme cun le”). In spiaggia, tra reti e gozzi, incontro i pescatori. MARE E… NATURA 6) VARIGOTTI… UN COVO DI SARACENI? Passeggiata tra storia e natura lungo un sentiero che, salendo tra “fasce”, ulivi e macchia mediterranea, raggiunge l’antica e silenziosa chiesa di S. Lorenzo (visita interno). Alta su uno sperone roccioso a dominio della baia dei Saraceni, San Lorenzo ricorda la lirica “Sere di Liguria”, dove V. Cardarelli paragona le nostre chiese a “navi che stanno per salpare”. Tutto attorno uno strapiombo vertiginoso di candide rocce, che si tingono di rosa alla luce del tramonto. ITINERARIO STORICO – ARTISTICO 7) FINALBORGO, UN MARE D’ARTE.. Stretti nell’abbraccio delle mura, i suoi palazzi, le Chiese, i Chiostri di Santa Caterina ne fanno uno dei “Borghi più belli d’Italia”. Attraverso un originale percorso i bambini verranno guidati alla scoperta di dipinti, sculture, intarsi, in cui si cela una grande varietà di animali, reali o fantastici: sono allegorie di vizi e virtù, personificazioni di casate nobiliari, simboli legati a curiose vicende. Rivivremo in modo divertente la storia di Finale. (Su richiesta visita del Teatro Aycardi (1806), un’autentica “bomboniera” con tre ordini di palchi quasi in miniatura!). In alternativa: “Il castello fantasma”: caccia al tesoro alla ricerca dei resti di castel Gavone (distrutto nel 1713) reimpiegati nei secoli dai finalesi (capitelli che diventano fontane, caminetti trasformati in portoni...); perché in Liguria non si butta via niente! Premio per i vincitori. LA CULTURA DELL’OLIVO 8) COME FUNZIONA UN FRANTOIO? “I nostri monumenti non sono nelle piazze delle nostre città, sono le nostre fasce” affermava il poeta ligure G. Boine. Molte fasce sono popolate da un mare argenteo di ulivi secolari. Presso un frantoio conosceremo l’ulivo – pianta simbolo della cultura mediterranea –, le tecniche di coltivazione e raccolta. I LABORATORI (a Finale, Varigotti, Noli) Attività che uniscono una fase teorica di spiegazione ad una attività pratica. LA VEGETAZIONE: A) A CACCIA DI…PIANTE. Una particolare caccia al tesoro tra olivi e macchia mediterranea permetterà di conoscere le forme di adattamento dei vegetali rispetto alle condizioni climatiche dell’ambiente (luce, temperatura, siccità, salinità…), di esaminare alcuni aspetti delle foglie (dimensione, forma, consistenza, odore…) e le caratteristiche generali della flora mediterranea. Il tesoro sarà dato dall’erbario che nascerà unendo il lavoro di ogni ragazzo. B) IL SENTIERO DEI CINQUE SENSI. I bambini impareranno ad ascoltare i messaggi dell’ambiente naturale attraverso l’uso dei sensi. L’attività proseguirà con la “tombola della macchia mediterranea”, divertente gioco a squadre per verificare ed approfondire quanto appreso durante l’escursione. L’AMBIENTE MARINO C) UN MOSAICO DI MARE. Dopo un’escursione per conoscere le differenti forme di vita animale e vegetale presenti in una costa rocciosa ed in una sabbiosa, i bambini potranno realizzare un semplice mosaico con pietre, alghe, conchiglie ed altri materiali raccolti sulla spiaggia… un’originale opera d’arte da portare con sé come ricordo. D) ALLA SCOPERTA DELLA SPIAGGIA E DEL MARE. L’attività comprende una breve escursione lungo la costa per scoprire le principali specie animali e vegetali dell’ambiente marino mediterraneo, le proprietà fisiche e chimiche del mare, i fattori che regolano l’equilibrio dell’ecosistema mare e gli adattamenti di animali e piante alle condizioni ambientali. In spiaggia si svolgerà il laboratorio “A ciascuno il suo ambiente”. E)COSTRUIAMO L’ACQUARIO MEDITERRANEO. Il laboratorio illustra peculiarità anatomiche e strategie difensive di organismi marini e pesci del mar Ligure. ALTRI LABORATORI: Costruiamo la nassa, un’antica trappola per i pesci! – Il risseu, una pavimentazione di ciottoli di mare – Le casette di Varigotti – Costruiamo un accampamento romano in miniatura – La realizzazione di un mosaico – I nodi dei marinai – Albisola, la ceramica - I muretti a secco delle fasce. SONO DISPONIBILI I PROGRAMMI RELATIVI ALLA… § PROVINCIA DI GENOVA: L’Acquario di Genova; in abbinamento: itinerario nel centro storico, oppure visita ad un Museo a scelta (Palazzo Reale; Musei di strada Nuova; Museo Archeologico di Pegli, tra preistoria, antichi egizi, greci e romani; Museo Navale; Museo di Storia Naturale). Portofino e il Golfo Paradiso. § PROVINCIA DI IMPERIA: I Giardini Hanbury. Ventimiglia romana. San Remo e il Museo civico (preistoria). Imperia e il Museo dell’Olivo. Triora, il paese delle streghe… Dove il tempo si è fermato: Dolceacqua, Apricale, Pigna. Cervo, come un’ostrica sullo scoglio. Taggia. § PROVINCIA DI LA SPEZIA: la magia delle Cinque Terre. § COSTA AZZURRA: Monaco e il Museo Oceanografico (laboratorio didattico: la vasca tattile). PERCORSI GUIDATI E LABORATORI DIDATTICI PER LE SCUOLE SECONDARIE DI PRIMO GRADO Provincia di Savona A.s. 2009-10 La Nostra Liguria propone 9 percorsi guidati e alcuni laboratori didattici (durata: 2/3 ore ciascuno) per i viaggi di istruzione delle scuole secondarie di primo grado. Il programma della giornata va costruito abbinando 2 proposte a vostra scelta. Su richiesta inviamo il dettaglio delle opzioni contenute nel presente dépliant. In caso di maltempo il pranzo e le attività didattiche si svolgeranno in locali coperti. PER INFORMAZIONI: 339-4402668 I PERCORSI GUIDATI Storico - Artistici IL MEDIOEVO 1) NOLI…QUINTA REPUBBLICA MARINARA? Ricordata da Dante nel IV canto del Purgatorio (“Vassi in San Leo e discendesi in Noli…”) l’antica Repubblica ha un passato glorioso. Attraverso un Percorso giocato nei carruggi i ragazzi conosceranno le caratteristiche del Castello feudale, la nascita del Comune e il funzionamento dei principali sistemi difensivi di Noli (metodi di comunicazione tra le torri, case-forti, cinta muraria…). VITA DA MARINAI: i commerci tra mare ed entroterra, la navigazione con gli strumenti del tempo, l’alimentazione e i naufragi che…ci spiegheranno il significato del detto “U mâ u l’a u numme cun le”. Terra di impavidi naviganti, diede un importante contributo nell’epoca delle scoperte geografiche: Anton da Noli raggiunse le isole di Capo Verde. La potente Repubblica è oggi un tranquillo borgo dove molte famiglie vivono della pesca, praticata ancora con metodi tradizionali. In spiaggia, tra reti e gozzi, incontreremo i pescatori. 2) ALBENGA, ALL’OMBRA DELLE TORRI MEDIEVALI Tra logge e palazzi medievali, si svelano ambienti raccolti e silenziosi, come la suggestiva Piazzetta dei Leoni. Con l’ausilio di schede didattiche (o attraverso un Percorso giocato, per le classi prime) i ragazzi approfondiranno temi legati alle attività commerciali, alle lotte tra guelfi e ghibellini, alla spiritualità. Visiteremo lo splendido Battistero paleocristiano (V°sec.) che conserva un magnifico mosaico in stile bizantino, tra i pochi presenti nel nord Italia insieme a Ravenna. 3) CASTEVECCHIO, IL FASCINO SENZA TEMPO DELLA LIGURIA. Per approfondire la differenza architettonica ed amministrativa tra feudo e Comune si può abbinare ad Albenga la visita di Castelvecchio di Rocca Barbena e di Villanova. Il primo è un borgo dai vicoli contorti e labirintici, abbarbicato alla rupe su cui sorge il Castello dei marchesi di Clavesana. Villanova è un paese-fortezza creato nel ‘200 dal Comune di Albenga per difendere la sua liberà dalle minacce dei feudatari. L’ETA’ MODERNA 4) FINALBORGO, UN GIARDINO DI PIETRA. Stretti nell’abbraccio delle mura, i suoi palazzi, le Chiese, il Convento Domenicano ne fanno uno dei “Borghi più belli d’Italia”. La ricca storia consente, con l’ausilio di schede didattiche, molteplici chiavi di lettura. I marchesi Del Carretto, che ne ebbero il dominio dal medioevo fino al 1598, furono i mecenati che durante il Rinascimento vollero i Chiostri di S. Caterina, lo splendido Castel Gavone, i tanti polittici cinquecenteschi. Dopo la pace di Cateau-Cambrèsis Finale fu acquistata dalla Spagna e ne divenne l’accesso marittimo per raggiungere il ducato di Milano: il XVII sec. Fu un’altra epoca d’oro per il Borgo, che si arricchì di monumenti secondo il nuovo gusto barocco. Splendide le statue vestite conservate in S. Biagio, ispirate ai princìpi della Controriforma. § Per le classi prime: potremo rivivremo in modo divertente la storia di Finale attraverso un originale percorso: i bambini verranno guidati alla scoperta di dipinti, sculture, intarsi, in cui si cela una grande varietà di animali, reali o fantastici: sono allegorie di vizi e virtù, personificazioni di casate nobiliari locali, simboli legati a curiose vicende storiche… § In alternativa: “Il castello fantasma”: caccia al tesoro alla ricerca dei resti di castel Gavone (distrutto nel 1713) reimpiegati nei secoli dai finalesi (capitelli che diventano fontane, caminetti trasformati in portoni...); perché in Liguria non si butta via niente! Premio speciale per i vincitori! (Su richiesta visita del Teatro Aycardi (1806), una “bomboniera” con tre ordini di palchi quasi in miniatura). 5) SAVONA, CITTA’ DI PAPI. 6) ITINERARIO NAPOLENICO, Savona e Valbormida. Ambientali LE GROTTE …CHI HA PAURA DEL BUIO? 7) GROTTE DI TOIRANO. Scendere nelle viscere della terra e ammirare le straordinarie architetture della natura…Ascoltare i suoni delle stalattiti e scoprire misteriose tracce lasciate da uomini preistorici…Le grotte, un mondo incantato! (In alternativa: Grotte di Borgio Verezzi). MARE E… NATURA 8) VARIGOTTI… UN COVO DI SARACENI? Passeggiata tra storia e natura lungo un sentiero che, salendo tra “fasce”, ulivi e macchia mediterranea, raggiunge l’antica e silenziosa chiesa di S. Lorenzo (visita interno). Alta su uno sperone roccioso a dominio della baia dei Saraceni, San Lorenzo ricorda la lirica “Sere di Liguria”, dove V. Cardarelli paragona le nostre chiese a “navi che stanno per salpare”. Tutto attorno uno strapiombo vertiginoso di candide rocce, che si tingono di rosa alla luce del tramonto. LA CULTURA DELL’OLIVO 9) COME FUNZIONA UN FRANTOIO? “I nostri monumenti non sono nelle piazze delle nostre città, sono le nostre fasce” affermava il poeta ligure G. Boine. Molte fasce sono popolate da un mare argenteo di ulivi secolari. Presso un frantoio conosceremo l’ulivo – pianta simbolo della cultura mediterranea –, le tecniche di coltivazione e raccolta. I LABORATORI (a Finale, Varigotti, Noli) Attività che uniscono una fase teorica di spiegazione ad una attività pratica. LA VEGETAZIONE: A) A CACCIA DI…PIANTE. Una caccia al tesoro tra olivi e macchia mediterranea permetterà di conoscere le forme di adattamento dei vegetali rispetto alle condizioni climatiche dell’ambiente (luce, temperatura, siccità, salinità…), di esaminare alcuni aspetti delle foglie (dimensione, forma, consistenza, odore…) e le caratteristiche della flora mediterranea. L’AMBIENTE MARINO B) ALLA SCOPERTA DELLA SPIAGGIA E DEL MARE. L’attività comprende una breve escursione lungo la costa per scoprire le principali specie animali e vegetali presenti in una costa rocciosa ed in una sabbiosa, i fattori che regolano l’equilibrio dell’ecosistema mare e gli adattamenti di animali e piante alle condizioni ambientali. In spiaggia si svolgerà il laboratorio “A ciascuno il suo ambiente”: la Posidonia, perché è tanto importante; le cause dell’impoverimento della flora nelle coste; il Santuario dei cetacei: morfologia, strategie di orientamento, evoluzione. Su richiesta: escursione in battello o barca a vela. ALTRI LABORATORI: Costruiamo la nassa, un’antica trappola per i pesci! – Il risseu, una pavimentazione di ciottoli di mare – La realizzazione di un mosaico – Albisola, la ceramica - I muretti a secco delle fasce. SONO DISPONIBILI I PROGRAMMI IN.... § PROVINCIA DI GENOVA.: ACQUARIO - Genova, la Superba… Itinerario nel centro storico più vasto d’Europa. Il contrasto tra i “carruggi” e le strade dell’aristocrazia. La Repubblica marinara e il “secolo d’Oro”. La chiesa di S. Matteo e la famiglia D’Oria. La Cattedrale di San Lorenzo. La casa di Colombo, Porta Soprana, il Palazzo Ducale, Piazza De Ferrari, il Porto antico. Itinerario in un Museo, a scelta tra: Palazzo Reale, saloni di rappresentanza, ambienti di vita quotidiana e la celeberrima galleria degli specchi. Galleria Nazionale di Palazzo Spinola. Palazzo Bianco, Rosso, Doria - Tursi con il violino di Paganini. Museo del Risorgimento e casa natale di Giuseppe Mazzini. Portofino e il Golfo Paradiso. § PROVINCIA DI IMPERIA: I Giardini Hanbury a Ventimiglia. San Remo. Imperia e il museo dell’Olivo. Triora, quale scenografia migliore dei suoi oscuri carruggi per la folle realtà della caccia alle streghe? - Dove il tempo si è fermato: Dolceacqua, Apricale, Pigna. Cervo, come un’ostrica sullo scoglio. § PROVINCIA DI LA SPEZIA: magiche Cinque Terre. § COSTA AZZURRA: Monaco e il Museo Oceanografico (laboratorio didattico: la vasca tattile) I membri di “La nostra Liguria” non sono solo guide turistiche ed ambientali abilitate dalla Provincia e operatori didattici con formazione universitaria, ma in primo luogo liguri che amano la loro terra e le sue tradizioni. Grazie al suo radicamento sul territorio “La Nostra Liguria” ha accesso ad ambienti di rilevante interesse storico e artistico ma normalmente chiusi al pubblico (il Teatro Aycardi e la Pieve Paleocristiana a Finale, la chiesa di S.Lorenzo Vecchio a Varigotti, salita su torri medievali, antiche fornaci di ceramica…). “La Nostra Liguria” progetta e conduce percorsi guidati e laboratori adeguando linguaggio e contenuto all’età dei ragazzi. Attraverso partecipazione attiva e coinvolgimento gli studenti diventano protagonisti delle visite e non solo osservatori della realtà esterna. Tra sentieri immersi nel verde a strapiombo sul mare ed antichi villaggi di pescatori scopriremo insieme la bellezza segreta della Liguria. LA NOSTRA LIGURIA P.I. 01437710096 VIA PARCO DEGLI ULIVI, 1 17029 VARIGOTTI (SV) TEL: 339-4402668. Inserzionista: Guide Turistiche
Portofino (Liguria)

1 €

VIAGGI ISTRUZIONE LIGURIA

Uscite didattiche elementari primarie medie secondarie primo grado VIAGGI DI ISTRUZIONE IN LIGURIA RIVIERA DELL’OUTDOOR SCUOLA PRIMARIA GUIDE TURISTICHE-AMBIENTALI LA NOSTRA LIGURIA Info tel: 339-4402668 ****@****.** (utilizza il modulo di contatto per inviare email) PERCORSI GUIDATI_ (durata 2 h ciascuno)_____ PREISTORIA FINALBORGO, IL MUSEO ARCHEOLOGICO. Dopo un’introduzione sulla formazione delle grotte finalesi, rifugio dei nostri antenati fin dal paleolitico, inizierà il percorso nel Museo archeologico. Qui ci imbatteremo nel gigantesco scheletro dell’orso delle caverne, con il suo cucciolo, e i bambini conosceranno la commovente vicenda del “giovane principe” e del “bambino degli scoiattoli”. Laboratorio didattico di archeologia sperimentale presso il Museo (a scelta: il mestiere dell’archeologo, la pittura sulle pareti delle caverne, la produzione di oggetti in ceramica…). GROTTE DI TOIRANO. Scendere nelle viscere della terra e ammirare le straordinarie architetture della natura…Ascoltare i suoni delle stalattiti e scoprire misteriose tracce lasciate da uomini preistorici…Le grotte, un mondo incantato! (In alternativa: Grotte di Borgio Verezzi). UNA GIORNATA CON… GLI ANTICHI ROMANI ALBENGA, VIVERE SOPRA UN ‘CASTRUM’ ROMANO. L’itinerario nel centro storico sarà articolato in momenti ludici in cui i bambini scopriranno le vestigia di Albingaunum e approfondiranno aspetti di storia romana (il divide et impera, lo scontro con le tribù liguri, vita sociale, religiosità…). Ogni bambino avrà la fotografia di un reperto romano riutilizzato nella città medievale: i particolari verranno scoperti durante il percorso. Visita del Museo Navale Romano: tra anfore e preziosi reperti della nave oneraria affondata scopriremo alcune curiosità, come i dadi da gioco dell’equipaggio, nocciole del I sec. A.C. Ed un fedele modellino della nave. LA VIA JULIA AUGUSTA. Passeggiata storico-naturalistica lungo la necropoli romana e la via Julia Augusta, di fronte all’isola Gallinaria, dalla curiosa forma di tartaruga. Otium e negotium: le passioni e gli svaghi dei romani (visita ai resti dell’anfiteatro e delle terme). L’UOMO E IL MARE NOLI: UN ANTICO BORGO DI PESCATORI. La V° Repubblica Marinara è oggi un tranquillo borgo dove molte famiglie vivono della pesca, praticata ancora con metodi tradizionali. Percorso giocato nei carruggi per conoscere la storia di Noli e il funzionamento dei principali sistemi difensivi (torri, castello, case-forti, cinta muraria…). VITA DA… lupi di mare! I commerci tra mare ed entroterra, la navigazione (l’alimentazione in mare, le tempeste e i naufragi… ci faranno comprendere il significato del detto nolese: “U mâ u l’a u numme cun le”). In spiaggia, tra reti e gozzi, incontro i pescatori. ITINERARIO STORICO – ARTISTICO FINALBORGO, UNO SCRIGNO D’ARTE… Attraverso un originale percorso i bambini verranno guidati alla scoperta di dipinti, sculture, intarsi, in cui si cela una grande varietà di animali, reali o fantastici: sono allegorie di vizi e virtù, personificazioni di casate nobiliari, simboli legati a curiose vicende. Rivivremo in modo divertente la storia di Finale – uno dei “Borghi più belli d’Italia” –, e scopriremo insieme il… “castello fantasma”: i resti di Castel Gavone (distrutto nel 1713) reimpiegati nei secoli dai finalesi (capitelli che diventano fontane, caminetti trasformati in portoni...), perché in Liguria non si butta via niente! (Su richiesta visita del Teatro Aycardi (1806), un’autentica “bomboniera” con tre ordini di palchi quasi in miniatura!). LA CULTURA DELL’OLIVO COME FUNZIONA UN FRANTOIO? “I nostri monumenti non sono nelle piazze delle nostre città, sono le nostre fasce” affermava il poeta ligure G. Boine. Molte fasce sono popolate da un mare argenteo di ulivi secolari. Presso un frantoio conosceremo l’ulivo – pianta simbolo della cultura mediterranea –, le tecniche di coltivazione e raccolta. Passeggiata in un uliveto. Degustazione. LABORATORI E ATTIVITA’ DIDATTICHE_ Attività che uniscono una fase teorica di spiegazione ad una attività pratica. Durata: 2 ore. Materiale che ogni bambino deve portare: astuccio con matite colorate, scotch, forbici, colla. LA VEGETAZIONE DELLA COSTA LIGURE A) A CACCIA DI…PIANTE. Lungo un sentiero di fronte al mare, una caccia al tesoro tra olivi e macchia mediterranea permetterà di conoscere le caratteristiche generali della flora mediterranea. Dopo una breve lezione sulla macchia mediterranea e sulla gariga, verranno distribuite delle schede con un disegno ed alcune informazioni sulla pianta da cercare. Durante l’escursione ciascuno dovrà trovare la sua pianta, leggere ciò che è scritto sulla scheda, e rispondere ad alcune domande. B) LA TOMBOLA DELLA MACCHIA MEDITERRANEA. Risalendo un sentiero di fronte al mare, i bambini apprenderanno le peculiarità della vegetazione costiera ligure. L’attività proseguirà con la “tombola della macchia mediterranea”, divertente gioco per verificare ed approfondire quanto appreso. Si gioca a squadre. Viene estratto un numero: la squadra che lo possiede deve guadagnarselo riconoscendo il nome della pianta corrispondente, rappresentata nel cartellone della tombola, e fornendo alcuni dati. Naturalmente vinceranno coloro che completeranno la casella per primi. L’AMBIENTE MARINO C) ESPLORANDO LA SPIAGGIA E IL MARE. L’attività comprende una breve escursione lungo la costa per scoprire le principali specie animali e vegetali dell’ambiente marino mediterraneo, i fattori che regolano l’equilibrio dell’ecosistema mare e gli adattamenti di animali e piante alle condizioni ambientali. In spiaggia si svolgerà il laboratorio “A ciascuno il suo ambiente”. D) COSTRUIAMO L’ACQUARIO MEDITERRANEO. Il laboratorio illustra peculiarità anatomiche e strategie difensive di organismi marini e pesci del mar Ligure. Costruzione di alcuni acquari con sassolini, sabbia e sagome di pesci, stelle marine, cavallucci…da ritagliare e colorare. E) UN MOSAICO IN SPIAGGIA. Dopo un’escursione per conoscere le forme di vita animale e vegetale presenti in prossimità della costa, i bambini realizzeranno un piccolo mosaico con pietre, alghe, conchiglie ed altri materiali raccolti in spiaggia. Un simpatico ricordo del mare di Varigotti… ALTRI LABORATORI: Costruiamo un accampamento romano in miniatura – Albisola, produzione di oggetti in ceramica. SOGGIORNI IN LIGURIA (scuole primarie)____ 1) In viaggio nella Preistoria, tra mare e natura Primo giorno: un'avventura nella Preistoria... Percorso guidato e laboratorio di archeologia sperimentale presso il Museo Archeologico di Finalborgo – Pranzo – Grotte di Toirano: chi ha paura del buio? (o grotte di Borgio Verezzi). Secondo giorno: Noli...antico borgo di pescatori – Pranzo – Varigotti, un covo di pirati saraceni? Laboratorio sull'ambiente marino o attività didattica sulla vegetazione costiera. 2) Itinerario Romano. Primo giorno: Albenga, vivere sopra un “castrum romano”- visita al museo Navale Romano – Pranzo – Percorso lungo la via romana Julia Augusta. Possibile visita di un frantoio con degustazione. Secondo giorno: Finalborgo...antico paese ligure scrigno di tesori – Pranzo – Varigotti, un covo di pirati saraceni? Laboratorio sull'ambiente marino o attività didattica sulla vegetazione costiera. 3) Itinerario tra Arte, Mare e Natura. Primo giorno: Finalborgo...antico paese ligure scrigno di tesori – Pranzo – Varigotti, un covo di pirati saraceni? Laboratorio sull'ambiente marino o attività didattica sulla vegetazione costiera. Secondo giorno: Noli...antico borgo di pescatori – Pranzo – Grotte di Toirano: chi ha paura del buio? (o grotte di Borgio Verezzi). Contattateci per ricevere il dettaglio delle attività INFORMAZIONI: 339-4402668 ****@****.** (utilizza il modulo di contatto per inviare email) Http: // digilander.libero.it/guideliguria LA NOSTRA LIGURIA - P.I. 01437710096 - VIA PARCO DEGLI ULIVI, 1 - 17029 VARIGOTTI (SV) – 0196988029 - ****@****.** (utilizza il modulo di contatto per inviare email) §§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§ VIAGGI DI ISTRUZIONE IN LIGURIA RIVIERA DELL’OUTDOOR SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO GUIDE TURISTICHE-AMBIENTALI LA NOSTRA LIGURIA Info tel: 339-4402668 ****@****.** (utilizza il modulo di contatto per inviare email) Http: //digilander.libero.it/guideliguria PERCORSI GUIDATI_ (durata 2 h ciascuno)_____ Percorsi Storico – Artistici: IL MEDIOEVO NOLI…QUINTA REPUBBLICA MARINARA? Ricordata da Dante nel IV canto del Purgatorio (“Vassi in San Leo e discendesi in Noli…”) l’antica Repubblica ha un passato glorioso. Attraverso un Percorso giocato nei carruggi i ragazzi conosceranno le caratteristiche del Castello feudale, la nascita del Comune e il funzionamento dei principali sistemi difensivi di Noli (metodi di comunicazione tra le torri, case-forti, cinta muraria…). Vita da...lupi di mare: i commerci tra mare ed entroterra, l’alimentazione e i naufragi che…ci spiegheranno il significato del detto “U mâ u l’a u numme cun le”. Terra di impavidi naviganti, diede un importante contributo nell’epoca delle scoperte geografiche: Anton da Noli raggiunse le isole di Capo Verde. La potente Repubblica è oggi un tranquillo borgo dove molte famiglie vivono della pesca, praticata ancora con metodi tradizionali. In spiaggia, tra reti e gozzi, incontreremo i pescatori. ALBENGA, ALL’OMBRA DELLE TORRI MEDIEVALI Tra logge e palazzi medievali, si svelano ambienti raccolti e silenziosi, come la suggestiva Piazzetta dei Leoni. Con un Percorso giocato i ragazzi approfondiranno temi legati all'architettura medioevale, alle lotte tra guelfi e ghibellini, allo sviluppo dei Comuni. Visiteremo lo splendido Battistero paleocristiano (V°sec.) che conserva un magnifico mosaico in stile bizantino, tra i pochi presenti nel nord Italia insieme a Ravenna. CASTELVECCHIO DI ROCCA BARBENA, IL FASCINO SENZA TEMPO DELLA LIGURIA. Per approfondire la differenza architettonica ed amministrativa tra feudo e Comune si può abbinare ad Albenga la visita di Castelvecchio di Rocca Barbena e di Villanova. Il primo è un borgo dai vicoli contorti e labirintici, aggrappato alla rupe su cui sorge il Castello dei marchesi di Clavesana. Villanova è un paese-fortezza creato nel ‘200 dal Comune di Albenga per difendere la sua liberà dalle minacce dei feudatari. L’ETA’ MODERNA FINALBORGO, UN GIARDINO DI PIETRA. Stretti nell’abbraccio delle mura, i suoi palazzi, le Chiese, il Convento Domenicano ne fanno uno dei “Borghi più belli d’Italia”. La ricca storia consente, con l’ausilio di schede didattiche, molteplici chiavi di lettura. I marchesi Del Carretto, che ne ebbero il dominio dal medioevo fino al 1598, furono i mecenati che durante il Rinascimento vollero i Chiostri di S. Caterina, lo splendido Castel Gavone, i tanti polittici cinquecenteschi. Dopo la pace di Cateau-Cambrèsis Finale fu acquistata dalla Spagna e ne divenne l’accesso marittimo per raggiungere il ducato di Milano: il XVII sec. Fu un’altra epoca d’oro per il Borgo, che si arricchì di monumenti secondo il gusto barocco. Splendide le statue vestite conservate in S. Biagio, ispirate ai princìpi della Controriforma. § Per le classi prime: potremo rivivremo in modo divertente la storia di Finale attraverso un originale percorso: i bambini verranno guidati alla scoperta di dipinti, sculture, intarsi, in cui si cela una grande varietà di animali, reali o fantastici: sono allegorie di vizi e virtù, personificazioni di casate nobiliari locali, simboli legati a curiose vicende storiche… Scopriremo insieme il… “castello fantasma”: i resti di Castel Gavone (distrutto nel 1713) reimpiegati nei secoli dai finalesi (capitelli che diventano fontane, caminetti trasformati in portoni...), perché in Liguria non si butta via niente! (Su richiesta visita del Teatro Aycardi (1806), un’autentica “bomboniera” con tre ordini di palchi quasi in miniatura!). Percorsi Ambientali: LE GROTTE… CHI HA PAURA DEL BUIO? GROTTE DI BORGIO VEREZZI. Scenderemo nelle viscere della terra e contempleremo le fantasiose architetture della natura…Ascolteremo i suoni delle stalattiti …le grotte, un mondo incantato! (In alternativa: Grotte di Toirano). LA CULTURA DELL’OLIVO COME FUNZIONA UN FRANTOIO? “I nostri monumenti non sono nelle piazze delle nostre città, sono le nostre fasce” affermava il poeta ligure G. Boine. Molte fasce sono popolate da un mare argenteo di ulivi secolari. Presso un frantoio conosceremo le caratteristiche dell’ulivo – pianta simbolo della cultura mediterranea –, le tecniche di coltivazione e di raccolta. Passeggiata in un uliveto. Degustazione. LABORATORI E ATTIVITA’ DIDATTICHE_ Attività che uniscono una fase teorica di spiegazione ad una attività pratica. Durata: 2 ore. Materiale che ogni bambino deve portare: astuccio con matite colorate, scotch, forbici, colla. LA VEGETAZIONE DELLA COSTA LIGURE A) A CACCIA DI…PIANTE. Lungo un sentiero di fronte al mare, una caccia al tesoro tra olivi e macchia mediterranea permetterà di conoscere le caratteristiche generali della flora mediterranea. Dopo una breve lezione sulla macchia mediterranea e sulla gariga, verranno distribuite delle schede con un disegno ed alcune informazioni sulla pianta da cercare. Durante l’escursione ciascuno dovrà trovare la sua pianta, leggere ciò che è scritto sulla scheda, e rispondere ad alcune domande. B) LA TOMBOLA DELLA MACCHIA MEDITERRANEA. Risalendo un sentiero di fronte al mare, i bambini apprenderanno le peculiarità della vegetazione costiera ligure. L’attività proseguirà con la “tombola della macchia mediterranea”, divertente gioco per verificare ed approfondire quanto appreso. Si gioca a squadre. Viene estratto un numero: la squadra che lo possiede deve guadagnarselo riconoscendo il nome della pianta corrispondente, rappresentata nel cartellone della tombola, e fornendo alcuni dati. Naturalmente vinceranno coloro che completeranno la casella per primi. L’AMBIENTE MARINO C) ALLA SCOPERTA DELLA SPIAGGIA E DEL MARE. L’attività comprende una breve escursione lungo la costa per scoprire le principali specie animali e vegetali dell’ambiente marino mediterraneo, l’equilibrio dell’ecosistema mare e gli adattamenti di animali e piante alle condizioni ambientali. In spiaggia si svolgerà il laboratorio “A ciascuno il suo ambiente”. ALTRI LABORATORI: Albisola, produzione di oggetti in ceramica.. SOGGIORNI IN LIGURIA_____________ Proponiamo soggiorni combinando mete da voi prescelte o seguendo tracce da noi proposte. 1) In viaggio nel Medioevo Primo giorno: Il fascino della Liguria segreta: Albenga medioevale – Pranzo – Varigotti, un covo di pirati saraceni? Laboratorio sull'ambiente marino o attività didattica sulla vegetazione costiera. Secondo giorno: Noli...antico borgo di pescatori – Pranzo – Come funziona un frantoio? In alternativa (o come 3° giorno): Finalborgo...antico paese ligure scrigno di tesori – Pranzo – Grotte di Toirano: chi ha paura del buio? (o grotte di Borgio Verezzi). 2) Itinerario tra Arte, Mare e Natura. Primo giorno: Finalborgo...antico paese ligure scrigno di tesori – Pranzo – Varigotti, un covo di pirati saraceni? Laboratorio sull'ambiente marino o attività didattica sulla vegetazione costiera. Secondo giorno: Noli...antico borgo di pescatori – Pranzo – Grotte di Toirano: chi ha paura del buio? (o grotte di Borgio Verezzi). Contattateci per ricevere il dettaglio delle attività INFORMAZIONI: 339-4402668 ****@****.** (utilizza il modulo di contatto per inviare email) Http: // digilander.libero.it/guideliguria LA NOSTRA LIGURIA - P.I. 01437710096 - VIA PARCO DEGLI ULIVI, 1 - 17029 VARIGOTTI (SV) – 0196988029 - ****@****.** (utilizza il modulo di contatto per inviare email). Inserzionista: La Nostra Liguria
Portofino (Liguria)

3 €

IL TUO SOGNO... È REALTÀ

Graziosa porzione di bivilla Buongiorno a tutti siamo una famiglia che - causa trasferimento - deve vendere quello che per 16 anni e’ stato il proprio accogliente, caldo e sicuro “rifugio”. Qui di seguito vi descriviamo quello che possiamo offrirvi. Per chi ama le zone verdi, la tranquillita', ma non vuole rinunciare alle comodita' proponiamo un’ampia porzione di bivilla – libera su tre lati e ben tenuta - in zona residenziale di sole ville, a pochi minuti dal casello a1 di lodi (15” da milano e 10” da piacenza), e vicinissima al centro commerciale bennet, alla decathlon, media world e per i piu’ esigenti a mac donald’s, cinema multisala e parco acquatico “lodisplash”. La zona e’ ben servita da mezzi, strutture (per chi possiede animali da affezione troviamo anche uno studio veterinario ed il fornitissimo zoo market) e gode di molteplici "servizi comunali gratuiti" (es: wi-fi, utilizzo computer c/o la biblioteca, ritiro a domicilio dei rifiuti, del compostaggio verde, degli elettrodomestici rotti, un servzio navetta che accompagna chi non e’ automunito all’ipermercato per la spesa…). Internamente l'immobile si compone di un appartamento su unico piano rialzato (ingresso con porta blindata, cucina abitabile con caratteristico muretto mattoni faccia a vista che “strategicamente nasconde” la scala che la collega al piano inferiore, spaziosa sala con bellissimo camino ventilato che integra il riscaldamento, grande sala da bagno con vasca e doccia, due ampie camere matrimoniali) e seminterrato tutto finestrato e con accesso indipendente (grande taverna open space riscaldata con stufa a legna, ma con predisposizione anche per riscaldamento a caloriferi – attualmente adibita come locale per convivio con amici e parenti -, bagno/lavanderia con lavella, doccia, wc, lavatrice e calorifero, comodo ripostiglio/dispensa, utile sottoscala, cantina e garage doppio in larghezza entrambe piastrellati - con accesso anche dalla taverna favorendo chi nei gg di pioggia non vuole bagnarsi - e due funzionali locali di sgombero esterni non finestrati). Le ampie finestre e porte - che concedono una gradevole areazione (nei mesi estivi e’ piacevole avere una casa “fresca”…) e luminosita' a tutte le stanze - permettono un'ottima mobilita' anche a persone con difficolta' motoria, mentre la disposizione degli attacchi (tv/telefono/prese luce) su piu' pareti in punti strategici permettono la fruibilita’ totale di ogni singolo mq. Rendendo la casa adattabile a qualsiasi arredo e/o esigenza. In entrambe i piani sono presenti antoni (in legno nel piano rialzato e in alluminio nel seminterrato), zanzariere, doppi vetri, infissi di legno/legno (piano alto) e legno/alluminio (piano basso), robuste grate anti-intrusione (apribili nel piano superiore e fisse in quello inferiore), pavimenti in ceramica monocottura, porte simil “inglesina” con vetro brunato (appartamento), porte “cieche” (seminterrato), davanzali e soglie in serizzo spazzolato, scala interna di marmo lucido con agevole corrimano di ferro satinato. Buona struttura murale (blocchi p.800 “poroton”) e pluviali in rame. Esternamente la proprieta’ beneficia di una panoramica balconata che collega la cucina alla sala con parapetto di ringhiera intervallata da mattoni faccia a vista e due pratiche scale (antistante e laterale), luogo ideale per chi ama coltivare fiori e/o piante aromatiche in vaso o semplicemente per concedersi un po' di relax. Completano la proprieta’ un grazioso giardino piantumato su due lati, l’ampio cortile piastrellato con bellissimo effetto a scacchiera rosa/verde - che a retro offre l’opportunita’ di montare una piscina o parcheggiare proprie auto accedendovi tramite secondo cancello carraio -, due portici (attualmente in uso come rigoverno attrezzi e legnaia) che all'occorrenza possono essere rimossi ricavando cosi’ spazio per una piscina interrata con relativa area solarium, per una zona pranzo esterna o per quanto altro si desidera, il tutto impreziosito dalla presenza di un pozzo irriguo privato. Riscaldamento autonomo. Ottima esposizione solare. L'attuale struttura – avvalorata da cubatura residua che consente un eventuale ampliamento con ulteriore piano - la rende versatile a piu’ soluzioni abitative: come casa+studio/magazzino per attivita’ in proprio, per famiglia numerosa o per due nuclei (genitori/figli) con unita’ indipendenti. Prospiciente e a retro della casa troviamo due parcheggi pubblici uso residenti. Certificazione energetica f – indice di p. E. 154,32 kwh/m2a. “prezzo trattabile”. Consigliamo la visione diretta certi che rimarrete positivamente colpiti dalle sue peculiari potenzialita’…quindi non esitate a chiamarci allo 037198081 oppure 3400611451 per fissare un appuntamento. Classe energetica: F IPE: 154.32 kWh/m² Anno: 2000 Dimensione: 10 mq Condizione: usato Stanze: 5 Bagni: 2 Camere da letto: 2 Giardino: Sì Arredato: No Box o Garage: Sì
Pieve di Cento (Emilia Romagna)

ACIDINA BELLISSIMA GATTA LUNATICA

Acidina ha 7 anni e un passato di cui sappiamo poco. Vive in rifugio da qualche anno, e nel tempo ha superato tante diffidenze e ritrovato la fiducia in noi umani. Acidina è una gattina un po' lunatica, buffa e affettuosa, vagamente anarchica come tutti i gatti, poco amante degli altri gatti ma disponibile ad accettarne un numero limitato pur di ritrovare la gioia di una casa tranquilla e amorevole. Inadatta a bambini piccoli Alle famiglie interessate verrà richiesta la disponibilità a visite pre e post affido e alla firma del foglio di adozione. In caso di presenza di altri animali, si richiede inoltre la disponibilità a farsi supportare nell'inserimento da una volontaria delegata
Livorno (Toscana)

RUSTICO / CASALE DI 1300 M² CON PIÙ DI 5 LOCALI IN VENDITA

Monumentale Masseria del Salento in vendita. Grandi ambienti, volte a stella, costruita in bianchissima pietra leccese alla fine dell’800, è stata attiva fino agli anni quaranta quando ospitava ancora una trentina di persone che curavano gli animali e la produzione dell’olio d’oliva e passavano le serate d’inverno attorno ai grandi camini situati in ogni ambiente. Struttura a corte romana, ha una superficie coperta di mille e trecento metri quadrati, un cortile interno di ottocento metri quadrati e un giardino di un ettaro e mezzo. Situata in un mare di olivi secolari, circondata da stradine che si perdono tra i campi e confluiscono sulle spiagge vicine, dalle sue grandi terrazze si vedono le splendide spiagge di Torre Specchia Ruggeri (a due kilometri), di San Foca (a cinque kilometri), la costa che porta a San Cataldo verso Nord e a Otranto verso Sud- Est. La Masseria dista quindici minuti da Lecce, a mezz’ora dall’aeroporto di Brindisi. Immersa in un incantevole paesaggio di terra e di mare, un cielo limpido che fa vedere le montagne dell’Albania, circondata tutto l’anno dal verde argento degli antichi oliveti, la Masseria avvolge chi la abita in un silenzio raffinato, naturale e discreto: un silenzio che abitua vivere di luce intensa e di ombra, di sole accecante e di tramonti che fondono i colori; un silenzio che abitua a distinguere i venti e ad aspettarli, a sentire la loro differenza quando si avvicinano: il fischio della tramontana, il fragore sabbioso dello scirocco, l’intensità pungente del grecale e il soffio stanco e sordo del ponente. Ristrutturata venti anni fa, è stata la dimora del grande pensatore tedesco Niklas Luhmann, che vi trovava rifugio per i suoi studi insieme al suo discepolo, Raffaele De Giorgi che attualmente vi abita con la moglie e passa i giorni nella sua grande biblioteca.
Italia (Tutte le città)

IMMOBILE DI 2100 M² CON PIÙ DI 5 LOCALI IN VENDITA A

Introd - Frazione Les Combes Il villaggio di Les Combes sorge in una radura che sovrasta il comune di Arvier, nonostante faccia parte del comune di Introd a 880 metri di altitudine. Il paese si trova infatti all’imbocco della Valle di Rhêmes e della Valsavarenche, due delle tre valli valdostane che fanno parte del Parco Nazionale del Gran Paradiso. L’architettura tradizionale di Les Combes usa soprattutto la pietra, ed è composta da grandi abitazioni la cui evoluzione si dispiega dal Basso Medioevo al XIX secolo. Diverse costruzioni massicce del XV secolo, sempre in pietra, sono conservate al centro del villaggio, e sono di notevole interesse architettonico la chiesa parrocchiale di San Paolo, il castello del 1260, la cappella del villaggio dedicata a San Lorenzo, è attestata nei documenti sin dal XV secolo, anche se la costruzione attuale risale al 1780. Nelle vicinanze si può visitare il recente parco faunistico, dove ammirare esemplari di animali tipici dell´arco alpino, inseriti nel loro habitat naturale. Il paese ha avuto notorietà internazionale in quanto località di villeggiatura estiva dei sommi pontefici Giovanni Paolo II e Benedetto XV Descrizione Il complesso immobiliare comprende l’edificio denominato” Foyer Giovanni Paolo II “e il “Soggiorno Alpino”, situato in una radura isolata posta a una quota di 1300 metri, nei pressi dell’abitato di Les Combes. L’edificio denominato “Foyer Giovanni Paolo II” famoso nel mondo per essere stato scelto da Papa Giovanni Paolo II prima, e successivamente da Papa Benedetto XVI quale meta di soggiorno estivo e di rifugio a partire dal 1989. La casa dove soggiornò il Papa è un luogo dal grande valore affettivo e spirituale, ricco di fascino e inserito nell’ambiente naturale della Valle d’Aosta. Un luogo che, nell’immaginario collettivo, riporta alla memoria le solitarie passeggiate del Santo Padre, l’attenta osservazione di un paesaggio unico e straordinario che gli consentiva di contemplare l’infinito, ascoltare il silenzio. Questo luogo conserva ancora oggi alcuni arredi come la panchina dove amava sedersi in solitudine. Il complesso che comprende la baita, e il soggiorno alpino Giovanni Paolo II è immerso in un ampio giardino, gode, in particolar di una suggestiva vista sulle montagne che lo avvolgono, fino al maestoso Monte Bianco. L’edificio denominato “Soggiorno Alpino” era il luogo preposto a ospitare il seguito del Pontefice durante le sue vacanze in Valle d’Aosta. Costruito negli anni 2000, la struttura è in latero-cemento, rivestita esternamente in pietra a vista e legno; la copertura si compone di una struttura in legno e di un manto in lose. La superficie totale degli edifici è di 2100 mq Completano la proprietà un terreno di circa 15.000 mq.
Italia (Tutte le città)


Pubblicare Annunci Gratuiti - comprare e vendere usato in Italia | CLASF - copyright ©2019 www.clasf.it.