-
loading
Solo con l'immagine

Postali germania


Elenco delle migliori vendite postali germania

GERMANIA MAGLIA SQUADRA GERMANIA CALCIO 2021 FAN MAGLIETTA
  • La maglia da tifosi tedesca perfetta per il prossimo torneo di calcio 2021 della nazionale tedesca. Mostra a tutti che ti trovi dietro il tuo Team Germania. Adatto anche per il calcio amatoriale o semplicemente per il calcio balilla nel tempo libero.
  • Come tre volte campioni europei di calcio nel 1972, 1980 e 1996, la Germania merita di vincere la quarta coppa nel 2021. Con questa maglietta tifoso da calcio è ancora più divertente. Per uomini, donne e bambini che amano la loro squadra di calcio.
  • Leggera, taglio classico, maniche con doppia cucitura e orlo inferiore
[Di più]
Amazon Ver precios
GERMANIA SOCCER DIE MANNSCHAFT NAZIONALE DI CALCIO MAGLIETTA
  • Retro squadra nazionale tedesca cresta e colori bandiera. Indossa questa maglia da calcio tifoso della Germania con orgoglio per il quattro volte campione del mondo, Germania. Presenta l'iconico modello di kit Germania reso famoso nel 1990. Prendilo in tempo per la festa più grande dell'anno!
  • Mostra un po 'di orgoglio germanico con questo stile vintage, aquila tedesca dall'aspetto retrò. Deutsche Fußball idea regalo Nationalelf DFB-Elf mondo del calcio. Regalo perfetto per gli amanti del gioco per un compleanno, Natale e qualsiasi altra vacanza, occasione o evento sportivo.
  • Leggera, taglio classico, maniche con doppia cucitura e orlo inferiore
[Di più]
Amazon Ver precios
GERMANIA PIN' S GERMANIA SQUADRA DI CALCIO COPPA DEL MONDO
  • Spilla calcio Germania
  • Coppa del Mondo
[Di più]
Amazon Ver precios
Italia (Tutte le città)
Tutto quello che avreste voluto sapere sui mondiali Germania 2006 di Stefano Marsiglia e Sandro Simone; Editore: Malatempora, 2006; Collana: Calcinculo; Pagine: 115; Peso di spedizione: 0,190 gr. Il libro analizza le 32 squadre che si affronteranno nei mondiali di calcio in Germania, con una retrospettiva sugli episodi più affascinanti della storia dei campionati del mondo. Inoltre viene ipotizzato il percorso dell’Italia attraverso i vari scontri e soprattutto chi possa essere il vincitore. Padova e provincia ritiro a mano (da concordare ) gratis. Le tariffe postali sono: - Raccomandata .........€. 5,10 sicura e tracciabile - Piego libri ordinario .........€. 2,10 non tracciabile quindi poco sicura.
10 €
Vista prodotto
Italia (Tutte le città)
Gli ultimi giorni del Reich. Maggio 1945: Il collasso della Germania nazista di James Lucas; Editore: Hobby & Work Italiana, 1998; Collana: Profili storici; Pagine: 288 pagine con alcune cartine n.t. seguite da 32 pp. con num. foto b.n ; Peso di spedizione: 0,600gr. Copertina rigida editoriale con sovracoperta illustrata a colori; Traduzione di Paolo Cappetti. Germania, primavera del 1945. Mentre Dwight Eisenhower fatica a contenere l’irruenza di George Patton, il brillante generale americano che vorrebbe lanciarsi al di là dell’Elba infischiandosene degli accordi politici tra USA ed URSS, un milione e mezzo di soldati dell’Armata Rossa ha completamente circondato Berlino in attesa della spallata finale. Nel bunker della Cancelleria, Adolf Hitler vaneggia di impossibili contrattacchi, mentre i suoi più stretti collaboratori (da Goering ad Himmler) pensano a come salvarsi la vita e rifarsi una verginità agli occhi degli Alleati. Intanto la popolazione civile è lasciata a se stessa, completamente abbandonata di fronte all’incalzare di un nemico, la Russia, che ha troppi e tragici conti da regolare col Terzo Reich. Per Padova e provincia ritiro a mano (da concordare ) gratis. Le tariffe postali sono: - Raccomandata .........€. 5,10 sicura e tracciabile - Piego libri ordinario .........€. 2,10 non tracciabile quindi poco sicura.
9 €
Vista prodotto

2 foto

Padova (Veneto)
Tutto quello che avreste voluto sapere sui mondiali Germania 2006 di Stefano Marsiglia e Sandro Simone; Editore: Malatempora, 2006; Collana: Calcinculo; Pagine: 115; Peso di spedizione: 0,190 gr. Il libro analizza le 32 squadre che si affronteranno nei mondiali di calcio in Germania, con una retrospettiva sugli episodi più affascinanti della storia dei campionati del mondo. Inoltre viene ipotizzato il percorso dell’Italia attraverso i vari scontri e soprattutto chi possa essere il vincitore. Padova e provincia ritiro a mano (da concordare) gratis. Le tariffe postali sono: - Raccomandata.........€. 5,10 sicura e tracciabile - Piego libri ordinario.........€. 2,10 non tracciabile quindi poco sicura.
10 €
Vista prodotto
Italia (Tutte le città)
Tutto quello che avreste voluto sapere sui mondiali Germania 2006 di Stefano Marsiglia e Sandro Simone; Editore: Malatempora, 2006; Collana: Calcinculo; Pagine: 115; Peso di spedizione: 0,190 gr. Il libro analizza le 32 squadre che si affronteranno nei mondiali di calcio in Germania, con una retrospettiva sugli episodi più affascinanti della storia dei campionati del mondo. Inoltre viene ipotizzato il percorso dell’Italia attraverso i vari scontri e soprattutto chi possa essere il vincitore. Padova e provincia ritiro a mano (da concordare ) gratis. Le tariffe postali sono: - Raccomandata .........€. 5,00 sicura e tracciabile - Piego libri ordinario .........€. 2,00 non tracciabile quindi poco sicura.
8 €
Vista prodotto

2 foto

Italia
L'Autore Il Prof. Giorgio Giannini, nato a Roma nel 1949, è docente di discipline giuridiche nelle Scuole Superiori di Roma. È autore di altri 8 libri e di un centinaio di articoli, essenzialmente a carattere storico, sulla obiezione di coscienza al servizio militare e sulla Resistenza popolare non armata, ha inteso dare un contributo concreto per la conservazione della Memoria delle tragedie compiute nel secolo scorso dal nazifascismo, affinchè non siano dimenticate e restino come monito per le nuove generazioni, come dispone la Legge 20 luglio 2000 n. 211, che ha istituito il Giorno della Memoria, celebrato il 27 gennaio di ogni anno, soprattutto nelle scuole. RETROCOPERTINA vari-triangoli-viola-300 INTRODUZIONE Perché il "Giorno della Memoria" La Legge 20 luglio 2000 n. 211 (pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 177 del 31.7.2000) prevede la Istituzione del Giorno della Memoria in ricordo dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei Campi nazisti, che si celebra il 27 gennaio di ogni anno. In questo giorno, nel 1945, furono abbattuti i cancelli del Lager di Auschwitz, il più grande di quelli creati dai nazisti per la "soluzione finale" del problema ebraico1, da parte dei soldati sovietici dell'Armata Rossa, che liberarono alcune migliaia di deportati, sopravvissuti allo sterminio Lo scopo principale della Legge è quello di ricordare non solo la Shoah (lo sterminio del popolo ebraico nell'Europa occupata dai nazisti) e la discriminazione dei cittadini italiani di religione ebraica, dopo l'emanazione delle Leggi Razziali da parte del regime fascista nel 1938, e la loro deportazione nei Campi di sterminio, ma anche la deportazione nei Lager del Terzo Reich degli oppositori politici durante l'occupazione nazista del nostro Paese e dei soldati italiani catturati dopo l'Armistizio dell'8 settembre 1943. Inoltre si vuole ricordare «coloro che, anche in Campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati» (Art. 1). A questo scopo, la Legge prevede che il 27 gennaio di ogni anno siano organizzati «cerimonie, iniziative, incontri e momenti comuni di narrazione dei fatti e di riflessione» (anche con protagonisti e testimoni di quelle tragiche vicende), «in modo particolare nelle scuole», allo scopo di «conservare nel futuro dell'Italia la memoria di un tragico ed oscuro periodo della storia nel nostro Paese ed in Europa, affinché simili eventi non possano mai più accadere» (Art. 2). Questa esigenza di ricordare e di riflettere è ancora più sentita oggigiorno sia perché cresce l'indifferenza della popolazione, soprattutto delle nuove generazioni, che tende a non voler ricordare quei tragici fatti sia perché si vanno diffondendo i tentativi di revisionisrno storico, tendenti addirittura a negare anche quei fatti ampiamente documentati, come la Shoah. La discussione alla Camera dei Deputati Il 10.2.1997 è presentata alla Camera dei Deputati una Mozione, firmata da 138 Deputati di Partiti diversi, con la quale si chiede al Governo di istituire un Giorno della Memoria per non dimenticare l'orrore dello sterminio razziale e per condannare le ragioni che hanno ispirato quei tragici eventi, affinché non si ripetano più. Si propone anche di ricordare quegli italiani, come Giorgio Perlasca, che si sono prodigati per cercare di salvare il maggior numero possibile di vittime, o Primo Levi, che invece si è attivato, con i sui scritti, per tramandarne il ricordo, soprattutto alle nuove generazioni. Nella Mozione si indica come Giorno della Memoria il 16 ottobre, giorno in cui nel 1943 i nazisti attuarono la "razzia degli ebrei romani", poi deportati il 18 ottobre, con un treno merci partito dalla Stazione Tiburtina, al Lager di Auschwitz, dal quale solo in 15 ritornarono. Il 20.1.2000 (XIII Legislatura) è presentata alla Camera dei Deputati (con il numero 6698 degli Atti Parlamentari) la Proposta di Legge per l'istituzione del Giorno della Memoria dagli On. Furio Colombo (primo firmatario, ex giornalista della RAI, corrispondente dagli USA), Palmizio, Gnaga, Acciarini e Voglino, appartenenti a Partiti di opposti schieramenti politici. La Proposta ha un procedimento parlamentare rapido. Infatti, nel mese di febbraio 2000 è esaminata preliminarmente nella competente Commissione Cultura, che accoglie la proposta di promuovere le iniziative «nelle scuole di ogni ordine e grado»; poi riceve il parere favorevole delle Commissioni Bilancio (che accerta l'assenza di oneri a carico dello Stato) ed Affari Costituzionali. Quindi, il 23 marzo è presentata la Relazione da parte del Relatore, l'On. Diego Novelli. La proposta è discussa in Aula nelle Sedute del 27 e del 28 marzo 2000, con gli interventi dell'On. Novelli, che illustra la sua Relazione, e di altri Deputati. In p arcicofare, il Rclatore, sottolinea che lo scopo della Legge è quello di rimuovere la «frequente e diffusa assenza di memoria storica tra i cittadini, soprattutto tra i giovani», riguardo ai tragici fatti della Shoah e della deportazione di milioni di persone nei Campi di sterminio, che si manifesta «in fatti brutali che avvengono anche nelle manifestazioni sportive e nel mondo della scuola». Infatti, le cronache riferiscono spesso di «efferati episodi di razzismo ... nei confronti di coloro che sono diversi da noi». Il Relatore conclude facendo riferimento a quanto detto dal Presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi, pochi giorni prima, al sacrario delle Fosse Ardeatine, a Roma, durante la commemorazione delle 335 vittime, barbaramente trucidate dai nazisti il 24.3.1944 come rappresaglia per l'azione partigiana di Via Rasella: «La memoria dell' abisso, nel quale la superbia e l'odio hanno precipitato l'uomo, ci dia la forza e la fede di costruire la pace. Mai più Shoah, mai più eccidi».2 L'On. Palmizio afferma che «larghi strati della cittadinanza, specie giovani, non conoscono minimamente i fatti gravissimi accaduti anche in Italia a causa delle leggi razziali emanate nel 1938» e ricorda che anche il Papa Giovanni Paolo II, nel suo recente viaggio in Israele, ha visitato il Museo dell'Olocausto (Yad Yasbemi) ed ha infilato tra le pietre del Muro del Pianto (muro residuo del Tempio di Gerusalemme, fatto costruire dal mitico Re Salomone nel X sec. a.c.) una «richiesta di perdono per le sofferenze inflitte al popolo ebraico, vittima di un feroce pregiudizio anti-giudaico, che solo recentemente è stato superato». Afferma inoltre che «la deportazione degli ebrei e la loro eliminazione nelle camere a gas non sarebbero state possibili senza la complicità di molti». Infine ricorda che molte persone si sono opposte alle deportazioni ed allo sterminio degli ebrei e quindi meritano di essere ricordate. L'On. Colombo (primo firmatario della Proposta di Legge) ricorda quando, dopo la promulgazione delle Leggi Razziali fasciste nel 1938, nelle classi delle scuole italiane veniva «l'ispettore della razza per misurare i volti, i crani ed i profili dei bambini», per individuare i tratti somatici degli appartenenti alla "razza ariana" ed alle "altre razze". Ricorda inoltre che "tanti" sono stati i complici dei nazisti e dei fascisti nelle operazioni dello sterminio. Infatti, «perché queste cose possano accadere ci vuole un mare di silenzio, di acquiescenza, di opportunismo e persino il tornaconto di coloro che si sono impossessati delle cattedre dei docenti ebrei che venivano eliminati dalle scuole, delle loro proprietà e della titolarità di uffici e funzioni a cuiforse non avrebbero mai avuto accesso sulla base dei loro meriti...». Ricorda inoltre che nella stessa aula parlamentare, nel 1938, quando furono approvate le Leggi Razziali, tutti i presenti, ben 351 Deputati, votarono a favore e l'esito della votazione fu accolto con un prolungato applauso. Pertanto, per cancellare quella vergogna, auspica che la Proposta di Legge sia approvata all'unanimità. Infine afferma l'opportunità di ricordare, nel Giorno della Memoria, i "giusti" che si sono prodigati per salvare gli ebrei e gli altri perseguitati. A favore della Proposta si esprime il rappresentante del Governo, l'Ono Morgando, Sottosegretario di Stato per l'Industria, il Commercio e l'Artigianato. Nella Seduta del giorno seguente, 28 marzo, si procede all'esame dei vari Ordini del giorno presentati sull'argomento. Intervengono numerosi Deputati. In particolare, l'Ono Manzione ricorda l'angoscia di «non essere creduto», che assillava Primo Levi, come forse tutti i sopravvissuti alla deportazione ed alla Shoah. Sottolinea inoltre che «se non vi fosse stata la condiscendenza del popolo tedesco, l'Olocausto non sarebbe mai stato possibile o, per lo meno, non avrebbe avuto le dimensione che poi ha auuto". Allora «c'è da chiedersi cosa abbia portato questa gente comune ad indossare l'abito degli assassini, se non l'ignoranza, il pregiudizio, la non conoscenza della propria storia e della storia dell'altro». L'On. Voglino (altro firmatario della Proposta) ricorda l'impegno di Nuto Revelli, espresso nei suoi scritti, per far ricordare la tragedia della guerra affinché «i giovani sapessero, capissero, aprissero gli occhi ... perché la libertà è un bene immenso: senza libertà non si vive, ma si vegeta». Posta in votazione la Proposta di Legge è approvata all'unanimità, con 443 voti favorevoli e 4 astenuti.3 L'approvazione al Senato della Repubblica La Proposta di Legge, nel testo approvato dalla Camera dei Deputati, è subito trasmessa al Senato della Repubblica e riceve il n. 4557 degli Atti Parlamentari. È discussa preliminarmente nella Prima Commissione Permanente" Affari Costituzionali" il5 aprile 2000, congiuntamente con i Disegni di Legge n. 2232 (presentato il 17.3.1997 da 48 Senatori, primo firmatario il Seno Athos De Luca.) e n. 4450 (presentato il 3.2.2000 da tre Senatori, primo firmatario il Seno Terracini), relativi entrambi alla Istituzione di una giornata nazionale dedicata a tutti i deportati nei Campi di concentramento nel corso della guerra del 1939-1945. La Relatrice, Seno Bucciarelli, nella Seduta del 5 aprile, illustra brevemente il Disegno di legge n. 4557, che contiene il testo approvato dalla Camera il 28 marzo e propone che sia assunto dalla Commissione come testo base per la discussione.4 Il Seno Villone, Presidente della Prima Commissione, recependo la richiesta di alcuni Senatori, propone il trasferimento alla Sede Deliberante dell'esame dei tre Disegni di Legge n. 2232, n. 4450 e n. 4557 e di assumere come testo base per la discussione il Disegno di Legge n. 4557, proponendo un brevissimo termine (fino alle ore 14 dello stesso giorno) per la presentazione degli emendamenti. La sua proposta è accolta all'unanimità. L'esame congiunto dei tre Disegni di legge è rinviato al pomeriggio, quando il Presidente Villone decide, su richiesta di vari Senatori, di spostare la presentazione degli emendamenti al giorno 18 aprile. Vengono così presentati numerosi emendamenti al Disegno di Legge n. 4557, assunto come testo base, la maggior parte dei quali chiedono, compreso quello presentato all'art. 1 del Disegno di Legge n. 4557 dalla Relatrice, Seno Bucciarelli, di ricordare, nel Giorno della Memoria, «tutte le violenze e le stragi perpetrate in nome di ideologie oppressive prima, durante e dopo la guerra 1939-1945 per motivi razziali, etnici, religiosi, politici». Il 5 luglio 2000 riprende nella Prima Commissione la discussione congiunta dei tre Disegni di Legge e si procede all' esame del Disegno di Legge n. 4557 e degli emendamenti presentati, i quali però sono tutti ritirati dai rispettivi proponenti. Intervengono alcuni Senatori. In particolare, il Sen. Besostri illustra il suo Ordine del Giorno con il quale si impegna il Governo ad attivarsi affinché nelle iniziative del Giorno della Memoria siano ricordate «le persecuzioni razziali in tutta Europa, le repressioni politiche, le vittime del lavoro forzato sotto le dittature di ogni genere e le stragi perpetrate in nome di ideologie oppressive per motivi etnici, religiosi o politici». Il Sottosegretario di Stato, On. Cananzi, in rappresentanza del Governo, accoglie l'Ordine del Giorno che pertanto non è posto in votazione. Quindi, il Presidente Villone, dopo aver formalmente accertato il ritiro di tutti gli emendamenti, pone in votazione, separatamente, i due articoli del Disegno di Legge n. 4557, che sono approvati senza modifiche nel testo trasmesso dalla Camera. Infine è approvato nel suo complesso il Disegno di Legge n. 4557, che è promulgato dal Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi il 20 luglio 2000 con il n. 211 ed è pubblicato il 31 luglio sulla Gazzetta Ufficiale n. 177. Il Giorno della Memoria negli altri Paesi Il Giorno della Memoria è stato istituito in altri Paesi europei: - in Germania, Gran Bretagna e Svezia è il 27 gennaio; - in Belgio è 1'8 maggio, giorno della fine della seconda guerra mondiale; - in Danimarca ed Olanda è il4 maggio, giorno dell'invasione tedesca nel 1940; - in Francia è il 16 luglio, giorno della deportazione, nel 1942, di circa 13.000 ebrei, catturati e rinchiusi nel Velodromo d'inverno a Parigi (cosiddetta razzia del "velodrome d'hiver"); - in Polonia è il 19 aprile, giorno dell'insurrezione nel 1943 degli abitanti nel ghetto di Varsavia, crudelmente repressa dalle truppe naziste. NOTE 1Nel Lager di Auschwitz, il più grande dei Campi di sterminio nazisti, furono trucidati nelle camere a gas e bruciati nei forni crematori oltre due milioni di persone (ebrei, prigionieri russi, oppositori politici, provenienti da tutti i Paesi europei occupati dai nazisti), la metà delle quali ebrei. 2 Gli interventi del Relatore e degli altri Deputati sono tratti dagli Atti Parlamentari della Camera dei Deputati, XIII Legislatura, Resoconto Stenografico delle Sedute dell' Aula del 27 e del 28 marzo 2000. 3 Le astensioni non inficiano l'unanimità. In verità vi è un voto contrario. Però l'Ono Giuseppe Giulietti, chiesta la parola, afferma di essersi sbagliato nel votare per cui il suo voto contrario è annullato. 4 Gli interventi della Relatrice e degli altri Senatori sono tratti dagli Atti Parlamentari del Senato della Repubblica, XIII Legislatura, Resoconto Stenografico delle Sedute della Prima Commissione (Affari Costituzionali) del 5 aprile 2000 (in Sede Referente ed in Sede deliberante) e del 5 luglio 2000 (in Sede Deliberante). INDICE Introduzione 7 - Perché il Giorno della Memoria 8 - L'approvazione della Legge n. 211 del 2000 8 La discussione alla Camera dei Deputati 8 L'approvazione al Senato della Repubblica 10 - Il Giorno della Memoria negli altri Paesi 12 Note 13 DOCUMENTI 15 La Legge 20 luglio 2000 n. 211 PARTE I DALL' ANTISEMITISMO ALLA SHOAH 17 L'antisemitismo in Europa 18 - Le origini dell'antisemitismo 18 Le prime ostilità contro gli ebrei 18 L'antigiudaismo cristiano 19 - Le prime leggi discriminatorie contro gli ebrei 20 - La discriminazione degli ebrei nell'Impero Romano 23 - La discriminazione degli ebrei negli altri Paesi 25 - La discriminazione degli ebrei nel Medio Evo 26 - Le accuse infamanti contro gli ebrei 28 - L'espulsione degli ebrei dai Paesi europei 29 - I nuovi provvedimenti discriminatori 30 - L'emancipazione degli ebrei 32 - La diffusione dell'antisemitismo nel XIX secolo 33 - L'antisernitismo in Europa all'inizio del Novecento 35 L'antisemitismo nazista 38 - L'antisemitismo in Germania prima del nazismo 38 - La supremazia della razza ariana nell'ideologia nazista 39 - I nazisti conquistano il potere 42 - I Campi di rieducazione 45 - I primi provvedimenti contro gli ebrei 46 - L'eliminazione dei disabili e dei malati di mente 47 - Il "Lebensborn" 48 - Le Leggi di Norimberga 48 - L'emigrazione degli ebrei tedeschi 49 - La notte dei cristalli 51 - L'Operazione T4 per la "purificazione" del Reich 52 - La guerra e la costituzione dei ghetti ad Est 53 - La vita nei ghetti 56 - Il ghetto di Lodz 58 - Il ghetto di Varsavia 59 - Il Piano Madagascar 61 La Shoah 62 - Le uccisioni di massa degli Einsatzgruppen 62 - La deportazione degli ebrei nei ghetti dell'Est 63 - Verso la "soluzione finale del problema ebraico": La conferenza di Gross Wannsee 65 - Le deportazioni degli ebrei del Reich nei Campi di sterminio 66 - Le deportazioni degli ebrei degli altri Paesi europei 67 - I Campi di sterminio 70 Il Campo di Chelmo 72 Il Campo di Belzec 73 Il Campo di Sobibor 75 Il Campo di Treblinka 76 Il "Campo misto" di Auschwitz-Birkenau 77 Il Campo di Auschwitz I 77 Il Campo di Auschwitz II - Birkenau 79 Il Campo di Auschwitz IlI-Monowiz 81 Il Campo misto di Lublino-Maidanek 82 - La vita dei deportati 82 - Lo sfruttamento del lavoro dei deportati 84 - Gli esperimenti pseudoscientifici 86 - Le modalità del genocidio 87 - Le fughe e le rivolte nei Campi 89 - Lo sterminio: chi sapeva? 93 - Il Processo di Norimberga 97 - L'opposizione delle Chiese al N azismo 99 - La posizione della Chiesa Cattolica sulla Shoah 100 Note 104 Cronologia della Shoah 130 DOCUMENTI 143 - Mappa dei centri di sterminio - Pianta dell' ex Campo di concentramento di Auschwitz I - Il verbale della conferenza di Gross Wansee - Il decreto "Notte e Nebbia" PARTE II IL GENOCIDIO DIMENTICATO DEI ROM 155 - Introduzione 156 - L'arrivo dei Rom in Europa 158 - La diffusione dei Rom in Europa 159 - Le cause delle migrazioni 161 - La persecuzione secolare dei Rom 162 - La persecuzione dei Rom all'inizio del Novecento 167 - La persecuzione da parte dei nazisti 168 - La normativa nazista contro gli zingari 170 - La soluzione finale della questione zingara 172 - L'internamento e lo sterminio dei Rom negli altri Paesi 173 - La politica fascista verso i Rom 175 - Le condizioni dei Rom dopo la guerra 176 Note 178 DOCUMENTI 187 PARTE III LE VITTIME DIMENTICATE DEL REGIME NAZISTA 193 I testimoni di Geova 194 - Introduzione 194 - La repressione prima del nazismo 195 - La persecuzione da parte del nazismo 196 - Si intensifica la repressione 199 - La persecuzione dei testimoni di Geova durante il fascismo 203 Le origini e la diffusione del Movimento in Italia 203 Inizia la repressione 204 La distruzione del Movimento 207 Gli omosessuali 210 - Introduzione 210 - La persecuzione prima del nazismo 211 - La persecuzione durante il regime nazista 215 - L'internamento nei Lager 217 - La condizione degli omosessuali in Italia durante il fascismo 218 Note 220 PARTE IV IL FASCISMO E LE LEGGI RAZZIALI 233 - La diffusione degli ebrei in Italia 234 - La discriminazione secolare degli ebrei 235 - li ghetto di Roma 237 - L'emancipazione degli ebrei 239 - L'antisemitismo prima del fascismo 240 - La prima normativa fascista antiebraica 242 - La campagna antisemita sulla stampa 243 - li "Manifesto della razza" 246 - La Rivista "La Difesa della Razza" 248 - L'espulsione degli ebrei dalle scuole 248 - I provvedimenti nei confronti degli ebrei stranieri 251 - La "Dichiarazione della razza" 253 - I nuovi provvedimenti antiebraici per la scuola e l'Università 255 - "I provvedimenti per la difesa della razza italiana" 256 - L'approvazione in Parlamento delle Leggi Razziali 259 - L'esclusione definitiva degli ebrei dalla società 260 - I Campi di concentramento per gli ebrei 264 - La posizione della Chiesa Cattolica 266 - La caduta del fascismo e l'occupazione nazista 267 - Inizia la deportazione degli ebrei italiani 269 La "razzia" degli ebrei romani 270 Continua la deportazione degli ebrei 272 - I Lager nazisti in Italia 273 Il Lager di Fossoli 273 Il Lager di Gries 274 La Risiera di S. Sabba 275 Conclusioni 276 Note 278 Cronologia dell'antisemitismo in Italia 296 DOCUMENTI 305 - Vignette antisemite 306 - Alcune tra le principali leggi "Per la difesa della razza italiana" 308 - Manifesto degli scienziati razzisti 315 - Pianta della Risiera di S. Sabba 318 PARTE V GLI INTERNATI MILITARI ITALIANI IN GERMANIA 319 - Le disfatte militari 320 - La caduta del fascismo 321 - li Governo Badoglio 322 - Le trattative per l'Armistizio 325 - La firma dell' armistizio a Cassibile 327 - La proclamazione dell'Armistizio l'otto settembre 1943 329 - La fuga da Roma del Re e di Badoglio 332 - La dissoluzione dell'Esercito 333 - La resistenza dei reparti italiani contro i tedeschi 334 - La resa della Marina e dell'Aeronautica 336 - L'occupazione militare tedesca dell'Italia 337 - La costituzione della Repubblica Sociale Italiana 338 - L'internamento di militari italiani 339 I militari internati nei Lager 339 L'organizzazione dei Lager 340 Le modalità dell'internamento 341 Lo status di internato militare 342 Lo status di lavoratore civile 343 L'assistenza sanitaria 344 Il rifiuto di aderire alla RSI 345 La resistenza nei Lager 346 Note 347 DOCUMENTI 367 - Manifesti e volantini di propaganda nazifascista - Gli inviti agli internati ad aderire alla RSI Appendice 374 - Gli Schindler Italiani: 374 Giorgio Perlasca 374 Giovanni Palatucci 375 - I simboli antisemiti 377 - Gli emblemi etnici nazisti 378 - I simboli nazisti 379 - Le divise naziste 381 - Motti, inni e saluti nazisti 382 - I simboli fascisti 383 - Organizzazioni fasciste 384 - Le organizzazioni giovanili fasciste 384 - Le uniformi fasciste 385 - Le festività fasciste 385 Note 387 Bibliografia 389 In vendita a 18,00 euro+3,65 spese postali
18 €
Vista prodotto
Italia (Tutte le città)
Il velocista di Christopher Reich; 1°Edizione Mondadori 2000; Traduzione di N. Lamberti e Maria Luisa Vezzali; Editore: Mondadori 2000; Collana: Omnibus; Peso di spedizione: 662 g.; Copertina rigida editoriale con sovracoperta illustrata; Pagine: 435. Condizioni eccellenti ( pari a nuovo ). Il giovane avvocato americano Devin Judge, che si trova in Germania alla fine del secondo conflitto mondiale come membro del tribunale militare che giudica i crimini di guerra nazisti, si mette subito sulle tracce dell’assassino di suo fratello, Erich Seyss, il Leone bianco un pericoloso criminale SS in fuga. Devlin inizia una serrata caccia all’uomo con l’aiuto di Ingrid Bach, affascinante figlia di uno dei più potenti esponenti della Germania nazista ed ex fidanzata di Seyss. Per Padova e provincia ritiro a mano (da concordare ) gratis. Le tariffe postali sono: - Raccomandata .........€. 5,10 sicura e tracciabile - Piego libri ordinario .........€. 2,10 non tracciabile quindi poco sicura.
6 €
Vista prodotto
Italia (Tutte le città)
Il velocista di Christopher Reich; 1°Edizione Mondadori 2000; Traduzione di N. Lamberti e Maria Luisa Vezzali; Editore: Mondadori 2000; Collana: Omnibus; Peso di spedizione: 662 g.; Copertina rigida editoriale con sovracoperta illustrata; Pagine: 435. Condizioni più che ottime con lievissimi segni dello scaffale. Il giovane avvocato americano Devin Judge, che si trova in Germania alla fine del secondo conflitto mondiale come membro del tribunale militare che giudica i crimini di guerra nazisti, si mette subito sulle tracce dell’assassino di suo fratello, Erich Seyss, il Leone bianco un pericoloso criminale SS in fuga. Devlin inizia una serrata caccia all’uomo con l’aiuto di Ingrid Bach, affascinante figlia di uno dei più potenti esponenti della Germania nazista ed ex fidanzata di Seyss. Per Padova e provincia ritiro a mano (da concordare) gratis. Le tariffe postali sono: - Raccomandata.........€. 5,10 sicura e tracciabile - Piego libri ordinario.........€. 2,10 non tracciabile quindi poco sicura.
Vista prodotto
Italia
L'Autore SIMONE ARNOLD LIEBSTER, è nata nell' agosto 1930 in Alsazia, dove è cresciuta. Nel 1989 è diventata membro del Cercle Européen des Témoins de Jéhovah Anciens Déportés et Internés (Circolo Europeo dei Testimoni di Geova Ex Deportati e Internati),associazione che testimonia le sofferenze di questi "resistenti della fede" sotto il totalitarismo nazista. In questa veste è intervenuta al Consiglio Europeo a Bruxelles in relazione alla difesa dei Diritti dell'Uomo e ha partecipato a numerose conferenze in più di 50 città in Francia, Germania, Belgio, Svizzera, Spagna, Italia, Inghilterra, Canada e Stati Uniti. leone-italinao-580 RETROCOPERTINA Alsazia, anni Trenta. Simone, una ragazzina felice e spensierata, scopre a poco a poco la povertà, l'ingiustizia, l'intolleranza e quindi l'angoscia della guerra, degli arresti e degli interrogatori. A scuola, in città e ovunque è sempre più sola di fronte al "Leone", il sistema nazista avido di prede. Costanza, 9 luglio 1943. La porta dell'istituto Wessenberg viene serrata pesantemente. Simone viene separata con crudeltà da sua madre e internata in un riformatorio nazista, Privata di tutte le sue gioie. Sola nella tana del Leone ... Con uno stile vivace e anche un tocco di umorismo, Simone Arnold Liebster narra la sua sopravvivenza a un mondo diventato improvvisamente tragico e duro, e la vittoria di una ragazzina normale e vulnerabile in lotta contro il Leone. La sua autobiografia dà alle vittime ignote del nazionalsocialismo un viso, un'identità. È anche una prova molto avvincente che la coscienza ha la forza di resistere a ogni manipolazione, anche sotto pressioni estreme. Fino a oggi il destino dei figli dei testimoni di Geova, che hanno rigettato l'ideologia nazista fin dai suoi albori, è stato totalmente occultato. Questo racconto, simile nella sua forma al Diario di Anna Frank, ci aiuterà a conoscerlo e a non dimenticare mai il pensiero riassunto da Primo Levi: "Nel rileggere le cronache del nazismo, dai suoi inizi torbidi alla sua fine convulsa, non riesco sottrarmi all'impressione di una generale atmosfera di follia incontrollata che mi pare unica nella storia". Opera tradotta in 8 lingue In tutto il mondo la sua vicenda ha commosso uomini e donne di ogni ideologia. Già pubblicata in inglese, è stata tradotta anche in tedesco, danese, francese, spagnolo, coreano e giapponese. All'AZZURRA7 EDITRICE, il libro è disponibile anche in lingua tedesca e francese INDICE Cenni storici (Abraham J Peck) 7 Prefazione (Claudio Vercelli) 9 Prefazione (Sybil Milton) 17 Prefazione (Hans Hesse) 21 Ringraziamenti 23 Introduzione 25 Prima parte (dal giugno 1933 all'estate 1941) 27 La mia infanzia tra città e campagna 29 Riflessioni sulla morte e sull'inferno 53 Il mondo dei libri 77 Rumori di guerra 113 Heim ins Reich 135 In pericolo di morte 155 Meravigliosa Bergenbach 165 Seconda parte (dall'autunno 1941 all'autunno 1944) 171 L'attacco del Leone 173 Sola di fronte al Leone 197 Nella tana del Leone 249 Aiuto al tempo opportuno 299 Terza parte (dall'autunno 1944 alla primavera 1945 e oltre) 319 Come un' orfanella 321 Improvvisi cambiamenti 341 Un'ombra ritorna a casa 355 Vendetta o perdono? 363 Un aiuto prezioso 377 Epilogo 385 Appendice A. L'Alsazia 1. Cartina dell'Alsazia 391 2. L'Alsazia: una regione forgiata dalla storia 393 B. Effetti della persecuzione dei Testimoni di Geova di Mulhouse 398 C. Metodi di indottrinamento della gioventù hitleriana 1. Estratti dal libro Lebenskunde (Manuale di biologia per scuole secondarie) 401 2. Estratti da Tromm 1937 (Giornate della gioventù hitleriana) 405 3. Forografie di classe 1937, 1943 406 D. Corrispondenza della famiglia 1. Lettera di Adolphe Arnold - Dachau, 8 agosto 1943 407 2. Lettera di Emma Arnold - Bergenbach, 15 agosto 1943 411 3. Lettera di Adolphe Arnold - Dachau, 7 novembre 1943 415 4. Lettera di Simone ad Adolphe Arnold (internato a Dachau)Costanza, 5 agosto 1944 418 5. Lettera di Marcel Sutter - Prigione di Torgau, novembre 1943 421 E. Altri documenti 1. Fotografia di un monumento nel cimitero del campo di Ebensee 422 2. Dichiarazione di abiura proposta ai testimoni di Geova detenuti 423 In vendita a 18,00 euro+3,65 spese postali
18 €
Vista prodotto
Italia (Tutte le città)
D-Day. La battaglia che salvò l’Europa di Antony Beevor; Editore: Rizzoli 1°Edizione giugno 2010; Traduttore: C. Galli, D. Didero; Curatore: M. Pagliano; Collana: Storica; Pagine: 628 p., ill., Rilegato editoriale rigido con sovraccoperta illustrata; Dimensioni: cm 15x22; Peso di spedizione: 1,125 Kg. Il giorno più lungo, come lo definì Rommel, sta per iniziare. Sono le ore 0.00 del 6 giugno 1944 e le truppe vengono allertate: è il D-Day, gli Alleati stanno per sbarcare in Normandia. L’obiettivo è la resa incondizionata della Germania nazista. Il contingente coinvolto è massiccio: 5000 navi e mezzi anfibi, 104 cacciatorpedinieri, 130.000 soldati che quella notte si avvicineranno via mare alla costa francese e 20.000 uomini paracadutati. Nonostante i dubbi di Churchill sull’invasione dell’Europa attraverso la Manica e l’arroganza del generale Montgomery, Eisenhower fuma nervoso mentre scrive, oltre all’annuncio della vittoria, una dichiarazione in cui si assume ogni responsabilità dell’operazione Overlord, che poteva rivelarsi un disastro. Cosa andò storto? Cosa rese la battaglia che salvò l’Europa un selvaggio spargimento di sangue? Lettere dal fronte, diari e memorie personali delle truppe alleate si intrecciano con la documentazione ufficiale della grande storia, in questo libro che è la ricostruzione della battaglia sulla spiaggia di Omaha: Antony Beevor sa dare spazio alle voci autorevoli della storiografia, ma anche all’orrore del soldato atterrato incolume che assiste allo schianto di 18 uomini lanciati dall’aereo a quota talmente bassa da impedire ai loro paracadute di aprirsi. E dalla carneficina del 6 giugno alle teorie neonaziste di un complotto contro Hitler, ripercorre la storia di una campagna sanguinosa, che dal D-Day culmina nella liberazione di Parigi. Per Padova e provincia ritiro a mano (da concordare) gratis. Le tariffe postali sono: - Raccomandata.........€. 5,10 sicura e tracciabile - Piego libri ordinario.........€. 2,10 non tracciabile quindi poco sicura
Vista prodotto
Italia (Tutte le città)
Pesca. Pesci, esche, attrezzature tecniche, località di pesca di Henry Gilbey; 1°Ed.Mondadori Electa, 2009; Pagine: 352; Dimensioni: cm.21,5×12,5; Legatura cartonato olandese; Peso di spedizione: 0,655gr. Grande appassionato di pesca, scrittore ed esperto fotografo, Henry Gilbey collabora regolarmente con le più importanti riviste di settore al mondo tra cui Sea Angler e Trout Fisherman in Gran Bretagna, Blinker in Germania, Alt om Fiske in Norvegia e Sportfishing negli USA. È stato anche il presentatore di quattro serie televisive trasmesse in Gran Bretagna da Discovery Real Time: Fishing With Henry, Fishing On The Edge, e due serie di Wild Fishing With Henry. Il vasto mondo della pesca in una guida illustrata, completa di tuti i consigli necessari per poter scegliere e praticare, a seconda delle proprie preferenze e attitudini, il genere di pesca più adatto. Per Padova e provincia ritiro a mano (da concordare ) gratis. Le tariffe postali sono: - Raccomandata .........€. 5,10 sicura e tracciabile - Piego libri ordinario .........€. 2,10 non tracciabile quindi poco sicura
15 €
Vista prodotto
Italia (Tutte le città)
SELEZIONE DELLA NARRATIVA MONDIALE DOSSIER ODESSA di Frederick Forsyth Germania, 1963. Il ritrovamento del diario di un ebreo suicida scatena una drammatica caccia all/'uomo che mette un giornalista tedesco sulle tracce di una criminale organizzazione di ex SS, la cui sigla è: Odessa. PROCESSO A UN MEDICO di Henry Denker Un clamorosa processo intentato contro un giovane ma valente medico, accusato di errata condotta professionale, porta alla ribalta il sempre dibattuto problema delle responsabilità dei medici. Selezione dal Reader/'s Digest Anno V, N. 8, Agosto 1977 formato 14,5x19,5 rilegato copertina cartonata rivestita in similpelle impressioni in color oro pagine 301 condizioni eccellenti Euro 7,00 (compresa spedizione) NON rispondo a: mail e sms, solo contatto telefonico. Luogo dove si trova l/'oggetto: Camerano (Ancona) Contatto: Quinto Tel. 3334926919 Spedizione a scelta tra: Posta Prioritaria, compresa nel prezzo (Non tracciabile) Posta raccomandata, aggiungere euro 3,00 (Tracciabile) Pagamento ANTICIPATO a scelta tra: Sistemi postali Paypal Contanti x ritiro a mano PROCEDURA D/'ACQUISTO in caso di spedizione: 1) L/'acquirente chiama e sceglie il tipo di pagamento, poi tramite mail invia i suoi dati completi per la spedizione. 2) Il venditore invia i dati completi per procedere al pagamento. 3) L/'acquirente effettua il pagamento 4) Il venditore spedisce e, invia tramite mail la conferma di spedizione. SEMPLICE, VELOCE, TRACCIABILE.
Vista prodotto
Italia (Tutte le città)
Pesca. Pesci, esche, attrezzature tecniche, località di pesca di Henry Gilbey; 1°Ed.Mondadori Electa, 2009; Pagine: 352; Dimensioni: cm.21,5×12,5; Legatura cartonato olandese; Peso di spedizione: 0,655gr. Grande appassionato di pesca, scrittore ed esperto fotografo, Henry Gilbey collabora regolarmente con le più importanti riviste di settore al mondo tra cui Sea Angler e Trout Fisherman in Gran Bretagna, Blinker in Germania, Alt om Fiske in Norvegia e Sportfishing negli USA. È stato anche il presentatore di quattro serie televisive trasmesse in Gran Bretagna da Discovery Real Time: Fishing With Henry, Fishing On The Edge, e due serie di Wild Fishing With Henry. Il vasto mondo della pesca in una guida illustrata, completa di tuti i consigli necessari per poter scegliere e praticare, a seconda delle proprie preferenze e attitudini, il genere di pesca più adatto. Per Padova e provincia ritiro a mano (da concordare) gratis. Le tariffe postali sono: - Raccomandata.........€. 5,10 sicura e tracciabile - Piego libri ordinario.........€. 2,10 non tracciabile quindi poco sicura
Vista prodotto
Italia (Tutte le città)
I miti dell’Inter. 50 campioni che hanno fatto sognare il popolo nerazzurro di Sergio Barbero; 1°Ed.Graphot, 2002; Copertina flessibile illustrata a colori; Pagine: 220; Collana: Saggistica sportiva; Peso di spedizione: 0,755gr. EAN: 9788886906555 ISBN: 8886906552 Un libro che ha sedotto migliaia di appassionati nerazzurri. Le imprese e la vita scanzonata del ?Balilla?, Peppino Meazza. I fuoriclasse della grande Inter di Helenio Herrera: da Giacinto Facchetti ad Armando Picchi, dal futebol bailado di Jair a Alessandro Mazzola. Eppoi i miti venuti dalla Germania, come Lothar Matthaus e Karl-Heinz Rummenigge. I grandi footballers del XXI Secolo: da Ronaldo ad Alvaro Recoba e Bobo Vieri, una razza speciale. Per Padova e provincia ritiro a mano (da concordare ) gratis. Le tariffe postali sono: - Raccomandata .........€. 5,10 sicura e tracciabile - Piego libri ordinario .........€. 2,10 non tracciabile quindi poco sicura.
15 €
Vista prodotto
Italia (Tutte le città)
I miti dell’Inter. 50 campioni che hanno fatto sognare il popolo nerazzurro di Sergio Barbero; 1°Ed.Graphot, 2002; Copertina flessibile illustrata a colori; Pagine: 220; Collana: Saggistica sportiva; Peso di spedizione: 0,755gr. EAN: 9788886906555 ISBN: 8886906552 Un libro che ha sedotto migliaia di appassionati nerazzurri. Le imprese e la vita scanzonata del ?Balilla?, Peppino Meazza. I fuoriclasse della grande Inter di Helenio Herrera: da Giacinto Facchetti ad Armando Picchi, dal futebol bailado di Jair a Alessandro Mazzola. Eppoi i miti venuti dalla Germania, come Lothar Matthaus e Karl-Heinz Rummenigge. I grandi footballers del XXI Secolo: da Ronaldo ad Alvaro Recoba e Bobo Vieri, una razza speciale. Per Padova e provincia ritiro a mano (da concordare) gratis. Le tariffe postali sono: - Raccomandata.........€. 5,10 sicura e tracciabile - Piego libri ordinario.........€. 2,10 non tracciabile quindi poco sicura.
Vista prodotto
Padova (Veneto)
Stadi del mondo Sport & Architettura di Angelo Spampinato; Editore: Gribaudo 2004 Pagine: 445 Dimensioni: cm.14x19 Copertina flexi cover Peso di spedizione: 1,050 Architettura e sport: un binomio per scoprire il fascino degli stadi attraverso la loro storia e le loro caratteristiche e per rivivere le emozioni sportive di cui sono stati teatro. Un viaggio attaverso novanta stadi, tra autorevoli prove d'architettura e templi del calcio come il vecchio Wembley e il Maracanã, San Siro e il Santiago Bernabéu, per raccontare le grandi competizioni sportive passando anche attraverso gli stadi olimpici, fino agli impianti dell'ultimo Mondiale e a quelli del Campionato Europeo e delle Olimpiadi del 2004. Inoltre, gli stadi non ancora realizzati e indicativi delle nuove tendenze, tra cui quelli progettati per il Campionato Mondiale in Germania del 2006 o per il Campionato Europeo di Austria e Svizzera del 2008. Foto e progetti ci accompagnano nei cinque continenti. Un giro del mondo attraverso gli stadi. Non solo per rivivere le emozioni sportive, ma soprattutto per scoprire il fascino della loro storia e della loro architettura. Perché uno stadio non può essere solo una semplice cornice; lo stadio stesso è un evento, sportivo e architettonico, baluardo inespugnabile o simbolo di un club, riflesso di una cultura e protagonista di una città. Novanta stadi, tanti quanti sono i minuti di una partita di calcio; non necessariamente i più belli, ma sicuramente tra i più significativi, scelti per la loro qualità architettonica e per l'importanza che hanno assunto nel tempo, e per ripercorrere la storia del calcio mondiale e continentale attraverso i luoghi sacri che ne hanno scritto pagine indimenticabili: tutti gli stadi delle finali dei Mondiali, degli Europei e della Coppa dei Campioni, ma anche gran parte di quegli stadi nobilitati da quella fiaccola olimpica, da quei Giochi di cui orgogliosamente portano il nome, e i templi del dribbling e del grande tifo sudamericani, per scoprire storie di rivalità e curiosità calcistiche. Esempi di eleganza estetica e capacità tecniche, di innovazioni tipologiche e tecnologiche che hanno segnato le tappe fondamentali di un processo evolutivo ancora in movimento. Per Padova e provincia ritiro a mano (da concordare) gratis. e tariffe postali sono: - Raccomandata.........€. 5,10 sicura e tracciabile - Piego libri ordinario.........€. 2,10 non tracciabile quindi poco sicura.
10 €
Vista prodotto
Padova (Veneto)
Storia di Bolzano di Rolf Petri; Ed.Il Poligrafo, gennaio 1989; Collana: Le città nelle Venezie; Copertina flessibile illustrata a colori; Pagine: 280; Progetto grafico di Italo Novelli; Peso di spedizione: 0,900gr. In questo libro coraggioso – consapevolmente anomalo e di confine rispetto al territorio specifico della collana per cui è nato – uno studioso europeo compie una ricognizione equilibrata e rigorosa, né crudele né complice, sullo stato e sulle radici storiche di uno dei nervi scoperti nella convivenza fra i popoli della vecchia Europa. È giunto il momento di darsi ragione di un tormentato percorso storico e di scrivere una Storia di Bolzano, dall’Ottocento fino alla più stringente attualità, capace di farsi apprezzare da “Italiani” e “Tedeschi”, “Tirolesi” e “Altoatesini”, “crucchi” e “walschen”. L’ha scritta, in italiano, un tedesco. Per vincere questa scommessa, infatti, un autore appropriato e “al di sopra delle parti” è parso Rolf Petri: cittadino della Germania Federale, vive in Italia e si è specializzato sui temi dello sviluppo industriale nel Novecento. Il nome tedesco e un cognome che potrebbe anche suonare italiano sono una garanzia di non faziosità, di buon auspicio in vista di un adeguato grado di limpidezza dello sguardo e di distacco critico dal viscerale contenzioso delle appartenenze etniche. Dati, cifre, fatti circostanziati e concreti sull’industria, il commercio, i piani di sviluppo, la vita amministrativa: su questo l’autore – le cui propensioni “oggettiviste” hanno privilegiato sinora il duro terreno dei fatti economici e strutturali – appare ferrato. Ma egli non trascura – e meno che mai lo avrebbe potuto fare proprio la Storia di Bolzano, all’interno di una collana che alla cultura dà tanto spazio – il piano della storia della cultura, degli abiti mentali, dell’identità, nel rapporto conflittuale fra la nuova città e le valli, fiere della propria antica civiltà montanara. Padova e provincia ritiro a mano (da concordare) gratis. Le tariffe postali sono: - Raccomandata.........€. 5,10 sicura e tracciabile - Piego libri ordinario.........€. 2,10 non tracciabile quindi poco sicura.
13 €
Vista prodotto
Italia (Tutte le città)
Alte uniformi e camicie da notte di Jorge Amado; Editore: Garzanti, settembre, 1997; Collana: Gli elefanti. Narrativa Traduttore: Grechi E. EAN: 9788811668299 ISBN: 8811668298 Pagine: 258 Formato: brossura illustrata a colori; Peso di spedizione: 0,400gr. Chi è il colonnello Pereira? Siamo nel 1940, in un Brasile governato da una dittatura che intrattiene cordiali rapporti con la Germania nazista. Dopo la morte del grande poeta antifascista Antonio Bruno, all’Accademia è rimasto un seggio vacante. Il colonnello Pereira, personaggio di spicco della repressione antidemocratica (e pessimo scrittore), è il candidato del regime. A mettergli i bastoni tra le ruote intervengono due anziani letterati, due simpatici donchisciotte armati delle sole armi del candore e dell’astuzia. Per Padova e provincia ritiro a mano (da concordare ) gratis. Le tariffe postali sono: - Raccomandata .........€. 5,10 sicura e tracciabile - Piego libri ordinario .........€. 2,10 non tracciabile quindi poco sicura.
7 €
Vista prodotto

2 foto

Italia (Tutte le città)
Il buon patriota di Joseph Kanon; 1°Edizione: Mondadori, marzo 2002; Traduttore: Spinelli Piero Collana: Omnibus; Pagine: 550; Copertina rigida editoriale con sovracoperta illustrata; Dimensioni mm: 225 x 150 x 35 ISBN: 8804503580 ISBN-13: 9788804503583 Condizioni eccellenti ( pari a nuovo ) con lievissimi segni dello scaffale. Il reporter Jake Geismar si trova a Berlino alla fine della seconda guerra mondiale come corrispondente della CBS alla conferenza di Postdam, dove decideranno la sorte della Germania sconfitta. In realtà il suo desiderio è ritrovare Lena, la ragazza tedesca di cui era innamorato e che ha dovuto abbandonare all’inizio del conflitto. Quando nella parte di Berlino controllata dai russi viene trovato il cadavere di un soldato americano assassinato, Jake si rende conto che l’omicidio è legato in qualche modo a Emil, il marito di Lena, un matematico scomparso senza lasciare tracce. Per Padova e provincia ritiro a mano (da concordare ) gratis. Le tariffe postali sono: - Raccomandata .........€. 5,10 sicura e tracciabile - Piego libri ordinario .........€. 2,10 non tracciabile quindi poco sicura.
10 €
Vista prodotto

4 foto

Italia (Tutte le città)
L’ Asino Nero di Luise Rinser; Ed.Euroclub, aprile 1981; Copertina rigida editoriale con sovracoperta illustrata a colori; Pagine: 248; Collana: Narrativa; Traduzione dal Tedesco di Lorena Pampaloni. Condizioni eccellenti con minimi segni d’uso e dello scaffale. Una piccola città della Baviera nel periodo delle Due Catastrofi (La prima e la seconda guerra mondiale ) è negli anni del miracolo economico. Un drammatico romanzo che indaga sugli Abele e il Caino della Germania dell’Apocalisse nazista. Per Padova e provincia ritiro a mano (da concordare ) gratis. Le tariffe postali sono: - Raccomandata .........€. 5,00 sicura e tracciabile - Piego libri ordinario .........€. 2,00 non tracciabile quindi poco sicura.
8 €
Vista prodotto

2 foto

Italia (Tutte le città)
L’uomo di Pietroburgo di Ken Follett; Edizione: CDE su licenza Arnoldo Mondadori, 1982; Copertina rigida editoriale con sovracoperta illustrata; Traduzione di Patrizia Bonomi; Pagine: 312; Peso di spedizione: 0,350 gr. Condizioni: Taglietti in sovraccoperta, interno perfetto. Londra, 1914. L'impero britannico sta vivendo la sua ultima lunga estate. La Germania si prepara alla guerra e l'Inghilterra cerca disperatamente alleati. La soluzione sembra poter venire dalla Russia. Churchill, primo lord dell'ammiragliato, si reca da lord Stephen Walden per ottenere il suo aiuto. Il giovane principe Aleksey Orlov, nipote dello zar Nicola, sta per giungere a Londra per dei colloqui segreti, e lord Walden nonsolo lo ospiterà, ma rappresenterà l'Inghilterra al tavolo delle trattative. Ma ci sono altre persone interessate alla presenza a Londra del principe Orlov: Charlotte, la figlia dei Walden, caparbia e idealista; Basil Thomson, capo della sezione speciale, e soprattutto Feliks Ksessinsky, l'anarchico russo, l'uomo senza paura venuto da Pietroburgo. Via via che le trattative si protraggono, i destini di questi personaggi s'intrecciano ineluttabilmente e, mentre l'Europa si prepara alla catastrofe della guerra, si svolge l'ultima tragedia familiare che sconvolgerà l'esistenza di lord Walden. L'atmosfera di un'epoca che sta per scomparire rivive in questo romanzo di Ken Follett ricco di azione, suspance, romanticismo Per Padova e provincia ritiro a mano (da concordare ) gratis. Le tariffe postali sono: - Raccomandata .........€. 5,00 sicura e tracciabile - Piego libri ordinario .........€. 2,00 non tracciabile quindi poco sicura. È possibile pagare tramite bonifico bancario, ricarica postepay o PayPal. Per consultare il mio catalogo completo: https://www.comprovendolibri.it/cataloghi/Titty23pd
5 €
Vista prodotto

2 foto

Italia (Tutte le città)
Gli ultimi giorni del Reich. Maggio 1945: Il collasso della Germania nazista di James Lucas; Editore: Hobby & Work Italiana, 1998; Collana: Profili storici; Copertina rigida editoriale con sovracoperta illustrata a colori; Peso di spedizione: 0,580gr.Traduzione di Paolo Cappetti. In 8°, t.t. edit. con sovrac. ill., pp. 288 con alcune cartine n.t. seguite da 32 pp. con numerose foto in bianco e nero: Formato: 16,5x24 cm ca. Le tariffe postali sono: - Raccomandata .........€. 5,00 sicura e tracciabile - Piego libri ordinario .........€. 2,00 non tracciabile quindi poco sicura. È possibile pagare tramite bonifico bancario, ricarica postepay o PayPal. Per consultare il mio catalogo completo: https://www.comprovendolibri.it/cataloghi/Titty23pd
12 €
Vista prodotto

3 foto

Italia (Tutte le città)
Regioni e mete in Europa. Ambiente arte storia. Vol. 1; Editore: TCI, 1990; Peso di spedizione: 0,900 gr. In 4to stretto cartonato editoriale con copertina illustrata a colori, pp. 255 con numerosissime illustrazioni a colori n.t . Dimensioni: cm.17,5 x 29,5 x 3. Il 1° volume include i seguenti Paesi: Spagna, Portogallo, Francia, Svizzera, Germania, Belgio, Olanda, Gran Bretagna, Irlanda; Una stimolante escursione nella civiltà e nella cultura del vecchio continente in un volume (su 2 complessivi) dedicato alle regioni storiche; un variopinto mosaico delle città minori, dei monumenti d’arte isolati, degli insiemi paesistici rilevanti, delle manifestazioni più caratteristiche delle culture locali; accurate sezioni guidistiche, un apposito corredo cartografico e numerose immagini fotografiche di qualità. Per Padova e provincia ritiro a mano (da concordare ) gratis. Le tariffe postali sono: - Raccomandata .........€. 5,00 sicura e tracciabile - Piego libri ordinario .........€. 2,00 non tracciabile quindi poco sicura. È possibile pagare tramite bonifico bancario, ricarica postepay o PayPal. Per consultare il mio catalogo completo: https://www.comprovendolibri.it/cataloghi/Titty23pd
10 €
Vista prodotto

2 foto

Italia (Tutte le città)
Andiamo a Berlino di Fabio Caressa; Editore: Dalai Editore (28 novembre 2006); Copertina rigida editoriale con sovracoperta illustrata a colori; 238 pagine; Collana: Le Boe 112; Peso di spedizione: 0,400 gr. ISBN-10: 8860730449 ISBN-13: 978-8860730442 Dimensioni: cm.15.5 x 2.2 x 22 cm Lingua: Italiano. Andiamo a Berlino è l’urlo che ha scosso un estate meravigliosa troppo presto dimenticata. Ci sono voci che entrano nell’immaginario collettivo e si legano all’evento sportivo, ci sono commentatori che escono dal loro ruolo istituzionale e si trasformano nel megafono di emozioni di massa. Fabio Caressa è arrivato al Mondiale di Germania con le stimmate del predestinato, del miglior telecronista del calcio italiano (così lo ha battezzato Aldo Grasso), ma pur sempre come voce di una nicchia, destinata solo agli abbonati alla televisione satellitare e non al vasto mare di telespettatori delle partite in chiaro. Questo è il diario del suo Mondiale, un racconto divertente ma anche pieno di retroscena che da casa abbiamo solo potuto immaginare. La storia di un trionfo fatto di volontà e collettivo e di una voce che di quel collettivo è diventata la bandiera e vero fenomeno di costume, tanto che la sua telecronaca di Germania-Italia risulta tra le più scaricate dalla rete di sempre. Le tariffe postali sono: - Raccomandata .........€. 5,00 sicura e tracciabile - Piego libri ordinario .........€. 2,00 non tracciabile quindi poco sicura. È possibile pagare tramite bonifico bancario, ricarica postepay o PayPal. Per consultare il mio catalogo completo: https://www.comprovendolibri.it/cataloghi/Titty23pd
7 €
Vista prodotto

3 foto

Italia (Tutte le città)
La piccola città dei sopravvissuti di Caroline Moorehead; Editore: Newton Compton Editori, 2017; Lingua: Italiano Copertina rigida editoriale con sovracoperta illustrata a colori: 384 pagine; Peso articolo: 0,640 gr. Dimensioni: 23.5 x 3.5 x 16.2 cm ISBN-13: 8014366120519 Caroline Moorehead ci racconta una pagina inedita e toccante della seconda guerra mondiale: la storia degli abitanti di un paesino francese che salvarono migliaia di persone dalle violenze e dalle rappresaglie della Gestapo. Chambon-sur-Lignon si trova sulle Ardenne, nella parte più remota della Francia orientale. Ebrei, comunisti, partigiani, agenti segreti britannici e americani sono solo alcuni di coloro che vennero fortuitamente messi in salvo dai generosi protagonisti del libro. Moltissimi furono anche i bambini orfani di guerra o figli di deportati nei lager - che se la cavarono grazie al loro intervento. Grazie a uno straordinario lavoro di ricerca condotto in Francia, Gran Bretagna e Germania, l’autrice tratteggia una commovente epopea fatta di silenzi e complicità, raccontando la coraggiosa scelta degli uomini e delle donne di Chambon-sur-Lignon, che spesso sacrificarono la propria vita per salvaguardare quella degli oppositori dei nazisti. Le tariffe postali sono: - Raccomandata .........€. 5,00 sicura e tracciabile - Piego libri ordinario .........€. 2,00 non tracciabile quindi poco sicura. È possibile pagare tramite bonifico bancario, ricarica postepay o PayPal. Per consultare il mio catalogo completo: https://www.comprovendolibri.it/cataloghi/Titty23pd
10 €
Vista prodotto

Pubblicare Annunci Gratuiti - comprare e vendere usato in Italia | CLASF - copyright ©2022 www.clasf.it.