-
loading
Solo con l'immagine

Postale regno


Elenco delle migliori vendite postale regno

POSTALE PENSIONATO POSTALE USA BANDIERA AMERICANA PENSIONAMENTO MAILMAN MAGLIETTA
  • La tua famiglia adorerà questa bandiera patriottica USA con grafica invecchiata. Grafica bandiera americana vintage per la festa del 4 luglio.
  • Postale lavoratore pensionamento idee celebrazione per papà, mamma, amici per l'anniversario di pensionamento, 4 luglio.
  • Leggera, taglio classico, maniche con doppia cucitura e orlo inferiore
[Di più]
Amazon Ver precios
POSTALE PENSIONATO POSTALE USA BANDIERA AMERICANA PENSIONAMENTO MAILMAN FELPA CON CAPPUCCIO
  • La tua famiglia adorerà questa bandiera patriottica USA con grafica invecchiata. Grafica bandiera americana vintage per la festa del 4 luglio.
  • Postale lavoratore pensionamento idee celebrazione per papà, mamma, amici per l'anniversario di pensionamento, 4 luglio.
  • 241 g, taglio classico, collo rinforzato con nastro in twill
[Di più]
Amazon Ver precios
REGNO UNITO INGHILTERRA GREENOCK CLYDE RIVER MAGNETE PER FRIGORIFERO 3D COLLEZIONE DI SOUVENIR REGALO DA VIAGGIO CERCHIO MAGNETI DA FRIGORIFERO IN CRISTALLO
  • Regno Unito Inghilterra Greenock Clyde River 3D Circle Magneti da frigorifero in cristallo
  • ● Materiale: cristallo + magnete. Dimensione: 5 cm. (Fare riferimento all'immagine per i dettagli).
  • ● Può essere acquistato come regalo per ogni occasione come compleanno, Natale, matrimonio ecc.
  • ● Se per qualsiasi motivo il nostro prodotto non soddisfa i tuoi standard, contattaci per una sostituzione gratuita o un rimborso completo! La scelta sarà tua!
  • ● Abbiamo molti souvenir diversi da tutto il mondo. - Benvenuto nel nostro negozio e scegli gli altri stili che ti piacciono.
[Di più]
Amazon Ver precios
Italia (Tutte le città)
Cedo il volume Gli Aztechi: regno di sangue e di splendore Hobby & Work Questo volume fa parte della collana Grandi Civiltà del passato. In allegato vi è la cassetta WHS (mai aperta, è ancora incelofanata) formato volume cm. 28.5 x 23 pag. 168 Volume in buono stato con ricco apparato fotografico a colori. Copertina rigida. Costi di spedizione: 2.5 euro con posta ordinaria piego libri e busta imbottita 5.5 euro con raccomandata postale piego libri e busta imbottita
Vista prodotto
Brescia (Lombardia)
Cedo il volume Gli Aztechi: regno di sangue e di splendore Hobby & Work Questo volume fa parte della collana Grandi Civiltà del passato. In allegato vi è la cassetta WHS (mai aperta, è ancora incelofanata) formato volume cm. 28.5 x 23 pag. 168 Volume in buono stato con ricco apparato fotografico a colori. Copertina rigida. Costi di spedizione: 2.50 euro con posta ordinaria piego libri e busta imbottita 5.50 euro con raccomandata postale piego libri e busta imbottita
14 €
Vista prodotto
Milano (Lombardia)
LIBRO EDITALIA TRINACRIA a cura di Marcello Teodonio Formato cm. 34X43 in cofanetto illustrato Pari al nuovo, copertina in pelle di vitello, con concia vegetale al sego, tamponata a mano all'anilina. 277 pagine, oltre 150 illustrazioni in bianco e nero e a colori Sto vendendo libri usati della mia collezione privata EDIZIONE PREGIATA EDITALIA 1996 Tiratura limitata n.1482/2499 Il Regno di Trinacria nasce tra il 1282, anno di incoronazione di Pietro III di Aragona e il 1302 anno della pace di Caltabellotta, quando, a conclusione della prima fase della guerra dei Vespri siciliani, il Regno di Sicilia fu ufficialmente diviso in due parti: l'Isola di Sicilia denominata ufficialmente come regno di Trinacria, ma informalmente come Regno di Sicilia. Nel frattempo la parte continentale assumeva la denominazione di regno di Sicilia citeriore più comunemente noto come Regno di Napoli, con a guida il re Carlo II d'Angiò. Il nome "Trinacria" fu scelto in onore dell'antico simbolo dell'isola, la triscele. 277 pagine, oltre 150 illustrazioni in bianco e nero e a colori Rilegatura artigianale, cucitura a mano, copertina in pelle di vitello, con concia vegetale al sego, tamponata a mano all' anilina Bassorilievo in argento sul piatto di copertina Contenitore in legno rivestito in pelle di vitello con specchiature a colori Tiratura in 2499 esemplari, tiratura limitata n.1482/2499, a cura di Marcello Teodonio. La stampa in ambito artistico è una tecnica con la quale vengono create e moltiplicate opere d’arte mediante l’utilizzo di matrici incise. Molto vario è il mondo delle tecniche di incisione che si definiscono per il materiale della matrice: incisioni calcografiche (acquaforte, acquatinta, ceramolle ecc.), xilografie, litografie, serigrafie. E la stampa fine art. Oggi le tecniche incisorie non sono affatto cambiate: venuta meno la loro stretta funzione di “moltiplicatori d’immagine” in seguito all’avvento della fotografia, continuano a essere un mezzo espressivo d’elezione per molti artisti. Lo stampatore ricopre un ruolo fondamentale interpretando il segno artistico con la sensibilità dell’artigiano. La legatoria nei secoli ha seguito lo sviluppo dell’arte del libro. In Italia lavorano maestri artigiani che usano ancora oggi la tecnica della legatoria manuale tradizionale, nata come vera e propria arte tra il 1500 e 1700, realizzando raffinate legature frutto di una tradizione consolidata. Il volume traccia una storia della cultura letteraria siciliana dal XIII al XIX secolo mettendo in luce l'intrecciarsi di due temi, quello della fedeltà grave; ai caratteri propri della cultura isolana e quello dell'apertura a una dimensione di più ampio respiro, nazionale ed europea. Il doppio binario su cui procede la cultura siciliana è ampiamente desumibile in questa ampia ricognizione storico-letteraria: le poesie di Jacopo da Lentini si affiancano al contrasto; popolareggiante di Cielo d'Alcamo; le rappresentazioni sacre trecentesche e quattrocentesche alle storie popolari; i lamenti; in latino o in volgare sul destino dell'uomo al teatro colto o popolare del Quattrocento e del Cinquecento; il petrarchismo dialettale di Antonio Veneziano alla produzione eroica (ed eroicomica) del Seicento e al canzoniere di Paolo Mura; la lirica di Giovanni Meli al realismo di Domenico Tempio. Senza dimenticare il teatro settecentesco, in cui si intrecciano melodramma metastasiano e vastasata; dei facchini palermitani; l'Opera dei Pupi e la sua straordinaria rielaborazione della cultura classica; e il ricco repertorio tradizionale di leggende, credenze e racconti dei cantastorie, testimoniata nell'Ottocento e nel Novecento, da grandi studiosi delle tradizioni popolari. Spese di spedizione euro 20 con posta raccomandata “piego di libri", opportunamente protetto in custodia di cellofan ed inviato dentro apposito pacco postale. Non è prevista la consegna brevi manu Pagamento: Postepay Bonifico bancario Vaglia postale Paypal
380 €
Vista prodotto
Italia
ALESSANDRO MANZONI I PROMESSI SPOSI Biblioteca Universale Rizzoli Nuova edizione a cura di G. R. Ceriello Prima edizione B.U.R. Gennaio 1949 Copertina rigida tutta tela, rilegatura editoriale, pagine 606+indice, formato cm. 10.5X16. Stato di conservazione: OTTIMO COME NUOVO Alessandro Francesco Tommaso Antonio Manzoni (Milano, 7 marzo 1785 – Milano, 22 maggio 1873) è stato uno scrittore, poeta e drammaturgo italiano. È considerato uno dei maggiori romanzieri italiani di tutti i tempi per il suo celebre romanzo I promessi sposi, caposaldo della letteratura italiana.[2] Fu senatore del Regno d'Italia. Romanzo di un amore contrastato nell'Italia del Seicento, "I Promessi Sposi" sono anche il sillabario della nostra modernità: mettono alla prova i valori del cattolicesimo, l'etica borghese, gli ideali risorgimentali, e per le tecniche narrative che adoperano e la lingua viva che inventano segnano un nuovo inizio per la letteratura italiana. Questa edizione, diretta da Francesco de Cristofaro e realizzata da un'equipe multidisciplinare di studiosi, offre una aggiornata panoramica sul capolavoro manzoniano, spaziando dagli aspetti lessicali e interpretativi a quelli linguistici e stilistici. Il volume include la "Storia della Colonna infame" e propone, per la prima volta, una sistematica analisi delle illustrazioni di Gonin & Co. che scandiscono, secondo precisa regia manzoniana, l'edizione definitiva del romanzo. Copertina rigida illustrata, rilegatura editoriale, pagine 344+indice, formato cm. 15X21,5. Stato di conservazione: OTTIMO COME NUOVO Spese di spedizione Euro 2,00 con posta prioritaria "piego di libri, non tracciabile" o Euro 4,00 con posta raccomandata "piego di libri, tracciabile", opportunamente protetto in busta di cellofan e inviato dentro apposita busta postale imbottita a bolle d'aria. NON E’ PREVISTA LA CONSEGNA BREVI MANU Pagamento: postepay bonifico bancario vaglia postale
11 €
Vista prodotto
Italia
CURZIO MALAPARTE KAPUTT Vallecchi Editore Firenze Economica Vallecchi 7 Febbraio 1966 Impaginazione e grafica di Bob Noorda Copertina morbida illustrata, pagine 415, formato 12X18,5 Stato di conservazione: ottimo come da foto Curzio Malaparte, nome d'arte di Kurt Erich Suckert (Prato, 9 giugno 1898 – Roma, 19 luglio 1957), è stato uno scrittore, giornalista, ufficiale, poeta e saggista italiano. Si cimentò inoltre, in una sola occasione, come regista cinematografico. È particolarmente noto, soprattutto all'estero, per i suoi romanzi Kaputt e La pelle, resoconti autobiografici della sua esperienza di giornalista e ufficiale durante la seconda guerra mondiale, e Maledetti Toscani. Scrittore dallo stile realistico e «immaginifico», definito come «cinico e compassionevole» al tempo stesso e talvolta avvicinato alle tematiche di Louis-Ferdinand Céline, come intellettuale fu dapprima un sostenitore del fascismo, poi una voce critica e un oppositore dello stesso. Caratteristica della sua letteratura è la mescolanza di fatti reali - lo scrittore è stato infatti avvicinato alla corrente del neorealismo -, spesso autobiografici, ad altri immaginari, talvolta esagerati in maniera voluta e consapevole, fino al grottesco, specialmente quando deve denunciare le atrocità della seconda guerra mondiale. Interventista e volontario nella Grande Guerra, ammiratore di Mussolini e "fascista della prima ora", partecipò alla marcia su Roma e fu attivo nelle posizioni di fascismo di sinistra intransigente, sostenendo la cosiddetta rivoluzione fascista; allontanatosi gradualmente dal regime (venne anche mandato al confino, da cui uscì grazie all'amicizia con Galeazzo Ciano, genero del Duce), dopo l'8 settembre 1943 si arruolò nell'Esercito Cobelligerante Italiano del Regno d'Italia e collaborò con gli Alleati (cui pure non risparmiò pesanti critiche) nel Counter Intelligence Corps nella lotta contro i nazisti e i fascisti della RSI, aderendo poi idealmente alla nuova democrazia italiana. Nel secondo dopoguerra si avvicinò al Partito Comunista Italiano, stringendo amicizia con Palmiro Togliatti, sebbene molti dubitassero della effettiva sua adesione, o avvicinamento, al PCI (e contemporaneamente al Partito Repubblicano Italiano, a cui già aderiva da giovanissimo). Lo pseudonimo, che usò dal 1925, fu da lui ideato come umoristica paronomasia basata sulla parola "Bonaparte". Spese di spedizione Euro 2,00 con posta prioritaria "piego di libri, non tracciabile" o Euro 4,00 con posta raccomandata "piego di libri, tracciabile", opportunamente protetto in busta di cellofan e inviato dentro apposita busta postale imbottita a bolle d'aria. NON E’ PREVISTA LA CONSEGNA BREVI MANU Pagamento: postepay bonifico bancario vaglia postale
7 €
Vista prodotto
Trieste (Friuli Venezia Giulia)
La Grande Guerra dall’archivio storico iconografico dello Stato Maggiore dell’Esercito Italiano GRAF centro di ricerca e archiviazione della fotografia Maggio 2005 Copertina flessibile illustrata in bn, rilegatura editoriale, pagine 177, formato cm. 24X22. Scopo del volume è quello di documentare la grande guerra con numerose immagini in bianco e nero. Condizioni: OTTIMO “NUOVO” come da foto Il conflitto ebbe inizio il 28 luglio 1914 con la dichiarazione di guerra dell'Impero austro-ungarico al Regno di Serbia in seguito all'assassinio dell'arciduca Francesco Ferdinando d'Asburgo-Este, avvenuto il 28 giugno 1914 a Sarajevo. La prima guerra mondiale fu un conflitto armato che coinvolse le principali potenze mondiali e molte di quelle minori tra il luglio del 1914 e il novembre del 1918. Chiamata inizialmente dai contemporanei "guerra europea", con il coinvolgimento successivo delle colonie dell'Impero britannico e di altri paesi extraeuropei tra cui gli Stati Uniti d'America e l'Impero giapponese prese il nome di guerra mondiale o anche Grande Guerra: fu infatti il più grande conflitto armato mai combattuto fino alla seconda guerra mondiale. L’archivio dell’Ufficio Storico dello Stato Maggiore dell’Esercito, già alla fine dell’Ottocento, custodiva, insieme alle carte, un discreto patrimonio fotografico, costituito dalle numerose fotografie che Enti o singoli Ufficiali allegavano come documentazione dimostrativa connessa a studi tecnici, a relazioni di viaggi compiuti all’estero, a ricognizioni di tratti di frontiera, a corrispondenze di guerra e a memorie sull’addestramento o sulla condotta di manovre. Nel 1896 la fotografia, che aveva suscitato l’interesse dei militari fin dalla sua scoperta – 6 gennaio 1839 con l’annuncio di Arago sulla scoperta di Louis Jacques Mandé Daguerre - aveva ormai acquistato tale importanza nell’ambito dell’Esercito da suggerire l’istituzione di una Sezione Fotografica presso la Brigata Specialisti del 3° Reggimento Genio. Nei decenni successivi, i fotografi militari avrebbero alimentato, con il loro operato, i fondi di archivio; contemporaneamente, il patrimonio fotografico si arricchiva attraverso donazioni di militari appassionati di fotografia o acquisizioni sul mercato, come gli album della 1a Campagna d’Africa firmati da Luigi Fiorillo e le gigantografie degli stessi eventi realizzate da Mauro Ledru e Giuseppe Nicotra. Spese di spedizione Euro 2 con posta "piego di libri opportunamente protetto in custodia di cellofan e inviato dentro apposita busta postale. NON E’ PREVISTA LA CONSEGNA BREVI MANU Pagamento: postepay bonifico bancario vaglia postale paypal
28 €
Vista prodotto
Torino (Piemonte)
JOE DEVER librogame IL SENTIERO DEL LUPO lupo solitario 25 collana diretta da Giulio Lughi illustrato da Brian Williams tradotto da Laura Pelaschiar McCourt Edizioni E. Elle Febbraio 2000 Copertina flessibile con sovraccoperta illustrata a colori, rilegatura editoriale, formato cm. 10,5X17,5. Condizioni: OTTIMO PARI AL NUOVO COME DA FOTO Joe Dever (Chingford, 12 febbraio 1956 – 29 novembre 2016) è stato uno scrittore e autore di giochi britannico. È noto soprattutto come ideatore della serie di Lupo Solitario. Il sentiero del lupo (titolo originale Trail of the Wolf) è un librogame dello scrittore inglese Joe Dever, pubblicato nel 1997 a Londra dalla Red Fox Children's Books e tradotto in numerose lingue del mondo. È il venticinquesimo dei volumi pubblicati della saga Lupo Solitario. La prima edizione italiana, del 1997, fu a cura della Edizioni EL. Questo libro è il quinto della serie, in cui il protagonista non è più il supremo maestro Ramas Lupo Solitario, ma uno dei suoi allievi del "Nuovo ordine": in queste avventure, è il lettore che deve scegliere il nome del proprio personaggio, o attraverso una combinazione di due nomi (estratti a sorte da due elenchi) oppure ideato direttamente dal lettore. TRAMA Non appena hai fatto ritorno al monastero, ti metti in opera per preparare l'accoglienza all'esercito dei Ramas che avevano partecipato alla battaglia contro Lord Vandyan ed il regno di Eldenora. Purtroppo, invece dell'intero battaglione dei tuoi confratelli, vedi arrivare Pioggia Dorata, una guida Ramas, il quale ti comunica una tremenda notizia: Lupo Solitario è stato rapito da una nebbia nera calata all'improvviso su di lui: capisci che si tratta di Zorkaan, il divora anime. Immediatamente chiedi a Banedon ed Lord Rimoah, di aiutarti per trovare il tuo maestro. Lord Rimoah, ti racconta di Xaol, un malvagio negromante al servizio di Naar: Xaol, grazie all'aiuto del Dio delle tenebre, è riuscito a soggiogare lo Zorkaan e lo ha inviato ad uccidere Lupo Solitario. Il piano è però fallito, ma è riuscito ugualmente a rapire il tuo maestro. Lo Zorkaan ha portato Lupo Solitario, a Gazad Helkona la città che fu presieduta dal Signor delle Tenebre Chlanzor. Immediatamente vi mettete d'accordo sul piano di salvataggio: Banedon, con il Cloud Dancer, ti porterà nelle vicinanze della città, e da qui proseguirai da solo verso Gazad Helkona. Quando avrai liberato il tuo leader, Banedon arriverò con la nave volante e vi porterà in salvo Spese di spedizione Euro 2 con posta "piego di libri opportunamente protetto in custodia di cellofan e inviato dentro apposita busta postale. NON E’ PREVISTA LA CONSEGNA BREVI MANU Pagamento: postepay bonifico bancario vaglia postale paypal
14 €
Vista prodotto
Italia (Tutte le città)
JOE DEVER CONTAGIO MORTALE Grande Maestro Ramas librogame 13 lupo solitario collana diretta da Giulio Lughi illustrato da Brian Williams tradotto da Laura Pelaschiar Edizioni E. Elle 1991 Contagio mortale (titolo originale The Plague Lords of Ruel) è un librogame dello scrittore inglese Joe Dever, pubblicato nel 1990 a Londra dalla Arrow Books e tradotto in numerose lingue del mondo. È il tredicesimo dei volumi pubblicati della saga Lupo Solitario nonché il primo della serie Grande Maestro Ramas. La prima edizione italiana, del 1991, fu a cura della Edizioni EL. Molti anni sono passati da quando Lupo Solitario ha sconfitto l'Arcisignore delle Tenebre Gnaag, liberando così il Magnamund da quella terribile minaccia: dopo la caduta di Helgedad, nel Regno delle Tenebre si scatena il caos totale, sfociato in un'autodistruttiva guerra civile, mentre il neo Grande Maestro Ramas si dedica alla ricostruzione del Monastero e del Nuovo Ordine Ramas. Si profila un lungo periodo di pace e prosperità ma un nuovo, terrificante pericolo è in agguato... Nella sinistra fortezza di Mogaruith, i Druidi Ceneresi di Ruel stanno ultimando la creazione di un virus letale, che, se rilasciato nell'atmosfera, annienterebbe tutte le creature viventi del Magnamund eccetto quelle in possesso di uno speciale vaccino in mano ai Ceneresi stessi. Dopo aver superato l'infida Palude di Ruel, essere penetrato a Mogaruith, ed aver sconfitto l'Arcidruido Cadak, capo dei Ceneresi, Lupo Solitario riuscirà a distruggere il mortale virus, salvando ancora una volta il destino del Magnamund. Copertina flessibile con sovraccoperta illustrata a colori, rilegatura editoriale, formato cm. 10,5X17,5. Condizioni: OTTIMO COME DA FOTO Spese di spedizione Euro 2 con posta "piego di libri opportunamente protetto in custodia di cellofan e inviato dentro apposita busta postale. NON E’ PREVISTA LA CONSEGNA BREVI MANU Pagamento: postepay bonifico bancario vaglia postale
10 €
Vista prodotto
Italia (Tutte le città)
NELLI Giovanni (Sec. XIX) IL RE DEI CUOCHI ossia L’ARTE DI MANGIARE AL GUSTO DEGL’ITALIANI CON CIBI NOSTRALI E FORESTIERI Opera contenente QUANTO E’ N ECESSARIO PER SAPER BENE ORDINARE E SERVIRE UN PRANZO NONCHE’ I MIGLIORI METODI PER FARE CONSERVE, ROSOLI, LIQUORI E GELATI. 827 Ricette. FIRENZE ADRIANO SALANI, EDITORE Viale dei Mille. 1929 Copertina rigida con sovraccoperta illustrata, formato cm. 18,5x13, brossura ristampata, pagine 400, in antiporta tavola in bianco e nero, nel testo raffigurante una tavola imbandita per 24 persone. Raccolta di 827 ricette. Esemplare in eccellente stato di conservazione. “Nulla v’ha di più antico dell’arte culinare; essa può dirsi nata coll’uomo. Gli eroi, le belle e persino gli dei la professarono con orgoglio… Niun paese è più a dovizia favorito dai doni della natura dell’Italia ma poiché la questione della cucina riguarda tutte le nazioni europee abbiamo fede che quando i raggi d’una savia dottrina culinare avranno dissipato le tenebre, molti fatti importanti per quest’arte, finora ignorati o non avvertiti, verranno in luce con grande giovamento della salute degli uomini.” Così, nella parte introduttiva del suo “ Il Re dei cuochi - Trattato di gastronomia universale contenente le migliori ricette per la preparazione di ogni sorta di vivande”, pubblicato nel 1868 – 23 anni prima dell’assai più conosciuto trattato dell’Artusi- , scrive Giovanni Nelli, giovane milanese amante dell’arte culinaria, già Presidente della Società dei Cuochi di Milano. Forse quello di Giovanni Nelli è il primo ricettario di cucina italiana post unificazione ed è il primo che riporti la ricetta ufficiale del panettone milanese. E’ una cucina – quella proposta da Nelli - che risente dell’influenza europea e soprattutto francese. Le vicende storiche, difatti, avevano fatto sì che la cucina riconosciuta e codificata fosse quella francese; sebbene la stessa tanto dovesse alla tradizione gastronomica italiana introdotta in Francia da Caterina de’ Medici, francesi furono i più celebri scrittori di gastronomia dell’epoca moderna, a cominciare da François de la Varenne che nel XVII secolo pubblicò “Il cuoco francese”, passando per Parmentier e Careme, sino ad arrivare a Brillat-Savarin. L’approccio concettuale di Nelli risente della lezione di Brillat-Savarin; Nelli, infatti, non trascura né l’aspetto storico della cucina, né l’aspetto della fisiologia alimentare e quindi del potere nutritivo e della digeribilità dei singoli alimenti. Ma non solo, suddivide il ricettario in 53 capitoli organizzati per argomento, per ingrediente o per tipologia di preparazione e chiude il suo trattato con una parte dedicata alle norme di igiene alimentare e di conservazione dei cibi; non tralascia neppure l’aspetto più conviviale e, infatti, dedica un’ulteriore parte del libro al modo di servire in tavola e persino di trinciare le vivande. Infine, inserisce un glossario dei termini tecnici. Insomma, un’opera davvero completa, nella quale non mancano le tecniche di cottura, di preparazione e di manipolazione dei cibi. Compresi i “trucchi del mestiere” che oggi qualche cuoco televisivo spaccia per grandi segreti rivelati nel suo ultimo best-seller e che, al contrario, sono insegnamenti antichi. Recentemente, una nota casa editrice che vende anche on-line, lo ha ripubblicato in edizione economica e, al momento, acquistandolo via internet lo presenta con il 50% di sconto al modico prezzo di € 7,45. Con poco più del costo di una rivista, si può prendere un classico della cucina che non perderà il suo valore quando la trasmissione televisiva di turno non andrà più in onda! Tra l’altro, all’interno del libro, sono presentate tante ricette “furbe”, di quelle cioè pensate per sfamare una famiglia con poca spesa. Perché, come scrisse l’editore nella prefazione alla prima edizione “ il Re dei Cuochi si propone di essere il mentore dei gastronomi, dei cuochi e delle cuciniere, non che di tutte le persone che amano, per diletto, occuparsi della preparazione della loro cucina… Vi sono giorni di festa nelle famiglie, in cui la gastronomia deve avere il suo regno; in quell’occasione si sperimenterà mediante il presente manuale che la vera economia si trova nel saper fare…”. Non lo trovate attualissimo? Spese di spedizione Euro 2 con posta "piego di libri” opportunamente protetto in custodia ed inviato dentro apposita busta postale. NON E’ PREVISTA LA CONSEGNA BREVI MANU Pagamento: postepay bonifico bancario vaglia postale paypal
34 €
Vista prodotto

Pubblicare Annunci Gratuiti - comprare e vendere usato in Italia | CLASF - copyright ©2022 www.clasf.it.