5 Consigli per riciclare l’olio di cucina

ECOLOGIA
19 gennaio 2016 · Alessandra

Un litro d’olio contamina mille litri d’acqua. Si considera che l’olio vegetale sia la principale causa di contaminazione delle acque urbane.Cuando si accumula nelle fogne ingorga le tubature della città rischiando anche di causare delle fuoriuscite.

Inoltre, se riesce ad arrivare ai fiumi e al mare, l’olio forma una pellicola impermeabile sopra la superficie dell’acqua. In questo modo impedisce il passaggio dell’ossigeno e dunque, lo sviluppo della vita acquatica.

Per questo, prima di tutto, è importante essere coscienti che non bisogna mai gettare l'olio nello scarico. É meglio, e più rispettoso per l’ambiente, raccoglierlo in una bottiglia e poi gettarlo nella spazzatura, anche se neppure questa è una soluzione, giacchè l’olio, benchè non venga riversato nelle acque, sarà trasformato in spazzatura che impiegherà moltissimo tempo per degradarsi, così come la bottiglia di plastica.

Reciclare e riutilizzare l’olio di cucina è una alternativa molto più ecologica, dato che trovargli un nuovo utilizzo è l’unico modo per far si che non si tramuti in un residuo contaminante.

Creare del sapone. Il sapone si fa con grasso o olio, per questa ragione è uno dei modi più efficaci di riutilizzare l'olio vecchio.

Ci sono dei procedimenti per farlo in casa, anche se bisogna fare molta attenzione perchè vengono utilizzati ingredienti come la soda caustica, che devono essere manipolati con attenzione, ma il risultato sarà fantastico in ogni caso, si può perfino creare del sapone per bucato ecologico.

Un’altra opzione è quella di metterlo in vendita gratuitamente su Clasf con lo scopo di venderlo a un imprenditore che si dedica al riciclaggio sostenibile.

Fabbricare biodiesel. Il biodiesel è un combustibile che serve per i motori diesel, ma che è molto meno contaminante, dato che si elabora con l'olio vegetale e non con i combustibili fossili.

Si può fabbricare il biodiesel in casa facendo molta attenzione, oppure puoi cercare qualcuno che lo fabbrichi per donargli l'olio inutilizzato e non dover disfartene; puoi addirittura mettere un'annuncio per venderlo e guadagnare del denaro extra.

Trasformarlo in candele. Le puoi preparare per averle a disposizione quando salta la corrente, o utilizzarle per una decorazione romantica.

Hai solo bisogno di un recipiente, del fil di ferro, dello spago e dell’olio che vuoi riciclare:

-Filtra molto bene l’olio, soprattutto se è stato usato per friggere e se vuoi aggiungi delle essenze profumate.

-Con il fil di ferro, fai un tubicino per lo stoppino  avvolgendo il filo di ferro attorno a un bastoncino di un diametro simile a quello del fil di ferro; togliere il bastoncino e piegare una estremità del filo di ferro affinchè funzioni come base.

-Fai passare il filo per il tubicino. Da un lato devono uscire solo alcuni millimetri di filo, dall’altro, un pezzo più largo.

-Collochiamo il tubicino con il filo, che sarà lo stoppino della candela, dentro del recipiente e poi lo riempiamo con olio lasciando fuoriuscire lo stoppino.

Usarlo in modo “industriale”. L’olio che non è più utile per cucinare ha ancora molte proprietà. Può essere utilizzato per lubrificare parti di diversi macchinari e lo puoi usare perfino per piccole riparazioni come ingrassare i cardini delle porte affinchè non cigolino.

Un’altra possibile alternativa è quella di usarlo per ungere degli stampi dai quali dovrai staccare un materiale con il quale stai lavorando.

Oppure, anche in questo caso, potresti magari venderlo o cederlo a un imprenditore o una piccola impresa che ne abbia bisogno per i suoi stampi o le sue macchine.

Realizzare della pittura fai da te. Ci sono due maniere di riciclare l’olio per convertirlo in pittura. Una di queste è cercare delle ricette di pittura fai da te che ce l'abbiano come componente. Scoprirai che, dato che apporta impermeabilità, molte lo includono. 

Un’altra opzione è quella di utilizzarlo direttamente per proteggere il legno. L’olio di lino viene generalmente usato per questo fine, ma in alcuni casi si può anche usare un altro tipo di olio vegetale, anche se non ha la stessa resistenza.

Oltre a questi utilizzi, anche tu puoi pensare in che altro modo riciclare l'olio, ricordando le sue proprietà: è impermeabile, è combustibile e più leggero dell’acqua.


Notizie Relazionate