Ritiro militari

-
loading
Solo con l'immagine

ANFIBI MILITARI ORIGINALI

Anfibi militari originali in buone condizioni della fine degli anni 70, sempre trattati con grasso per mantenerli teneri, Sono solo un pò impolverati. Ritiro a mano.
Padova (Veneto)

SET MILITARI 3 MEZZI B.O.

Tutti gli articoli sono nuovi! non si accettano ne scambi, ne permute! i prezzi non sono trattabili! non abbiamo negozio aperto al pubblico, visione e ritiro a mano non sono possibili. astenersi perditempo, grazie! set militari 3 mezzi b.o.
Bergamo (Lombardia)

28 €

PIER LUIGI BORTOLOSO: STORIA DELLE DOTTRINE MILITARI ANNO

STORIA DELLE DOTTRINE MILITARI di Pier Luigi Bortoloso Edizione:Rivista Militare, Roma, giugno 1986. In 8. Dimensioni del libro: mm 300 x 215, peso:kg.0,560, legatura editoriale cartonata rigida illustrata a colori, pagine 190 (+2). Nuovo Padova e provincia ritiro a mano (da concordare) gratis. Le tariffe postali sono: - Raccomandata.........€. 5,10 sicura e tracciabile - Piego libri ordinario.........€. 2,10 non tracciabile quindi poco sicura.
Italia (Tutte le città)

LOTTO COLLEZIONE 30 OROLOGI MILITARI

Vendo Lotto collezione 30 orologi militari mai usati con libretto. Custodie originali. Mai testati, non posso garantirne il funzionamento. Vendo in blocco. NO SPEDIZIONE. SOLO RITIRO PRESSO DOMICILIO.
Milano (Lombardia)

150 €

ZAINI MILITARI VARIE MISURE E TIPI

ZAINO militare originale come nuovo misure cm 50x45x20 con 2 tasche esterne 30x20x9 grande completo di tutto ottimo per campeggio viaggi ecc...molto robusto in filio di cotone pesante 30 euro. Zaino militare simile a quello sopra descritto robusto ma un po più leggero misure 40 H x 30 L x 25 P prezzo 25 euro Altra porta borraccia militare con borraccia in alluminio 20 euro. Altro zainetto piccolo mis 20 x 20 x 15 cm. 20 euro altro piccolo 25 x12 x12 tipo portabottilione o altro 20 euro ritiro a mano su Grosseto spedizione in tutta Italia
Grosseto (Toscana)

20 €

ACQUISTO COLLEZIONI DI DISTINTIVI MILITARI ROMA

Acquisto medaglie e distintivi prima e seconda guerra mondiale, pezzi singoli o intere collezioni. Su Roma città ritiro e pagamento entro poche ore.
Italia (Tutte le città)

100 €

ANFIBI MILITARI

VENDO Tre paia nuovi di anfibi DISPONIBILI due paia 40 e uno 39 Non spedisco UN SOLO PAIO SINGOLO 30 EURO SE DUE O TUTTE E TRE PAIA 25 EURO L UNO ritiro SU APPUNTAMENTO IN STAZIONE CENTRALE A MILANO 347/0419881
Italia (Tutte le città)

CERCO

ritiro cose vecchie manifesti cartelli sicurezza lavoro anni 40 e 50 manifesti cinema vecchie riviste anni 50 60 italiane straniere vecchi giocattoli insegne vecchi stemmi fregi macchine e militari
Romano di Lombardia (Lombardia)

IL GIORNO DELLA MEMORIA PER NON DIMENTICARE

L'Autore Il Prof. Giorgio Giannini, nato a Roma nel 1949, è docente di discipline giuridiche nelle Scuole Superiori di Roma. È autore di altri 8 libri e di un centinaio di articoli, essenzialmente a carattere storico, sulla obiezione di coscienza al servizio militare e sulla Resistenza popolare non armata, ha inteso dare un contributo concreto per la conservazione della Memoria delle tragedie compiute nel secolo scorso dal nazifascismo, affinchè non siano dimenticate e restino come monito per le nuove generazioni, come dispone la Legge 20 luglio 2000 n. 211, che ha istituito il Giorno della Memoria, celebrato il 27 gennaio di ogni anno, soprattutto nelle scuole. RETROCOPERTINA vari-triangoli-viola-300 INTRODUZIONE Perché il "Giorno della Memoria" La Legge 20 luglio 2000 n. 211 (pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 177 del 31.7.2000) prevede la Istituzione del Giorno della Memoria in ricordo dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei Campi nazisti, che si celebra il 27 gennaio di ogni anno. In questo giorno, nel 1945, furono abbattuti i cancelli del Lager di Auschwitz, il più grande di quelli creati dai nazisti per la "soluzione finale" del problema ebraico1, da parte dei soldati sovietici dell'Armata Rossa, che liberarono alcune migliaia di deportati, sopravvissuti allo sterminio Lo scopo principale della Legge è quello di ricordare non solo la Shoah (lo sterminio del popolo ebraico nell'Europa occupata dai nazisti) e la discriminazione dei cittadini italiani di religione ebraica, dopo l'emanazione delle Leggi Razziali da parte del regime fascista nel 1938, e la loro deportazione nei Campi di sterminio, ma anche la deportazione nei Lager del Terzo Reich degli oppositori politici durante l'occupazione nazista del nostro Paese e dei soldati italiani catturati dopo l'Armistizio dell'8 settembre 1943. Inoltre si vuole ricordare «coloro che, anche in Campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati» (Art. 1). A questo scopo, la Legge prevede che il 27 gennaio di ogni anno siano organizzati «cerimonie, iniziative, incontri e momenti comuni di narrazione dei fatti e di riflessione» (anche con protagonisti e testimoni di quelle tragiche vicende), «in modo particolare nelle scuole», allo scopo di «conservare nel futuro dell'Italia la memoria di un tragico ed oscuro periodo della storia nel nostro Paese ed in Europa, affinché simili eventi non possano mai più accadere» (Art. 2). Questa esigenza di ricordare e di riflettere è ancora più sentita oggigiorno sia perché cresce l'indifferenza della popolazione, soprattutto delle nuove generazioni, che tende a non voler ricordare quei tragici fatti sia perché si vanno diffondendo i tentativi di revisionisrno storico, tendenti addirittura a negare anche quei fatti ampiamente documentati, come la Shoah. La discussione alla Camera dei Deputati Il 10.2.1997 è presentata alla Camera dei Deputati una Mozione, firmata da 138 Deputati di Partiti diversi, con la quale si chiede al Governo di istituire un Giorno della Memoria per non dimenticare l'orrore dello sterminio razziale e per condannare le ragioni che hanno ispirato quei tragici eventi, affinché non si ripetano più. Si propone anche di ricordare quegli italiani, come Giorgio Perlasca, che si sono prodigati per cercare di salvare il maggior numero possibile di vittime, o Primo Levi, che invece si è attivato, con i sui scritti, per tramandarne il ricordo, soprattutto alle nuove generazioni. Nella Mozione si indica come Giorno della Memoria il 16 ottobre, giorno in cui nel 1943 i nazisti attuarono la "razzia degli ebrei romani", poi deportati il 18 ottobre, con un treno merci partito dalla Stazione Tiburtina, al Lager di Auschwitz, dal quale solo in 15 ritornarono. Il 20.1.2000 (XIII Legislatura) è presentata alla Camera dei Deputati (con il numero 6698 degli Atti Parlamentari) la Proposta di Legge per l'istituzione del Giorno della Memoria dagli On. Furio Colombo (primo firmatario, ex giornalista della RAI, corrispondente dagli USA), Palmizio, Gnaga, Acciarini e Voglino, appartenenti a Partiti di opposti schieramenti politici. La Proposta ha un procedimento parlamentare rapido. Infatti, nel mese di febbraio 2000 è esaminata preliminarmente nella competente Commissione Cultura, che accoglie la proposta di promuovere le iniziative «nelle scuole di ogni ordine e grado»; poi riceve il parere favorevole delle Commissioni Bilancio (che accerta l'assenza di oneri a carico dello Stato) ed Affari Costituzionali. Quindi, il 23 marzo è presentata la Relazione da parte del Relatore, l'On. Diego Novelli. La proposta è discussa in Aula nelle Sedute del 27 e del 28 marzo 2000, con gli interventi dell'On. Novelli, che illustra la sua Relazione, e di altri Deputati. In p arcicofare, il Rclatore, sottolinea che lo scopo della Legge è quello di rimuovere la «frequente e diffusa assenza di memoria storica tra i cittadini, soprattutto tra i giovani», riguardo ai tragici fatti della Shoah e della deportazione di milioni di persone nei Campi di sterminio, che si manifesta «in fatti brutali che avvengono anche nelle manifestazioni sportive e nel mondo della scuola». Infatti, le cronache riferiscono spesso di «efferati episodi di razzismo ... nei confronti di coloro che sono diversi da noi». Il Relatore conclude facendo riferimento a quanto detto dal Presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi, pochi giorni prima, al sacrario delle Fosse Ardeatine, a Roma, durante la commemorazione delle 335 vittime, barbaramente trucidate dai nazisti il 24.3.1944 come rappresaglia per l'azione partigiana di Via Rasella: «La memoria dell' abisso, nel quale la superbia e l'odio hanno precipitato l'uomo, ci dia la forza e la fede di costruire la pace. Mai più Shoah, mai più eccidi».2 L'On. Palmizio afferma che «larghi strati della cittadinanza, specie giovani, non conoscono minimamente i fatti gravissimi accaduti anche in Italia a causa delle leggi razziali emanate nel 1938» e ricorda che anche il Papa Giovanni Paolo II, nel suo recente viaggio in Israele, ha visitato il Museo dell'Olocausto (Yad Yasbemi) ed ha infilato tra le pietre del Muro del Pianto (muro residuo del Tempio di Gerusalemme, fatto costruire dal mitico Re Salomone nel X sec. a.c.) una «richiesta di perdono per le sofferenze inflitte al popolo ebraico, vittima di un feroce pregiudizio anti-giudaico, che solo recentemente è stato superato». Afferma inoltre che «la deportazione degli ebrei e la loro eliminazione nelle camere a gas non sarebbero state possibili senza la complicità di molti». Infine ricorda che molte persone si sono opposte alle deportazioni ed allo sterminio degli ebrei e quindi meritano di essere ricordate. L'On. Colombo (primo firmatario della Proposta di Legge) ricorda quando, dopo la promulgazione delle Leggi Razziali fasciste nel 1938, nelle classi delle scuole italiane veniva «l'ispettore della razza per misurare i volti, i crani ed i profili dei bambini», per individuare i tratti somatici degli appartenenti alla "razza ariana" ed alle "altre razze". Ricorda inoltre che "tanti" sono stati i complici dei nazisti e dei fascisti nelle operazioni dello sterminio. Infatti, «perché queste cose possano accadere ci vuole un mare di silenzio, di acquiescenza, di opportunismo e persino il tornaconto di coloro che si sono impossessati delle cattedre dei docenti ebrei che venivano eliminati dalle scuole, delle loro proprietà e della titolarità di uffici e funzioni a cuiforse non avrebbero mai avuto accesso sulla base dei loro meriti...». Ricorda inoltre che nella stessa aula parlamentare, nel 1938, quando furono approvate le Leggi Razziali, tutti i presenti, ben 351 Deputati, votarono a favore e l'esito della votazione fu accolto con un prolungato applauso. Pertanto, per cancellare quella vergogna, auspica che la Proposta di Legge sia approvata all'unanimità. Infine afferma l'opportunità di ricordare, nel Giorno della Memoria, i "giusti" che si sono prodigati per salvare gli ebrei e gli altri perseguitati. A favore della Proposta si esprime il rappresentante del Governo, l'Ono Morgando, Sottosegretario di Stato per l'Industria, il Commercio e l'Artigianato. Nella Seduta del giorno seguente, 28 marzo, si procede all'esame dei vari Ordini del giorno presentati sull'argomento. Intervengono numerosi Deputati. In particolare, l'Ono Manzione ricorda l'angoscia di «non essere creduto», che assillava Primo Levi, come forse tutti i sopravvissuti alla deportazione ed alla Shoah. Sottolinea inoltre che «se non vi fosse stata la condiscendenza del popolo tedesco, l'Olocausto non sarebbe mai stato possibile o, per lo meno, non avrebbe avuto le dimensione che poi ha auuto". Allora «c'è da chiedersi cosa abbia portato questa gente comune ad indossare l'abito degli assassini, se non l'ignoranza, il pregiudizio, la non conoscenza della propria storia e della storia dell'altro». L'On. Voglino (altro firmatario della Proposta) ricorda l'impegno di Nuto Revelli, espresso nei suoi scritti, per far ricordare la tragedia della guerra affinché «i giovani sapessero, capissero, aprissero gli occhi ... perché la libertà è un bene immenso: senza libertà non si vive, ma si vegeta». Posta in votazione la Proposta di Legge è approvata all'unanimità, con 443 voti favorevoli e 4 astenuti.3 L'approvazione al Senato della Repubblica La Proposta di Legge, nel testo approvato dalla Camera dei Deputati, è subito trasmessa al Senato della Repubblica e riceve il n. 4557 degli Atti Parlamentari. È discussa preliminarmente nella Prima Commissione Permanente" Affari Costituzionali" il5 aprile 2000, congiuntamente con i Disegni di Legge n. 2232 (presentato il 17.3.1997 da 48 Senatori, primo firmatario il Seno Athos De Luca.) e n. 4450 (presentato il 3.2.2000 da tre Senatori, primo firmatario il Seno Terracini), relativi entrambi alla Istituzione di una giornata nazionale dedicata a tutti i deportati nei Campi di concentramento nel corso della guerra del 1939-1945. La Relatrice, Seno Bucciarelli, nella Seduta del 5 aprile, illustra brevemente il Disegno di legge n. 4557, che contiene il testo approvato dalla Camera il 28 marzo e propone che sia assunto dalla Commissione come testo base per la discussione.4 Il Seno Villone, Presidente della Prima Commissione, recependo la richiesta di alcuni Senatori, propone il trasferimento alla Sede Deliberante dell'esame dei tre Disegni di Legge n. 2232, n. 4450 e n. 4557 e di assumere come testo base per la discussione il Disegno di Legge n. 4557, proponendo un brevissimo termine (fino alle ore 14 dello stesso giorno) per la presentazione degli emendamenti. La sua proposta è accolta all'unanimità. L'esame congiunto dei tre Disegni di legge è rinviato al pomeriggio, quando il Presidente Villone decide, su richiesta di vari Senatori, di spostare la presentazione degli emendamenti al giorno 18 aprile. Vengono così presentati numerosi emendamenti al Disegno di Legge n. 4557, assunto come testo base, la maggior parte dei quali chiedono, compreso quello presentato all'art. 1 del Disegno di Legge n. 4557 dalla Relatrice, Seno Bucciarelli, di ricordare, nel Giorno della Memoria, «tutte le violenze e le stragi perpetrate in nome di ideologie oppressive prima, durante e dopo la guerra 1939-1945 per motivi razziali, etnici, religiosi, politici». Il 5 luglio 2000 riprende nella Prima Commissione la discussione congiunta dei tre Disegni di Legge e si procede all' esame del Disegno di Legge n. 4557 e degli emendamenti presentati, i quali però sono tutti ritirati dai rispettivi proponenti. Intervengono alcuni Senatori. In particolare, il Sen. Besostri illustra il suo Ordine del Giorno con il quale si impegna il Governo ad attivarsi affinché nelle iniziative del Giorno della Memoria siano ricordate «le persecuzioni razziali in tutta Europa, le repressioni politiche, le vittime del lavoro forzato sotto le dittature di ogni genere e le stragi perpetrate in nome di ideologie oppressive per motivi etnici, religiosi o politici». Il Sottosegretario di Stato, On. Cananzi, in rappresentanza del Governo, accoglie l'Ordine del Giorno che pertanto non è posto in votazione. Quindi, il Presidente Villone, dopo aver formalmente accertato il ritiro di tutti gli emendamenti, pone in votazione, separatamente, i due articoli del Disegno di Legge n. 4557, che sono approvati senza modifiche nel testo trasmesso dalla Camera. Infine è approvato nel suo complesso il Disegno di Legge n. 4557, che è promulgato dal Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi il 20 luglio 2000 con il n. 211 ed è pubblicato il 31 luglio sulla Gazzetta Ufficiale n. 177. Il Giorno della Memoria negli altri Paesi Il Giorno della Memoria è stato istituito in altri Paesi europei: - in Germania, Gran Bretagna e Svezia è il 27 gennaio; - in Belgio è 1'8 maggio, giorno della fine della seconda guerra mondiale; - in Danimarca ed Olanda è il4 maggio, giorno dell'invasione tedesca nel 1940; - in Francia è il 16 luglio, giorno della deportazione, nel 1942, di circa 13.000 ebrei, catturati e rinchiusi nel Velodromo d'inverno a Parigi (cosiddetta razzia del "velodrome d'hiver"); - in Polonia è il 19 aprile, giorno dell'insurrezione nel 1943 degli abitanti nel ghetto di Varsavia, crudelmente repressa dalle truppe naziste. NOTE 1Nel Lager di Auschwitz, il più grande dei Campi di sterminio nazisti, furono trucidati nelle camere a gas e bruciati nei forni crematori oltre due milioni di persone (ebrei, prigionieri russi, oppositori politici, provenienti da tutti i Paesi europei occupati dai nazisti), la metà delle quali ebrei. 2 Gli interventi del Relatore e degli altri Deputati sono tratti dagli Atti Parlamentari della Camera dei Deputati, XIII Legislatura, Resoconto Stenografico delle Sedute dell' Aula del 27 e del 28 marzo 2000. 3 Le astensioni non inficiano l'unanimità. In verità vi è un voto contrario. Però l'Ono Giuseppe Giulietti, chiesta la parola, afferma di essersi sbagliato nel votare per cui il suo voto contrario è annullato. 4 Gli interventi della Relatrice e degli altri Senatori sono tratti dagli Atti Parlamentari del Senato della Repubblica, XIII Legislatura, Resoconto Stenografico delle Sedute della Prima Commissione (Affari Costituzionali) del 5 aprile 2000 (in Sede Referente ed in Sede deliberante) e del 5 luglio 2000 (in Sede Deliberante). INDICE Introduzione 7 - Perché il Giorno della Memoria 8 - L'approvazione della Legge n. 211 del 2000 8 La discussione alla Camera dei Deputati 8 L'approvazione al Senato della Repubblica 10 - Il Giorno della Memoria negli altri Paesi 12 Note 13 DOCUMENTI 15 La Legge 20 luglio 2000 n. 211 PARTE I DALL' ANTISEMITISMO ALLA SHOAH 17 L'antisemitismo in Europa 18 - Le origini dell'antisemitismo 18 Le prime ostilità contro gli ebrei 18 L'antigiudaismo cristiano 19 - Le prime leggi discriminatorie contro gli ebrei 20 - La discriminazione degli ebrei nell'Impero Romano 23 - La discriminazione degli ebrei negli altri Paesi 25 - La discriminazione degli ebrei nel Medio Evo 26 - Le accuse infamanti contro gli ebrei 28 - L'espulsione degli ebrei dai Paesi europei 29 - I nuovi provvedimenti discriminatori 30 - L'emancipazione degli ebrei 32 - La diffusione dell'antisemitismo nel XIX secolo 33 - L'antisernitismo in Europa all'inizio del Novecento 35 L'antisemitismo nazista 38 - L'antisemitismo in Germania prima del nazismo 38 - La supremazia della razza ariana nell'ideologia nazista 39 - I nazisti conquistano il potere 42 - I Campi di rieducazione 45 - I primi provvedimenti contro gli ebrei 46 - L'eliminazione dei disabili e dei malati di mente 47 - Il "Lebensborn" 48 - Le Leggi di Norimberga 48 - L'emigrazione degli ebrei tedeschi 49 - La notte dei cristalli 51 - L'Operazione T4 per la "purificazione" del Reich 52 - La guerra e la costituzione dei ghetti ad Est 53 - La vita nei ghetti 56 - Il ghetto di Lodz 58 - Il ghetto di Varsavia 59 - Il Piano Madagascar 61 La Shoah 62 - Le uccisioni di massa degli Einsatzgruppen 62 - La deportazione degli ebrei nei ghetti dell'Est 63 - Verso la "soluzione finale del problema ebraico": La conferenza di Gross Wannsee 65 - Le deportazioni degli ebrei del Reich nei Campi di sterminio 66 - Le deportazioni degli ebrei degli altri Paesi europei 67 - I Campi di sterminio 70 Il Campo di Chelmo 72 Il Campo di Belzec 73 Il Campo di Sobibor 75 Il Campo di Treblinka 76 Il "Campo misto" di Auschwitz-Birkenau 77 Il Campo di Auschwitz I 77 Il Campo di Auschwitz II - Birkenau 79 Il Campo di Auschwitz IlI-Monowiz 81 Il Campo misto di Lublino-Maidanek 82 - La vita dei deportati 82 - Lo sfruttamento del lavoro dei deportati 84 - Gli esperimenti pseudoscientifici 86 - Le modalità del genocidio 87 - Le fughe e le rivolte nei Campi 89 - Lo sterminio: chi sapeva? 93 - Il Processo di Norimberga 97 - L'opposizione delle Chiese al N azismo 99 - La posizione della Chiesa Cattolica sulla Shoah 100 Note 104 Cronologia della Shoah 130 DOCUMENTI 143 - Mappa dei centri di sterminio - Pianta dell' ex Campo di concentramento di Auschwitz I - Il verbale della conferenza di Gross Wansee - Il decreto "Notte e Nebbia" PARTE II IL GENOCIDIO DIMENTICATO DEI ROM 155 - Introduzione 156 - L'arrivo dei Rom in Europa 158 - La diffusione dei Rom in Europa 159 - Le cause delle migrazioni 161 - La persecuzione secolare dei Rom 162 - La persecuzione dei Rom all'inizio del Novecento 167 - La persecuzione da parte dei nazisti 168 - La normativa nazista contro gli zingari 170 - La soluzione finale della questione zingara 172 - L'internamento e lo sterminio dei Rom negli altri Paesi 173 - La politica fascista verso i Rom 175 - Le condizioni dei Rom dopo la guerra 176 Note 178 DOCUMENTI 187 PARTE III LE VITTIME DIMENTICATE DEL REGIME NAZISTA 193 I testimoni di Geova 194 - Introduzione 194 - La repressione prima del nazismo 195 - La persecuzione da parte del nazismo 196 - Si intensifica la repressione 199 - La persecuzione dei testimoni di Geova durante il fascismo 203 Le origini e la diffusione del Movimento in Italia 203 Inizia la repressione 204 La distruzione del Movimento 207 Gli omosessuali 210 - Introduzione 210 - La persecuzione prima del nazismo 211 - La persecuzione durante il regime nazista 215 - L'internamento nei Lager 217 - La condizione degli omosessuali in Italia durante il fascismo 218 Note 220 PARTE IV IL FASCISMO E LE LEGGI RAZZIALI 233 - La diffusione degli ebrei in Italia 234 - La discriminazione secolare degli ebrei 235 - li ghetto di Roma 237 - L'emancipazione degli ebrei 239 - L'antisemitismo prima del fascismo 240 - La prima normativa fascista antiebraica 242 - La campagna antisemita sulla stampa 243 - li "Manifesto della razza" 246 - La Rivista "La Difesa della Razza" 248 - L'espulsione degli ebrei dalle scuole 248 - I provvedimenti nei confronti degli ebrei stranieri 251 - La "Dichiarazione della razza" 253 - I nuovi provvedimenti antiebraici per la scuola e l'Università 255 - "I provvedimenti per la difesa della razza italiana" 256 - L'approvazione in Parlamento delle Leggi Razziali 259 - L'esclusione definitiva degli ebrei dalla società 260 - I Campi di concentramento per gli ebrei 264 - La posizione della Chiesa Cattolica 266 - La caduta del fascismo e l'occupazione nazista 267 - Inizia la deportazione degli ebrei italiani 269 La "razzia" degli ebrei romani 270 Continua la deportazione degli ebrei 272 - I Lager nazisti in Italia 273 Il Lager di Fossoli 273 Il Lager di Gries 274 La Risiera di S. Sabba 275 Conclusioni 276 Note 278 Cronologia dell'antisemitismo in Italia 296 DOCUMENTI 305 - Vignette antisemite 306 - Alcune tra le principali leggi "Per la difesa della razza italiana" 308 - Manifesto degli scienziati razzisti 315 - Pianta della Risiera di S. Sabba 318 PARTE V GLI INTERNATI MILITARI ITALIANI IN GERMANIA 319 - Le disfatte militari 320 - La caduta del fascismo 321 - li Governo Badoglio 322 - Le trattative per l'Armistizio 325 - La firma dell' armistizio a Cassibile 327 - La proclamazione dell'Armistizio l'otto settembre 1943 329 - La fuga da Roma del Re e di Badoglio 332 - La dissoluzione dell'Esercito 333 - La resistenza dei reparti italiani contro i tedeschi 334 - La resa della Marina e dell'Aeronautica 336 - L'occupazione militare tedesca dell'Italia 337 - La costituzione della Repubblica Sociale Italiana 338 - L'internamento di militari italiani 339 I militari internati nei Lager 339 L'organizzazione dei Lager 340 Le modalità dell'internamento 341 Lo status di internato militare 342 Lo status di lavoratore civile 343 L'assistenza sanitaria 344 Il rifiuto di aderire alla RSI 345 La resistenza nei Lager 346 Note 347 DOCUMENTI 367 - Manifesti e volantini di propaganda nazifascista - Gli inviti agli internati ad aderire alla RSI Appendice 374 - Gli Schindler Italiani: 374 Giorgio Perlasca 374 Giovanni Palatucci 375 - I simboli antisemiti 377 - Gli emblemi etnici nazisti 378 - I simboli nazisti 379 - Le divise naziste 381 - Motti, inni e saluti nazisti 382 - I simboli fascisti 383 - Organizzazioni fasciste 384 - Le organizzazioni giovanili fasciste 384 - Le uniformi fasciste 385 - Le festività fasciste 385 Note 387 Bibliografia 389 In vendita a 18,00 euro+3,65 spese postali
Italia

18 €

ALBUM FOTOGRAFICI PERIODO GUERRA O ZONE DI GUERRA

Cerco e acquisto album con foto inerenti azioni militari campi militari, sfilate ed eventi ventennio fascismo in particolare foto di aerei, aviatori, piloti, regia aeronautica. Ottime valutazioni. Rapido ritiro e pagamento. Cell. 339 6095678 Tel. 06 83762866
Roma (Lazio)

LIBRO MILITARE COMANDO SERVIZIO COMMISSARIATO EI

Vendo libro IL VITTO NELLE GRANDI COMUNITAâ€(TM) MILITARI Ed. 1977 Volume cm. 22 x 30, pagine 784 con numerose illustrazioni a colori. Contenente nozioni sui vari tipi di alimenti, sullâ€(TM)organizzazione delle mense militari ed un ampio ricettario. Buono stato. Prezzo euro 10,00 SOLO RITIRO A MANO ROMA, NON SPEDISCO Lunedi-Venerdi Ore 13-14 zona numidio quadrato / via di centocelle Ore 17-19 zona magliana / villa bonelli Sabato-Domenica Orario da concordare zona magliana / villa bonelli
Roma (Lazio)

10 €

LIBRO MILITARE COMANDO SERVIZIO COMMISSARIATO EI

Libro IL VITTO NELLE GRANDI COMUNITAâ€(TM) MILITARI Ed. 1977 Volume cm. 22 x 30, pagine 784 con numerose illustrazioni a colori. Contenente nozioni sui vari tipi di alimenti, sullâ€(TM)organizzazione delle mense militari ed un ampio ricettario. Buono stato. Prezzo euro 10,00 NON spedisco. SOLO RITIRO A MANO, esclusivamente negli orari e nelle Vie sottoelencate di ROMA Dal Lunedi al Venerdi Ore 13-14 Via di Centocelle n.552 (Bar Airport Cafe) Ore 17-19 Via della Magliana n.190 (Bar XXL) Sabato e Domenica Orario da concordare Via della Magliana n.190 (Bar XXL)
Roma (Lazio)

10 €

APPARTAMENTO DI 60 M² CON 2 LOCALI IN AFFITTO A FORMIA

CASA DISPONIBILE PER AFFITTI DA 3 NOTTI A 7 MESI. ***APPARATAMENTO RISTRUTTURATO NEL 2016: Parquet, mobili su misura di pregio, porta blindata, 2 Camere da letto(1 matrimoniale 1 singola con due letti), 1 bagno con box doccia, salone con angolo cottura. *** ACCESSORI: lavastoviglie, lavatrice, TV lcd, wi-fi,aria condizionata. *** CONDOMINIO PRIVATO SUL PORTO DI FORMIA: 400mt dal centro della città, 100mt dai servizi di trasporti con autobus. 15 min a piedi dalla stazione dei treni. *** COMPLETA DI TUTTO PER VIVERLA DA SUBITO,RISCALDAMENTO, ARIA CONDIZIONATA, PIATTI, BICCHIERI, STOVIGLIE, BIANCHERIA (SE RICHIESTA, COPERTE. PRONTA DA VIVERE. ***ZONA TRANQUILLA*** Prezzo per MESE: Gennaio, Febbraio, Marzo, Aprile, Dicembre 870E; Maggio, Ottobre 1000E; Giugno 1500E; Luglio 2480E; Agosto 3750E; Settembre 1900E; Novembre 870E. CAUZIONE: 3 MENSILITA’ PULIZIE FINALI 95E (non includono la cucina e ritiro immondizia). Prezzo a SETTIMANA: Gennaio, Febbraio, Marzo, Novembre: 500E; Aprile 570E; Maggio, Settembre 650E; Giugno 770E; Luglio 810E; Agosto 1200E; Ottobre 570E; Dicembre 500E. CAUZIONE: 200E, PULIZIE FINALI 75E (non includono la cucina e ritiro immondizia). Prezzo NOTTE (min 3 notti): Gennaio, Febbraio, Marzo 84E; Aprile 90E; Maggio 97E; Soggiorno a notte Giugno-Agosto: Non disponibile. CAUZIONE: 200E, PULIZIE FINALI 75E (non includono la cucina e ritiro immondizia). Perfetta per dipendenti e militari NATO.Professori, medici, infermieri. Come casa vacanza è ideale per famiglie o per ragazzi che hanno bisogno di muoversi liberamente. Il panorama mozzafiato di cui si può godere attraverso il soggiorno che da accesso all’ampio terrazzo, non ha prezzo. #casa #casavacanze #hotel #b&b #bedandbreakfast #formia #gaeta #golfodigaeta #cassino #montecassino #reggiadicaserta #FIAT #NATO #USARMY #ponza #ventotene #traghetto #aliscafo #deloitte #hotelmiramare #hotelserapo #hotelmirasole #johncabot #celletti #istitutoalberghiero #liceoclassico #dantealighieri #vindicio #roma #napoli #pompei #villairlanda #divingcenter #EredeBonelliPappalardo
Italia

BRACCIALE DI SOPRAVVIVENZA A RAPIDO SCIOGLIMENTO

Realizzo personalmente i miei articoli con cura ed impiegando materiali di prima qualità, non li importo dalla Cina fatti con chi sa che materiali... Alcuni, parecchi, sono stati addirittura inventati da me (ove specificato). Il basso prezzo di solito non è sinonimo di qualità, nessuno ti regala niente, la qualità costa sempre. L'importante è pagarla al giusto prezzo. Un oggetto fatto con paracord ti deve garantire una certa resistenza e non deve spezzarsi, perché marcio o di qualità scadente, proprio quando a te serve per farti uscire da una brutta situazione. Dopo averli realizzati vengono provati sul campo da me personalmente o da amici fidati, appassionati di escursionismo e pesca come me. Se superano i tests e viene verificata la loro validità sul campo solo allora vengono proposti ad altri. La decisione è vostra Braccialetto di sopravvivenza a scioglimento rapido: più di 4 metri di paracord, intrecciato in un modo particolare che rende il bracciale più largo e piatto dei soliti "cobra" (circa 2.8 - 3 cm di larghezza) Basta afferarlo per le estremità e tirare forte per vederselo sciogliere magicamente Utile nei casi in cui il paracord serve urgentemente o quando una delle mani è occupata ferrita... Un bracciale unico nel suo genere NON PERDETEVELO Per realizzare questo bracciale viene impiegata molta più corda rispetto agli altri. Attenzione: il grillo impiegato nel bracciale mostrato in foto è molto robusto (regge 250 Kg) in acciaio inox platinato che lo garantisce a vita Per le modalità disponibili di pagamento si prega di contattarmi in anticipo. Innumerevoli le sue applicazioni in ambiti civili e militari: 1. sciogliendolo e recuperando la corda si può: -costruire trappole; -legare la tenda, il telo o l'amaca; -costruire reti e filo (con i fili interni) da pesca; -appendere il cibo in alto (rendendolo irraggiungibile agli animali); -costruire un arco da caccia, appendiabiti, stendibucato; -fare riparazioni varie, corde di sicurezza, imbraghi, guinzagli; -fare suture e cucire tessuti, usarla come filo interdentale (fili interni); -assicurare alla riva canoe, barche, ecc.; -usarla come laccio emostatico o per immobilizzare arti lesionati, fratture, ecc.; -usarla come se fosse spago semplice. 2. Il moschettone a grillo, molto robusto, amplia ulteriormente le applicazioni pratiche di questo bracciale in casi di emergenza. Il bracciale è largo circa 2.8cm e viene fatto su misura e nel colore desiderato di paracord (colori paracord disponibili: nero, verde chiaro, verde militare, marrone deserto, rosso corallo). Per non ostacolare la circolazione del sangue e non limitare i vostri movimenti durante lo svolgimento delle varie attività si consiglia di ordinarlo più lungo di 1cm rispetto alla vostra misura effettiva di giropolso. Spedisco tramite raccomandata (6,00 euro) o posta prioritaria (3,50 euro). Per spedizioni tramite posta prioritaria non assumo responsabilità in caso di smarrimento. E' previsto il ritiro in zona, senza ulteriori spese, previo pagamento anticipato nelle modalità indicate alla fine dell'asta. Senza l'avvenuto pagamento non fisso appuntamenti per il ritiro. In caso scegliate il ritiro in zona si richiede puntualità nell'appuntamento concordato. Se avete qualsiasi dubbio sull'oggetto in asta chiedete gentilmente dei chiarimenti prima di fare l'offerta per essere sicuri di acquistare l'oggetto giusto. Personalmente ci metto comunque il mio meglio nel descrivere (foto e testi) l'oggetto in vendita ed in alcuni casi, per gli oggetti che lo richiedono, invio delle guide in formato digitale Non sono responsabile dei ritardi, smarrimenti e/o mancate consegne degli oggetti spediti, chi sceglie la raccomandata avrà il codice di tracciabilità per poter seguire personalmente la spedizione. La spedizione in prioritaria è un servizio abbastanza sicuro ma non garantisce al 100% la consegna. Se volete dare un'occhiata al resto delle mie creazioni visitate il sito "nido del gabbiano
Bari (Puglia)

27 €

COLLANA ARMI ED ARMATI N°1 E N°7.

Collana Armi ed Armati n'1 "Actung Panzer", anno 1976, pagine 48, e collana Armi ed Armati n'7 "Automezzi Militari", anno 1978, pagine 40. Entrambi i volumi con foto, disegni, descrizioni e schede tecniche. Allegati a questi, altre 2 riviste senza titolo apparente, con pagina da 116 a pagina 176, con storia, schede e stupende foto a colori della seconda guerra mondiale. Stato di conservazione dei 4 fascicoli, ottime. Prezzo per ritiro in loco, a Correggio (RE), o previo accordo a S.Antonino di Casalgrande (RE), o a Modena (via Emilia verso BO), o a Milano (centro), euro 5, prezzo comprensivo di spedizione a mezzo posta raccomandata euro 10. Forme di pagamento: contanti per ritiro, bonifico bancario, paypal o vaglia postale per spedizione, NO CONTRASSEGNO.
Reggio Emilia (Emilia Romagna)

CASSA MILITARE PORTA MUNIZIONI

Vendo nr. 2 casse militari per il trasporto di munizioni. Ottimo stato di conservazione, ottime per restauro conservativo. Ritiro esclusivamente a mano, non si effettuano spedizioni. La presente è una vendita da privato a privato con formula "visto e piaciuto". E' quindi escluso qualsiasi tipo di garanzia. Euro 75,00 cadauna
Ancona (Marche)

CASSA MILITARE PORTA MUNIZIONI

Vendo nr. 2 casse militari per il trasporto di munizioni. Ottimo stato di conservazione, ottime per restauro conservativo. Ritiro esclusivamente a mano, non si effettuano spedizioni. La presente è una vendita da privato a privato con formula "visto e piaciuto". E' quindi escluso qualsiasi tipo di garanzia. Prezzo euro 75,00 cadauna.
Ancona (Marche)

CASSA MILITARE PORTA MUNIZIONI

Vendo nr. 2 casse militari per il trasporto di munizioni. Ottimo stato di conservazione, ottime per restauro conservativo. Dimensioni interne (Lungh. x Largh. x H): 57 x 18,50 x 27 cm. Ritiro esclusivamente a mano, non si effettuano spedizioni. La presente è una vendita da privato a privato con formula "visto e piaciuto". E' quindi escluso qualsiasi tipo di garanzia. Prezzo cadauna. Euro 75,00 cadauna
Camerano (Marche)

CASSA MILITARE PORTA MUNIZIONI

Vendo nr. 2 casse militari per il trasporto di munizioni. Ottimo stato di conservazione, ottime per restauro conservativo. Dimensioni interne (Lungh. x Largh. x H): 57 x 18,50 x 27 cm. Ritiro esclusivamente a mano, non si effettuano spedizioni. La presente è una vendita da privato a privato con formula "visto e piaciuto". E' quindi escluso qualsiasi tipo di garanzia. Prezzo cadauna. Euro 50,00 cadauna
Camerano (Marche)

CASSA MILITARE PORTA MUNIZIONI

Vendo nr. 2 casse militari per il trasporto di munizioni. Ottimo stato di conservazione, ottime per restauro conservativo. Dimensioni interne (Lungh. x Largh. x H): 57 x 18,50 x 27 cm. Ritiro esclusivamente a mano, non si effettuano spedizioni. La presente è una vendita da privato a privato con formula "visto e piaciuto". E' quindi escluso qualsiasi tipo di garanzia. Prezzo cadauna. Euro 45,00 cadauna
Camerano (Marche)

CASSA MILITARE PORTA MUNIZIONI

Vendo nr. 2 casse militari per il trasporto di munizioni. Ottimo stato di conservazione, ottime per restauro conservativo. Dimensioni interne (Lungh. x Largh. x H): 57 x 18,50 x 27 cm. Ritiro esclusivamente a mano, non si effettuano spedizioni. La presente è una vendita da privato a privato con formula "visto e piaciuto". E' quindi escluso qualsiasi tipo di garanzia. Prezzo euro 45 cadauna.
Camerano (Marche)

CASSA MILITARE PORTA MUNIZIONI

Vendo nr. 2 casse militari per il trasporto di munizioni. Ottimo stato di conservazione, ottime per restauro conservativo. Dimensioni interne (Lungh. x Largh. x H): 57 x 18,50 x 27 cm. Ritiro esclusivamente a mano, non si effettuano spedizioni. La presente è una vendita da privato a privato con formula "visto e piaciuto". E' quindi escluso qualsiasi tipo di garanzia. Prezzo cadauna. Euro 60,00 cadauna
Camerano (Marche)

SAN MARTINO DI CASTROZZA CENTRO APPARTAMENTO 4 PERSONE

Fare una vacanza a San Martino di Castrozza e' fantastico! Sicuramente questa famosa località turistica non ha bisogno di presentazioni, considerata una delle pochissime perle delle dolomiti. Senza nulla togliere alle altre località, San Martino di Castrozza e' tutta un'altra cosa, i turisti vengono da tutte le parti d'Italia e dall'estero e rappresentano una clientela di alto livello. Per una vacanza all'insegna dell'avventura vieni a San Martino! E' una località turistica rinomatissima sin dall'inizio del 1900, prestigiosa elegante ed esclusiva e quindi per una clientela d'elite, per la bellezza unica ed incomparabile delle sue montagne e dei suoi fantastici panorami mozzafiato, per le sue bellissime passeggiate che si estendono per chilometri nei numerosissimi sentieri nei boschi circostanti, e per i famosi itinerari più impegnativi per alpinisti principianti ed esperti con le varie vie ferrate e percorsi tecnici, rinomati nel mondo alpinistico, oltre che da un'ampia offerta di divertimenti che va dai bellissimi e numerosi intrattenimenti diurni e notturni come il tennis al coperto, palestra di roccia sempre al coperto, ristoranti, pizzerie, bar, gelaterie, pub, discobar, stube, cinema, concerti, convegni, manifestazioni culturali, spazi attrezzati per bambini, parchi giochi per bambini, spettacoli anche per bambini ed eventi culturali nella grande ed elegante sala congressi, il pattinaggio, la pesca delle trote nel laghetto, la possibilità di noleggiare le mountainbike per percorrere i chilometrici magnifici ed avventurosi percorsi nei boschi. Le estati di San Martino di Castrozza sono l'ideale per conoscere più a fondo il territorio, vero polmone verde del Trentino Alto Adige. Qualora siate amanti delle escursioni e del trekking ricche di eventi, questo territorio è l'ideale per seguire sentieri immersi nelle conifere, perlustrare le cime alpine e i ghiacciai perenni, orgoglio internazionale di queste zone. Se invece di restare distesi su un prato a leggere preferite esprimere la vostra vitalità, qui potete dedicarvi a tante attività sportive sia all'aria aperta che all'interno di apposite strutture. Canoa e parapendio per gli amanti degli sport estremi, ma anche gite a cavallo lungo le strade forestali. Vi è una vastità di percorsi di nordic walking da poter praticare con esperti e preparati istruttori. I percorsi a San Martino di Castrozza sono davvero numerosi e di tutte le difficoltà. Per gli appassionati di pesca, torrenti e laghi sono ricchi di trote, temoli e salmerini. I bambini e i ragazzi possono divertirsi tra i rami degli alberi sui nuovi percorsi di agilità attrezzati con corde e moschettoni ma anche per gli adulti non manca di certo la possibilità di poter praticare l'arrampicata sia all'interno di strutture sia all'aperto sulla nuda roccia. Per quanto riguarda l'ambito calcistico il famoso club calcistico del Bayern Monaco ha scelto il nostro ambito per il ritiro della squadra under 19. La motivazione della scelta del nostro territorio grazie al connubio tra natura e sport, dato rilevato proprio dal prestigioso club calcistico campione di Germania. Come ricordato, immerso nel bosco c'e' il parco avventura agiligyforest un insieme di percorsi sospesi tra gli alberi, un luogo di svago per bambini, giovani e adulti. Non si possono fare paragoni con altre località montane perché per gli intenditori della montagna questa località rappresenta il massimo. Da casa nostra parte il sentiero che porta alla comodissima funivia che e' a 250 metri, essa porta al rifugio del Rosetta sopra le famose Pale di San Martino e all'unico nel suo genere, enorme, rinomato, fantastico e molto visitato da alpinisti e da semplici turisti, altopiano desertico roccioso che costituisce un enorme tavolato pietrificato roccioso, che oscilla tra i 2500 e i 2800 metri sul livello del mare, con sembianze lunari che si estende per oltre 50 chilometri quadrati che conduce al ghiacciaio del Fradusta uno degli ultimi rimasti nelle alpi. E con l'aiuto prezioso delle guide alpine si possono visitare bellissimi posti. A pochi passi c'e' la fermata dell'autobus che porta allo splendido passo Rolle e ai laghetti del Colbricon con le trincee militari, teatro della prima guerra mondiale inoltre a pochi chilometri si può scoprire il bellissimo parco naturale di Paneveggio i suoi animali selvatici che si possono osservare da apposite postazioni ravvicinate. Inoltre a 100 metri da casa nostra c'e' il bosco che porta allo splendido e panoramico Sentiero del Cacciatore che e' il più bello e rinomato del paese lungo diversi chilometri che si estende nel bosco e nei prati. Nei mesi estivi afosi dove in pianura il caldo e' soffocante, a San Martino di Castrozza invece c'e' un'arietta fresca tutto il periodo che rende piacevolissimo il soggiorno, dimenticandosi la calura estiva che costringe a stare chiusi dentro casa con l'aria condizionata. Affittiamo appartamento arredato in stile tirolese per 4 persone a San Martino di Castrozza (Trentino) vicinissimo al centro, una delle più belle, esclusive, famose e prestigiose località delle alpi, in comodissimo piano rialzato (n.5 scalini) in zona tranquilla ma a 200 mt. dalla chiesa che e' il centro del paese e quindi vicinissimo a tutti i servizi, con quattro letti tutti uguali in due stanze separate, due in una stanza e due nell'altra, con poggiolo esposto a sud e quindi sempre soleggiato dove si può prendere il sole e con una magnifica vista panoramica su tutta la vallata e sulla montagna della Tognola, della Ces, del Colbricon e sulle Alpi feltrine. E' a disposizione il parcheggio auto esclusivamente per gli utenti del condominio. I prezzi si intendono comprensivi di tutte le spese di luce e acqua. Diamo priorità a chi prenota per l'intero mese, e comunque per il periodo più lungo. ATTENZIONE!SI AFFITTA PER MINIMO 2 settimane. Per periodi più lunghi facciamo degli sconti! Non possiamo accettare animali. Cell. 3406955870 ITALIAN DOLOMITE ALPS APARTMENT FOR 4 PERSONS FOR RENT Take a vacation to San Martino di Castrozza is fantastic! Surely this popular tourist resort needs no introduction, considered one of the few pearls of dolomites. Without taking anything away from other places, San Martino di Castrozza and 'another thing, the tourists come from all parts of Italy and abroad and represent a high-class clientele. For a holiday full of adventure come to San Martino! It 'a highly renowned tourist resort since the beginning of 1900, a prestigious and elegant and exclusive to an elite clientele, for the unique beauty and unique of its mountains and its fantastic landscapes, for its beautiful walks that extend for miles in the numerous trails in the surrounding forests, and famous for the most challenging routes for beginners and experienced climbers with different climbing routes and technical trails, world-renowned wilderness, as well as a wide range of entertainment ranging from the beautiful and numerous daytime and night as indoor tennis, indoor rock climbing always, restaurants, pizzerias, bars, ice cream parlors, pubs, disco bars, parlors, cinemas, concerts, conferences, cultural events, spaces reserved for children, playgrounds for children, entertainment and cultural events for children in the large and elegant conference hall, skating, fishing for trout in the pond, the possibility to rent mountain bikes to travel the mile-and magnificent adventure trails in the woods. Summers in San Martino di Castrozza are ideal for learning more about the area, real green lung of the Trentino Alto Adige. If you love hiking and trekking event-filled, this area is ideal for following paths immersed in conifers, explore the alpine peaks and glaciers, the international pride of these areas. If instead of being stretched on a lawn reading prefer to express your vitality, here you can indulge in many sporting activities both outdoors and indoors in special facilities. Canoeing and paragliding for the lovers of extreme sports, but also horse riding along the forest roads. There is an abundance of trails for Nordic walking can practice with experienced and skilled instructors. The routes to San Martino di Castrozza are numerous and all the difficulties. For fishing enthusiasts, streams and lakes are rich in trout, grayling and char. Children and teenagers can enjoy themselves in the branches of trees on new paths of agility with ropes and carabiners, but also for adults certainly do not lack the possibility to practice climbing facilities both inside and outside on the bare rock. As for the football field, the famous football club Bayern Monaco has chosen our area for the withdrawal of the under-19 team. The motivation of our territory due to the combination of nature and sport, as indicated at the very prestigious club football champion from Germany. As mentioned, in the woods there 'adventure park agiligyforest a set of paths suspended between trees, a playground for children, youth and adults. You can not make comparisons with other mountain resorts because for all the lovers of the mountains, this resort is the ultimate. From our house on the road to the cable car and convenient 'to 250 meters, it leads to the Rosetta Hut over the infamous Pale di San Martino and the only of its kind, huge, popular, loved and much visited by mountaineers and from simple tourists, rocky desert plateau which is a huge petrified rocky plateau, which ranges between 2500 and 2800 meters above sea level, with a lunar appearance that extends over 50 square kilometers that leads to the glacier of the last remaining in a Fradusta alps. And with the invaluable help of the guides you can visit beautiful places. Within walking distance there is' the bus stop which leads to the Passo Rolle and lakes of Colbricon trenches with military theater of World War I a few kilometers you can discover the beautiful natural park of Paneveggio its wildlife that suitable locations can be observed close. In addition to 100 meters from our house there 'the woods that leads to the beautiful and scenic Trail of the Hunter, and that' the most beautiful and famous of the country which stretches several kilometers long in the woods and meadows. In the sultry summer months in the plains where the heat and 'stuffy, in San Martino di Castrozza, but there' cool tune the whole time that makes the stay pleasant, forgetting the heat, which forces him to stay locked inside the house ' air conditioning. Rent apartment furnished in Tyrolean style, for 4 people in San Martino di Castrozza (Trentino) near the center, one of the most beautiful, exclusive, famous and prestigious resorts in the Alps, in a convenient ground floor (# 5 steps) in a quiet but 200 mt. from the church and 'the center of the country and close to all amenities, with four beds all the same in two separate rooms, two in one room and two in the other, with a balcony facing south and then always sunny where you can take the sun and magnificent views across the valley and the mountain of Tognola, the ETUC, the Colbricon Feltre and the Alps. And 'only car parking available for users of the building. Prices are inclusive of all costs of electricity and water. We give priority to those who book for the whole month, or for the longer period. WARNING! We rent for a minimum of 2 weeks. For longer periods we do the discounts! We can't accept pets. Mobile +39 3406955870
Tonadico (Trentino Alto Adige)

350 €

CASSA MILITARE PORTA MUNIZIONI

Vendo nr. 2 casse militari per il trasporto di munizioni. Ottimo stato di conservazione, ottime per restauro conservativo. Dimensioni interne (Lungh. x Largh. x H): 57 x 18,50 x 27 cm. Ritiro esclusivamente a mano, non si effettuano spedizioni. La presente è una vendita da privato a privato con formula "visto e piaciuto". E' quindi escluso qualsiasi tipo di garanzia. Euro 55,00 cadauna
Camerano (Marche)

SVENDO OROLOGI NUOVI DELLA MIA COLLEZIONE PRIVATA

SVENDO orologi nuovi della mia collezione privata, nuovi e mai indossatti, molto eleganti, da 15 euro e quelli militari a 20 euro. Ne ho vari modelli, ed il prezzo è veramente conveniente. Contattatemi per informazioni via email. Il ritiro può essere effettuato anche di persona.
Varese (Lombardia)

SWISS EAGLE SE-9062-11 ENGINEER NUOVO CON PELLICOLE GARANZIA

Cronografo swiss eagle se-9062-11 engineer uomo nuovo con pellicole protettive, confezione cofanetto originale, numero di serie, tessera ufficiale con caratteristiche tecniche, garanzia 2 anni. l'oggetto verrà spedito all'interno del suo contenitore originale come da foto. miglior prezzo garantito. Prezzo di listino: 900/1000 euro caratteristiche tecniche: cronografo con movimento al quarzo swiss ronda 5030 con data bracciale e cassa in acciaio inox e vetro zaffiro antiriflesso wr 100mt dimensioni: cassa 47x13mm, cinturino 20cm x 24mm tachimetro come la creatura cui deve il nome, swiss eagle racchiude tante qualità: potenza, precisione e dinamismo. la collezione field rispecchia le influenze militari: robustezza, affidabilità e leggibilità, per una precisione quotidiana sul campo di ogni battagli l'oggetto verrà spedito entro 1 giorno lavorativo, spedizione gratuita in tutta italia. tipologia di spedizione solitamente adottata raccomandata 1 giorno con immediata comunicazione all'acquirente del codice di spedizione per il monitoraggio di quest'ultima. Accettato e gradito il RITIRO IN ZONA TAINO (VA) e NERVIANO (MI). Garantisco l'assoluta originalità swiss eagle e lo stato assolutamente nuovo dell'oggetto. a completa disposizione per qualsiasi domanda o ulteriori chiarimenti e/o foto dettagliate dell'oggetto. garantita e richiesta assoluta serietÀ
Varese (Lombardia)

CASSA MILITARE PORTA MUNIZIONI

Vendo nr. 2 casse militari per il trasporto di munizioni. Ottimo stato di conservazione, ottime per restauro conservativo. Dimensioni interne (Lungh. x Largh. x H): 57 x 18,50 x 27 cm. Ritiro esclusivamente a mano, non si effettuano spedizioni. La presente è una vendita da privato a privato con formula "visto e piaciuto". E' quindi escluso qualsiasi tipo di garanzia. Euro 75,00 cadauna
Camerano (Marche)

ACQUISTO ANTIQUARIATO

ACQUISTO SOPRAMMOBILI, QUADRI ANTICHI E DEL 900, BRONZI, SCULTURE GIOCATTOLI, MILITARIA, DECORAZIONI, ONOREFICIENZE, DIVISE, ELMETTI, BERRETTI MILITARI, FOTOGRAFIE ANTICHE LIBRI ANTICHI E DEL NOVECENTO, COLLEZIONISMO IN GENERE....ETC..ETC...VISITE A DOMICILIO RITIRO E PAGAMENTI IMMEDIATI IN CONTANTI, TELEFONARE PER APPUNTAMENTO----AUTORIZZATO A NORMA DI LEGGE. CONTATTO TEL: 06-8184368- Cell.: 335 5221879 STUDIO SALARIO.PARIOLI MERCANTE AUTORIZZATO A NORMA DI LEGGE,MI RECO OVUNQUE ROMA E PROVINCIA. RISOLUZIONI IMMEDIATE. STIME E PERIZIE (trieste-salario-parioli)
Roma (Lazio)

1.000 €


Pubblicare Annunci Gratuiti - comprare e vendere usato in Italia | CLASF - copyright ©2019 www.clasf.it.